Mercy Train: un romanzo su madri e figlie

Come molte donne, il mio rapporto con mia madre era complicato. Quando ero una ragazza, lei era amorevole e divertente, gentile e premurosa, ma dopo aver perso tragicamente suo marito – mio padre – era immersa in un dolore complicato e duraturo. In realtà, non è mai stata la stessa dopo aver perso mio padre, e ciò ha profondamente influenzato il nostro legame. Ho onorato mia madre e la nostra strada per la guarigione nel mio secondo romanzo Sea Escape .

E come risultato delle mie esperienze, trovo che sono attratto da tutti i tipi di storie di madre e figlia. Che stiano leggendo avvincenti memorie come The Long Goodbye di Meghan O'Rourke o Katherine Rosman di Se hai letto Suzy: A Mother, a Daughter, a Notebook di un giornalista , o racconti di finzione di questo legame primordiale come il romanzo Mercy Train (già pubblicato sotto il titolo Madri e figlie) di Rae Meadows.

Ho chiesto a Rae di parlare con me di scrivere il suo terzo romanzo, in particolare su come è stato esplorare questo legame dopo aver appena dato alla luce il suo primo figlio, una figlia. So che ti piacerà la sua prospettiva.

***

Lynne: Ho iniziato a leggere Mercy Train il giorno in cui l'ho ricevuto per posta, e non sono riuscito a metterlo giù fino a quando non ho finito l'ultima riga. Le storie intrecciate di Violet, Samantha e Iris sono così avvincenti. Riassumi il tuo nuovo romanzo per i lettori?

Rae: Grazie mille, Lynne. Sono elettrizzato che tu abbia risposto al libro come hai fatto tu. Mercy Train è di circa tre generazioni di donne le cui storie sono intrecciate per abbracciare il ventesimo secolo. Sam, una nuova madre, teme di essere stata trasformata in artista per la maternità. È passato un anno da quando sua madre, Iris, è morta, quando una scatola di oggetti di Iris arriva sulla soglia di casa sua. Un anno prima, Iris sta morendo di cancro al seno. Dopo 40 anni come casalinga suburbana, divorziò e si trasferì in Florida. Decide che se la morte non arriverà presto, prenderà le cose nelle sue mani. E infine, la nonna di Sam, Violet, ha undici anni nel 1900, e vive nel pozzo nero della Quarta Rione di New York con sua madre, una drogata di oppio. Violet è grintosa e dura, e si imbarca su un treno orfano diretto verso il Midwest.

Per coloro che non hanno sentito parlare del Movimento dei treni orfani – come non avevo – fu un esperimento sociale controverso, che andò avanti dal 1854 al 1929. A metà del diciannovesimo secolo, decine di migliaia di bambini vagavano per le strade di New York City. Un giovane ministro ha deciso di metterli sui treni e di inviarli a nuove case cristiane nell'America rurale. Le persone potevano semplicemente presentarsi a una destinazione e prendere un bambino, senza fare domande. I treni hanno trasferito circa 150.000-200.000 bambini.

Lynne: Mercy Train è un romanzo multi-generazionale. Hai scritto la storia di ciascuna donna in modo lineare e poi le hai montate insieme? O hai intrecciato le storie insieme come hai scritto?

Rae: Ho scritto ogni storia separatamente e poi li ho montati insieme. Scrivendoli simultaneamente mi sentivo troppo travolgente per me, e mi sentivo anche come se avessi bisogno di essere completamente immerso in ogni personaggio per un lungo periodo. Ho scritto prima Violet, poi Sam, poi Iris, circa cento pagine ciascuno. Ho dovuto fare un sacco di complicazioni in seguito per assicurarmi che i dettagli e il tempo corrispondessero, e che i temi fossero ripresi da una sezione all'altra, ma ho trovato l'unità di centinaia di pagine come un pezzo di scrittura che potevo gestire.

Lynne: Ho lavorato con un certo numero di scrittori attraverso Grub Street Writers a Boston, e mi è stato chiesto molto sulla revisione ultimamente. Puoi parlare al tuo processo di revisione per Mercy Train ?

