Manuale di istruzioni per despoti e dittatori: 7 passaggi per aumentare la potenza

Attaccare al potere assoluto non è un'impresa facile. Basta chiedere al colonnello della Libia GADDAFI o al presidente della Siria ASSAD. Qui offriamo (con la lingua saldamente in guancia) questi consigli utili per una regola del ferro prolungata. Li chiamiamo STEP – strategie per migliorare la tua base di potere. ( 1)

1 Espandi la tua base di potere attraverso il nepotismo e la corruzione. Il "potere corrompe e il potere assoluto corrompe assolutamente" di Lord Acton è assolutamente vero. L'ex dittatore della Costa d'Avorio, LAURENT GBAGBO, dovette essere rimosso dall'incarico, essenzialmente perché sua moglie non voleva rinunciare ai privilegi associati all'essere la First Lady . La cernita dei profitti derivanti dalle entrate petrolifere del paese ha permesso a Gheddafi di creare una tribù di devoti seguaci che condividevano un interesse acquisito nel mantenerlo al potere.

2 Favorire il curry fornendo beni pubblici in modo efficiente e generoso. Il dittatore benevolo, LEE KUAN YEW, primo ministro di Singapore per 31 anni, riteneva che la gente comune non potesse essere affidata al potere perché li avrebbe corrotti. A tal fine, ha effettivamente eliminato ogni opposizione usando i suoi poteri costituzionali per detenere sospetti senza processo per due anni senza il diritto di appello. Oltre a istituire un servizio di appuntamenti governativi per i laureati singoli, ha esortato le persone a prendere meglio l'obiettivo nei bagni pubblici e ha distribuito pesanti multe per i rifiuti. I singaporiani tollerarono queste restrizioni sulla loro libertà perché valutavano maggiormente la loro sicurezza economica. La nostra ricerca mostra che le persone preferiscono una dittatura di tipo Lee al di sopra di una democrazia mal funzionante. (2) La lezione: se un despota può creare ricchezza e stabilità le persone sono più inclini a dimenticare la loro libertà.

3 Installa un monopolio sull'uso della forza per frenare la violenza pubblica e mantenere la pace. I dittatori non possono sopravvivere a lungo senza disarmare la gente e imburrare i militari. Ex dittatori come il MUBARAK egiziano o l'AMIN dell'Uganda erano ufficiali dell'esercito di alto livello che hanno cooptato i militari per rovesciare le democrazie a favore delle dittature. Tuttavia, le democrazie non sono sempre più popolari delle dittature. La ricerca mostra che le persone preferiscono le dittature se l'alternativa è il caos . (3) Questo spiega la nostalgia di governanti come STALIN e MAO, che erano assassini di massa ma che fornivano l'ordine sociale .

4 Sterminare i tuoi nemici politici (o abbracciarli). L'IDI AMIN, che è arrivato al potere in Uganda dopo un colpo di stato militare, ha stimato di aver ucciso tra 80.000 e 300.000 persone durante i suoi 8 anni di regno. Le sue vittime includevano ministri di gabinetto, figure giudiziarie, banchieri, intellettuali, giornalisti e un ex primo ministro. All'estremità inferiore della scala, si tratta di un tasso di successo di 27 esecuzioni al giorno. La GADDAFI della Libia ha formato squadre di assassini che hanno inseguito dissidenti politici in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Il primo ministro britannico conservatore DAVID CAMERON ha usato una tattica più morbida per respingere la minaccia del leader dell'opposizione NICK CLEGG, consentendo a lui e al suo partito di unirsi al Consiglio dei Ministri.

5 Sconfiggi un nemico comune. Affrontando la Germania nazista, Churchill, DE GAULLE, ROOSEVELT e STALIN hanno sigillato la loro reputazione come grandi leader. Signori della guerra leggendari come ALEXANDER THE GREAT, GENGHIS KHAN e NAPOLEON erano geni militari che espandevano i territori dei loro paesi invadendo i loro vicini. Le dittature si nutrono di guerre e altre minacce esterne perché queste giustificano la loro esistenza: una rapida azione militare richiede una struttura centrale di comando e controllo. Quasi il 90% dei dittatori del 20 ° secolo ha iniziato una guerra durante il loro regno. I governanti democratici trovano questa tattica più difficile da adottare perché la maggior parte delle guerre sono impopolari con gli elettori. Suggerimento: scegli un avversario che puoi facilmente sconfiggere.

6 Accumula il potere manipolando i cuori e le menti dei seguaci. Una delle prime azioni di qualsiasi aspirante dittatore è di controllare il libero flusso di informazioni, perché collega un potenziale canale di critica. GADDAFI e MUBARAK hanno eliminato la stampa libera nei loro paesi e trasformato i media in macchine di propaganda per i loro regimi – chiamandola televisione di stato. Altri leader, come la giunta di governo del Myanmar, hanno chiuso completamente i media (il comitato di beneficenza per proteggere i giornalisti identifica il Myanmar come il peggior paese da cui fare blog). I leader democraticamente eletti sono un po 'più moderati, ma se hanno abbastanza soldi possono costruire il proprio impero mediatico. Il primo ministro italiano SILVIO BERLUSCONI possiede quasi la metà dei media italiani, comprendendo canali televisivi nazionali, stazioni radio, giornali e riviste.

7 Crea un'ideologia per giustificare una posizione elevata. Nel corso della storia, i leader hanno usato o, in alcuni casi, inventato una religione per legittimare il loro potere. Nei chiefdoms originali come Hawaii i capi erano sia leader politici che sacerdoti, che sostenevano di essere in comunione con gli dei per ottenere un raccolto generoso. Convenientemente, questa ideologia è stata spesso utilizzata come spiegazione del motivo per cui il capo dovrebbe occupare il ruolo per la vita, e perché il posto dovrebbe passare ai discendenti del capo. Enrico VIII iniziò semplicemente un'altra religione quando il Papa rifiutò di annullare il suo matrimonio con Caterina d'Aragona. SADDAM HUSSEIN e GADDAFI costruivano attorno a loro culti della personalità e le loro statue potevano essere trovate ad ogni angolo di strada. Il libro verde scritto male di GADDAFI (ispirato agli scritti di un altro dittatore, il presidente MAO) serve a legittimare il suo regime.

Siamo felici di ricevere altri consigli dai lettori e li passeremo avanti!

1. Van Vugt, M., & Ahuja, A. (2011). Naturally Selected: The Evolutionary Science of Leadership. Harper.
2. O'Gorman, RO, Henrich, J., e Van Vugt, M. (2009). Vincolare il free-riding nei giochi di beni pubblici: i punitori solitari designati possono sostenere la cooperazione umana. Atti della Royal Society-B.
3. Gurerk, O., Irlenbusch, B., & Rockenbach, B. (2006). Il vantaggio competitivo delle istituzioni sanzionatorie. Scienza.

Solutions Collecting From Web of "Manuale di istruzioni per despoti e dittatori: 7 passaggi per aumentare la potenza"