Mia figlia non può gestire il college

Caro Dr. G.,

Mia figlia è educata e generalmente una persona premurosa. È un po 'viziata e un po' timida. È stata allevata da mio marito e da me. È sempre stata contraria al cambiamento e, a volte, era molto esigente da quando era giovane.

Pur essendo contrari al cambiamento, ci siamo trasferiti più volte, poiché mio marito ha dovuto trasferirsi per motivi di lavoro. Durante il liceo ha frequentato 4 scuole diverse, ma si è laureata quando aveva ancora 17 anni, compiendo 18 anni qualche mese dopo. Ha preso un anno di pausa prima di frequentare l'università. Abbiamo deciso di andare in pensione in un altro paese poiché possiamo avere una vita migliore, più economica e confortevole lì.

Così, ci siamo trasferiti di nuovo pensando che sarebbe andata a scuola e poi in una carriera! Poiché non è andata direttamente all'università, si è trasferita con noi. Purtroppo, a lei non piace dove viviamo e ha recitato più volte. A causa dei "pensieri casuali" che attirano la sua attenzione, la paura che quei pensieri siano veri, e la nostra preoccupazione di non essere in grado di gestire la vita da sola, stiamo cercando di capire come tornare indietro, non per noi, per lei. In questo momento viaggiamo avanti e indietro un numero di volte all'anno, ma questo ha prosciugato le nostre limitate entrate in SS e qualsiasi risparmio avessimo avuto. Ora stiamo solo lottando per estinguere il debito che abbiamo contratto nel fare il viaggio avanti e indietro.

L'anno scorso (2014) è stato il suo primo anno all'università. Era spaventata dal fatto che non era mai stata fuori casa da sola. Nemmeno per un ritiro, un campo durante la notte o qualcosa di simile. La sua paura si è tradotta in telefonate nelle ore notturne qui per aiutarla ad affrontare la sua ansia. Lei spesso ci ha accusato di abbandonarla e di non fornire alcun posto dove andare. Tuttavia, lei non vuole andare da suo fratello maggiore né da suo zio, entrambi i quali hanno offerto un posto dove andare.

Ha difficoltà a fare amicizia, perché pensa di non essere abbastanza brava. Lei davvero non accetta, apprezzare e amare se stessa. La sua immagine di sé è estremamente povera. Pensavamo di averla cresciuta per avere fiducia, ma in qualche modo non siamo riusciti a infondere un buon valore di sé. Pensa che non sia attraente o carina. Così, al suo primo anno all'Università, ha fatto solo 2 amici un po ': una sua compagna di stanza (che ora ha cambiato scuola) e il ragazzo che diventerà il suo fidanzato un mese dopo.

Lei e il ragazzo sembravano andare d'accordo, ok. Periodicamente chiamava e parlava con me, la mamma, per lamentarsi di lui che non scriveva messaggi, trascorreva del tempo insieme, andando alla mensa del campus o facendo altre cose che aveva promesso di fare. Divennero fisicamente intimi (una piccola terza base passata!) Ma non avevano rapporti sessuali. Non si sarebbe mai tolto i pantaloni e si sarebbe solo comportato come se stesse entrando dal suo didietro.

Il fondamento di mia figlia a casa era il massimo che sapevamo come darle. Andò in entrambe le scuole pubbliche e private; abbiamo lavorato per fornire una buona base. Purtroppo mio marito e io abbiamo una relazione molto tesa. Nonostante ci prendiamo cura l'uno dell'altro, spesso non siamo d'accordo e (come dice mia figlia) litighiamo troppo. Questo sembra essere passato troppo bene a nostra figlia. Adesso ci urla che siamo cattivi genitori, ma non appena ha bisogno di parlare ci chiama. Mentre abbiamo cercato di farla crescere, abbiamo anche avuto i nostri problemi e ora credo che lei ci odia. Forse troppo co-dipendente?

Una mamma interessata,

Cara madre,

Grazie per avermi dato una così buona descrizione di quello che è successo alla tua famiglia. Mi sembra che tu abbia lavorato molto duramente per dare a tua figlia una bella vita. A questo punto mi sembra che tua figlia dovrebbe confidare di meno in te e più negli amici. Sebbene sia sempre magnifico che madre e figlia abbiano una relazione intima, è sembrato strano che lei ti desse tanti dettagli della sua attività sessuale.

Credo che tua figlia abbia bisogno di iniziare la terapia e imparare come affrontare situazioni stressanti. Forse può chiedere consulenza al centro di consulenza del college. Non è certamente vantaggioso per lei incolparti per la sua infelicità. In un'altra nota non è utile per te continuare a capovolgere la tua vita sperando che questo sia utile per lei.

In terapia, tua figlia ha bisogno di lavorare autonomamente e imparare come fare amicizia e affrontare altre relazioni. Ha anche bisogno di lavorare su problemi di ansia e separazione. Incolpare i suoi genitori per i suoi problemi non la aiuterà a risolvere i suoi problemi. Falle sapere che sei disponibile a parlarle ma a non farle urlare. Ha bisogno di apprendere abilità interpersonali efficaci e urlare non è una di queste.

Mi dispiace che il tuo rapporto con tuo marito sia teso. La tua situazione sembra molto stressante. Hai una rete di supporto sociale di amici o parenti con cui puoi parlare? In caso contrario, contatta un terapeuta o un amico. Essere isolati con i nostri sentimenti non è mai una buona cosa.

In bocca al lupo.

Dr. G.

Puoi seguirmi su Twitter:

Solutions Collecting From Web of "Mia figlia non può gestire il college"