Mi dispiace: scuse … Il buono, il cattivo e il sentimento di cuore

Le scuse obbligatorie riguardano il volere allontanare qualcuno;
una scusa sincera riguarda il voler essere lasciati sfuggire;
una scusa sincera riguarda il voler riparare una relazione
– Pete Linnett

Non molto tempo fa un padre mi ha raccontato di un incidente con il suo adolescente che ha detto a suo padre: "Dai papà, lasciami fare questo. Mi assumerò la piena responsabilità di ciò che accadrà. "

Suo padre rispose: "Sapevi che assumersi la piena responsabilità significa che se va male, pagherai volentieri tutte le conseguenze senza discutere, fare ammenda e poi correggere ciò che è accaduto in modo che non si ripeta mai più?"

Suo figlio ha detto: "Non ero d'accordo."

Suo padre disse: "Bene, cosa ne pensi di assumersi la piena responsabilità?"

Suo figlio rispose: "Significa che se qualcosa va storto, io dirò: 'Mi dispiace'".

Recentemente ho avuto una meravigliosa discussione con Pete Linnett, Fondatore e CEO del Life Adjustment Team su come le persone si scusano e poi come vengono ricevute le scuse per dirvi molto su di loro. Questo è ciò che Pete mi ha aiutato a capire:

Scuse obbligatorie – Questo è ciò che l'adolescente sopra ha dimostrato. È insincero e inteso come un modo per togliere qualcuno dalle tue spalle e dimenarti da qualsiasi responsabilità reale. È probabile che susciti una risposta del tipo: "Non è abbastanza buono" perché in realtà non è sincero. A proposito, è una delle ragioni per cui le persone spesso hanno difficoltà a dire "Mi dispiace" a qualcuno che ha perso un parente, perché sono così abituati a sentirlo come una scusa che le parole sembrano vuote.

Scuse sincere – Ecco quando sembri sincero riguardo a ciò che stai dicendo, ma la tua motivazione è principalmente quella di essere lasciata libera in modo che tu e l'altra persona possano andare avanti. Non è falso o insincero e dimostra sincero rammarico, ma non è molto soddisfacente per la persona che riceve chi è suscettibile di rispondere: "Accetto le tue scuse".

Scuse sincere – Quello è quando guardi negli occhi la persona che hai ferito (intenzionalmente o meno) e loro guardano nella tua e sentono che vedi la ferita e la ferita che hai causato e che ti provoca dolore. Questo è il rimorso. È sulla falsariga di "Ho sbagliato a fare x e so che ti ha ferito e deluso e reso difficile per te fidarti di me e che ci vorrà del tempo per guadagnare indietro quella fiducia. Non voglio che ti fidi ancora di me finché non ti senti di averlo guadagnato e che vedi che non farò mai più male, deluderò e ti deluderò di nuovo in quel modo. E mi dispiace ". Quando porti queste scuse, è probabile che l'altra persona si sollevi con sollievo che ti rendi conto di quello che hai fatto e dici" Grazie. Lo apprezzo."

Ora ci possono essere dei casi in cui anche se porti delle scuse sincere, l'altra persona potrebbe non accettarla, e inoltre può attaccarti sdegnosamente quando hai scoperto il collo in questo modo. Se lo fanno, rispondono con: "Mi dispiace che tu ti senta in quel modo e capisco la tua reazione, perché quando ho fatto quello che ho fatto, non ti ho solo fatto del male o deluso, ti ho traumatizzato".

Se ancora non perdonano (il che non significa che lo dimenticheranno) molti mesi lungo la strada dopo aver dimostrato il vero rimorso sincero e poi offrire loro la restituzione per quello che hai fatto loro e infine la riabilitazione nel modo in cui gestisci le situazioni in modo da non farlo di nuovo, allora hai fatto tutto ciò che puoi fare. Quindi il problema non è che sei imperdonabile, ma che non perdona. (Guarda il video della formula ermetica per farla tornare dal tradimento).

PS Mentre siamo in tema di scuse "sentite", se hai mai guardato il mondo e visto troppo egoismo, avidità ed ego e vorresti trovare un'oasi nel mezzo di Internet dove le persone non lo fanno vendere, fare fretta, cercare di impressionare o nominare drop, per favore controlla il gruppo linkedin di Heartfelt Leadership.

È una community di base, per gente che ha guardato il mondo e ha visto troppi altri che sono feriti, frustrati, spaventati, arrabbiati, avidi, egoisti, manipolatori e scoraggiati e pensano: "Ci deve essere un modo migliore “.

Solutions Collecting From Web of "Mi dispiace: scuse … Il buono, il cattivo e il sentimento di cuore"