Masturbazione o "Master"

"La lussuria è la scimmia che butta nei nostri lombi. Domandalo come lo faremo di giorno, infuria tutto il più selvaggio dei nostri sogni di notte. Proprio quando pensiamo di essere al sicuro da lui, solleva la sua brutta testa e sorride, e non c'è fiume al mondo che scorre freddo e abbastanza forte da colpirlo. Dio onnipotente, perché tieni fuori gli uomini con un giocattolo così odioso? "

-Frederick Buechner, scrittore e teologo americano

Nei circoli della dipendenza dal sesso, i clienti alla fine si trovano faccia a faccia con la domanda su come la loro dipendenza dal sesso sia legata alla masturbazione. In alcuni casi, è più definitivo per il tossicodipendente stare lontano dalla masturbazione come lui (anche le donne sono incluse per la dipendenza sessuale ma per brevità, sto scegliendo di mantenere il genere costantemente maschile nella mia scrittura) sa che non è sano e conduce di nuovo nel ciclo avvincente e nella mentalità.

Pixabay
Fonte: Pixabay

Ci sono uomini in cui la frequenza della masturbazione è così compulsiva che porta a sintomi fisici di sanguinamento, tagli o altre lesioni. La masturbazione può verificarsi fino a dieci o quindici volte nel corso della giornata come mezzo per alleviare lo stress o scongiurare sentimenti di ansia, depressione, dolore o dolore emotivo e quindi è ovvio per loro e per tutti gli altri che è troppo compulsivo.

Ma nella maggior parte dei casi, non è così chiaro se il tossicodipendente dovrebbe terminare la masturbazione. Spesso, una persona dedita al sesso comincerà con un problema come andare a spogliarazzi o fare sesso tramite spogliarelliste o prostitute senza precedenti problemi di masturbazione. Durante il suo periodo di "sobrietà" mentre cerca di evitare il sesso fisico con gli altri, l'energia sessuale viene quindi trasferita ad altri sbocchi come la masturbazione con o senza l'uso della pornografia.

Durante questa fase, potrebbe essere "sobrio" dal sesso con gli altri, ma si ritrova ad aumentare la masturbazione da poche volte alla settimana alla masturbazione quotidiana oa più episodi di masturbazione quotidiana.

A questo punto, è fondamentale sfidare il tossicodipendente a guardare la sua masturbazione e la domanda se non si è trasformata in "padrone" bation dove letteralmente lo controlla.

È confuso perché nei circoli di recupero dalla dipendenza dal sesso, l'ammissibilità della masturbazione non è coerente. In dodici gruppi di gradini come SA Group (Sexaholics Anonymous), è inequivocabile affermare che la masturbazione è vietata e se ti masturbi, è considerata una violazione della tua sobrietà.

D'altra parte in SAA (Sex Addicts Anonymous), la masturbazione può variare da una mossa salutare a un comportamento che deve essere monitorato, o anche un'azione che deve essere vietata a seconda delle circostanze e delle motivazioni che la accompagnano.

Nel mio lavoro con i tossicodipendenti, non ho una politica di non masturbazione perché è troppo restrittiva e non mi consente la libertà di approfondire le motivazioni che ci sono dietro. Se un ragazzo si masturba, è fatto nel tentativo di legare con il suo coniuge (cioè è fuori per lavoro e trova questo un modo per connettersi con lei)? È fatto come un comportamento isolante per evitare sua moglie? Sta fantasticando sugli altri (chiaramente malsano per i miei clienti)? Viene fatto per ragioni non sessuali (es. Noia, paura, rabbia, solitudine, tristezza, ecc.) Tutte queste informazioni sono utili clinicamente così nella fase di recupero, mi preme chiedere e monitorare la sua masturbazione.

La masturbazione condiziona i nostri corpi a rispondere all'autostimolazione, che è egocentrica. Ciò danneggia la nostra capacità di relazionarsi a un'altra persona sessualmente. Il sesso è un'esperienza relazionale, in cui diamo attenzione ai bisogni di un'altra persona almeno quanto al nostro. Se abitiamo abitualmente i nostri desideri, potremmo trovare difficile dare al nostro partner l'attenzione che desidera.

Inoltre, gli ormoni rilasciati nel cervello durante l'eccitazione sessuale causano un legame con ciò che stiamo guardando e / o pensando al momento. Questo può indurci ad essere più sessualmente sensibili alla masturbazione (e alle sue fantasie associate) che al sesso reale.

La masturbazione compulsiva con o senza la pornografia e la visione compulsiva del porno con o senza la masturbazione rappresentano entrambi problemi di lunga data per molti dipendenti dal cybersesso. Che si tratti di cybersesso, linee di sesso telefonico, video, riviste pornografiche o semplicemente attraverso la fantasia, i tossicodipendenti possono perdere ore ogni giorno per isolare le attività di fantasia e masturbazione. La perdita del controllo, la continuazione nonostante le conseguenze negative della vita, la preoccupazione o l'ossessione per l'attività, sono le caratteristiche di ogni dipendenza.

Alla fine, alcuni scelgono di fermare questo comportamento sapendo che la loro esperienza li ha mostrati più e più volte, è troppo avvincente. Gli altri si rendono conto da soli, può essere un modo sano di legarsi con i loro partner.

Quindi questa è la prospettiva clinica, e da un'altra prospettiva? Dovrebbero quelli che si stanno riprendendo dalla dipendenza dal sesso masturbarsi? Per me stesso come terapeuta cristiano, mi piacerebbe vedere la masturbazione come un'azione di cui si deve pentire se è fatta nel contesto che non onora il coniuge della persona. Uso la parola onore perché ci sono momenti in cui i clienti possono o masturbarsi o fare sesso con il loro coniuge mentre stanno ancora "recitando". Tempi come questi includono rabbia o aggressività o fantasticare su altre donne mentre fanno sesso con il loro coniuge. In questi casi, è chiaro per me che questa non è l'intenzione di Dio per una sana sessualità.

Quindi qual è l'intenzione di Dio per la masturbazione? Credo che la masturbazione dovrebbe essere fatta nell'ambito di una relazione. Questo significa o con il partner lì o quando lei è assente; in entrambi i casi è fatto quando l'intenzione di avvicinarsi l'un l'altro. La masturbazione alla fantasia di altre persone o esperienze passate (noto come "richiamo euforico") non è semplicemente l'esempio di Dio dell'amore per l'umanità. Lo chiamerei "peccato" ma la parola a volte è così imbarazzante per i tossicodipendenti cristiani in fase di recupero iniziale che potrei scegliere invece di descriverla come "malsana".

Quindi per i tossicodipendenti cristiani che lottano con la masturbazione tutto si riduce a uno di controllo e maestria. È qui che il tossicodipendente ha bisogno di chiedersi veramente se la masturbazione si è trasformata in "padrone" bation in cui il suo comportamento è uno a cui è asservito.

Solutions Collecting From Web of "Masturbazione o "Master""