Rae: Sono fermamente convinto del potere della revisione, eppure mi fa prendere dal panico quando arriva il momento di farlo. È una cosa così delicata quando ricevi un feedback su ciò che non funziona, e devi davvero fare un respiro profondo e ascoltare e aprirti, invece di crollare in un mucchio di dubbi su di te. Una cosa che faccio sempre dopo una prima bozza è un passo indietro per un po '. Ho bisogno di questo spazio per avere più chiarezza su ciò che deve essere aggiunto, sottratto o rielaborato. La mia più grande sfida nella revisione di questo romanzo è stata il personaggio di Sam. Ho alcuni primi lettori e li ho rivisti in base alle loro preoccupazioni, principalmente ripensando all'arricciamento di Sam e al modo in cui la sua storia si relazionava con gli altri due. Dovevo dare alla sua storia più peso e coraggio. Il romanzo iniziò inizialmente con Violet, ma in revisione passò a Sam, che per me rese il libro più espansivo.

Lynne: Sei anche l'autore degli acclamati romanzi Calling Out e No One Tells Everything . In che modo il processo di scrivere questo romanzo è stato diverso dalle tue precedenti esperienze?

Rae: così diverso! Quando ho scritto il mio primo libro ho avuto un lavoro a tempo pieno, ma questo ha comunque lasciato notti e fine settimana al lavoro. Con il mio secondo, ero un freelance, quindi ho avuto infinite quantità di tempo per godermi il processo di scrittura. (Quello che ho fatto con tutto quel tempo non ne ho idea.) Ma per questo romanzo, come una nuova madre, ho dovuto spremere per iscritto nei brevi scatti di una o due ore che ho avuto per me stesso. Ho davvero dovuto imparare a scrivere in un modo nuovo, come focalizzarmi rapidamente. Avevo bisogno di darmi degli obbiettivi modesti, così ho deciso su due pagine al giorno, e mi sono attenuto a ciò fino al completamento di una bozza. Ora che ho due bambini, forse dovrò imparare a scrivere nel sonno.

Lynne: la maternità ha cambiato le tue intuizioni nei tuoi personaggi? La tua identità di scrittore?

Rae: assolutamente. Diventare madre ha avuto un enorme impatto sul modo in cui vedo il mondo e, a sua volta, ne scrivo. Un buon esempio di ciò è la storia della madre di Violet, Lilibeth, una donna danneggiata non attrezzata per prendersi cura di sua figlia. Quando ho iniziato a scrivere Mercy Train , ho sentito un modo per la sua decisione di mettere Violet su un treno orfano, e dopo aver avuto un bambino, ho scoperto che non ero più così risoluto. Da una parte, l'interazione emotiva, biologica e cerebrale che porta la maternità è così complessa e, dall'altra, essere madre è chiara e primitiva. Ognuna delle madri nel romanzo rimbalza in questo territorio. Diventare madre mi ha mostrato quale sarebbe stata la forma e la colla complessiva del romanzo.

Lynne: Nel nuovo mondo dell'editoria e dei social media, cosa stai facendo in modo diverso per promuovere questo romanzo di quanto hai fatto per i tuoi primi due?

Rae: Così tanto è cambiato negli anni trascorsi dalla pubblicazione del mio ultimo libro. Ero già su Facebook, ma ero terrorizzato che il mio editore stesse per chiedermi di scrivere blog e fare Twitter. E, naturalmente, lo hanno fatto! Sono una persona piuttosto riservata, quindi l'idea del blogging era molto spaventosa. Ma mi sono sentito più a mio agio. Per quanto riguarda Twitter, una volta acquisita familiarità con il mezzo, è divertente, e posso farlo tenendo in braccio un bambino e parlando con un bambino di tre anni. Il mio unico problema con l'aspetto del social networking dell'editoria è il momento: è un buon giorno quando ho tempo per fare una doccia, ei social media possono essere un buco nero che divora quei preziosi minuti di riserva. Ma in questi giorni devi promuovere il tuo libro attraverso questi canali o potresti sempre pensare, e se?

Lynne: Sono sicuro che i lettori vorranno saperne di più sulla tua ispirazione per Mercy Train . Come possono saperne di più sul tuo lavoro?

Rae: Puoi saperne di più sui treni orfani e la storia dietro il libro sul mio sito web. E per favore contattami direttamente attraverso il sito con domande o commenti. Mi piace parlare con i lettori: è una delle parti più gratificanti di tutto questo processo.

Lynne Griffin insegna studi familiari a livello universitario a Boston ea livello internazionale. È l'autrice della guida ai genitori Negotiation Generation e dei romanzi di famiglia Sea Escape e Life Without Summer. Puoi trovarla online su www.LynneGriffin.com, su www.twitter.com/Lynne_Griffin e su www.facebook.com/LynneGriffin.

Solutions Collecting From Web of "Mercy Train: un romanzo su madri e figlie"