Mia figlia sta frequentando un Creep

Caro Dr. G.,

Sono davvero spaventato e confuso. La mia figlia di 17 anni, solitamente ottimista e fiduciosa, sta uscendo con un cagnolino. Sospetto che lui stia controllando, possessivo e intimidatorio. Riesco a malapena a metterlo sulla carta, ma penso che potrebbe essere verbalmente e forse anche fisicamente violento. Mia figlia piange molto dopo aver passato ore al cellulare con lui e sembra essersi ritirata dai suoi amici. Prima dell'attuale "creep" non aveva mai avuto un fidanzato. Usciva principalmente con gruppi di amici maschi e femmine.

Ho paura di dire a mio marito delle mie preoccupazioni perché potrebbe solo andare dietro a questo giovane e picchiarlo. Non voglio che mio marito finisca in prigione, ma devo dirti che ho pensato di spaventare le luci viventi di questo punk me stesso.

Non voglio rovinare la mia relazione con mia figlia. Non voglio fare la cosa sbagliata ma non posso più sedermi tranquillamente.

Si prega di avvisare su come affrontare questo problema con mia figlia.

Una madre che vede il rosso

Cara mamma che vede il rosso,

Credo che in effetti potresti vedere le bandiere rosse associate alla violenza legata agli appuntamenti. Proprio per farti sapere che non sei il solo ad affrontare questa situazione, le statistiche nazionali del Centro per il controllo delle malattie indicano che un adolescente su quattro riferisce di essere stato vittima di abusi psicologici da un compagno di incontri. Uno su otto riferisce di aver subito abusi fisici. Sono molto consapevole che solo una percentuale molto piccola di questi adolescenti confida nelle loro madri. Una percentuale ancora più piccola confida nei loro padri. Sono anche consapevole che questa informazione fornisce poco conforto solo conoscenza.

Gli adolescenti non confidano nei genitori non perché non li amano e si fidano di loro, ma più probabilmente perché sono imbarazzati, hanno paura di deludere i loro genitori e sono preoccupati per le ripercussioni per l'entanglement in cui si sono tristemente cacciati.

Stai descrivendo almeno due delle bandiere rosse associate alla violenza degli adolescenti. Loro sono:

1. Le interazioni telefoniche intense e angoscianti

2. Ritiro dai suoi amici

Altre bandiere rosse includono:

3. Lividi inspiegabili

4. Un partner di controllo e possessivo

E

5. Controllo costante dei messaggi in quanto il partner può richiedere informazioni costanti su luogo e attività

Ora che possiedi queste informazioni lasciami rispondere alla domanda più importante che è come dovresti gestire questa situazione delicata ma spaventosa.

1. Parla immediatamente con tua figlia ma con affetto e sostegno.

2. Non è necessario rimproverare il suo fidanzato. Posso assicurarti che la sua autostima è già stata svelata e lei è consapevole che il suo giudizio sui partner non è l'ideale.

3. Abbracciala amorevolmente e ricordale quanto la ami. All'inizio può essere resistente, ma è più probabile che lei sentirà il sollievo che sei a conoscenza e che la stai cercando.

4. Aiutala a disconnetterti dalla messaggistica elettronica. Avrà un tempo molto più facile eliminare gradualmente la relazione se riceve meno input dal fidanzato.

5. Offri di portarla in terapia dove possa parlare con qualcuno obiettivo e riguadagnare il suo senso di quella che è la norma salutare nelle razioni.

Ricorda che anche il ragazzo ha problemi. Potresti voler far sapere ai suoi genitori del suo comportamento in modo che possano aiutarlo. Questo, ovviamente, deve essere gestito con molta cautela.

La mia speranza è che non avrai bisogno di ottenere un ordine restrittivo, ma se ciò diventa necessario è sempre un'opzione.

Ti auguro coraggio e successo mentre aiuti tua figlia a uscire da questo casino.

Dr. G.

Solutions Collecting From Web of "Mia figlia sta frequentando un Creep"