Mangia cibo, non vitamine

Siamo costruiti per mangiare cibo, non integratori.

 Pixabay

Il cibo non è solo salutare ma bello.

Fonte: Pixabay

“Prendi vitamine?”

“No”, rispondo ai miei pazienti.

“Perchè no? Non sono buoni per te? ”

La risposta sfumata a ciò rimane no. Una risposta veritiera potrebbe essere “quando è stato dimostrato che ne hai bisogno”.

La maggior parte degli americani non è carente di vitamine. Esistono prove che le vitamine possono essere dannose, non utili. E ciò che generalmente viene dimenticato è che il “vantaggio” delle vitamine deriva dagli studi sul cibo, non sugli integratori.

Ciò di cui abbiamo bisogno di mangiare è ciò che siamo evolutivi per mangiare – il cibo. Alcuni dei fatti e perché gli americani li ignorano è ciò di cui ci occupiamo qui.

Studi recenti

Il Journal of the American College of Cardiology non è dove la maggior parte degli americani va a prendere i loro consigli dietetici. Recentemente, tuttavia, un importante articolo ha registrato 179 recenti studi clinici controllati su vitamine e minerali.

Tutti gli studi clinici hanno i loro problemi, ma metterne molti insieme può farci avere una visione più accurata di ciò che accade agli esseri umani e alla loro salute. Questo studio di studi ha esaminato quattro degli integratori più comunemente utilizzati, vitamina D, calcio, vitamina C e multivitaminici e ha posto la domanda se miglioravano la salute?

Per la mortalità generale, no.

Infarto miocardico (attacco di cuore) – no.

Ictus – l’unica eccezione – l’acido folico sembra ridurre il rischio di ictus.

Era così. Un supplemento e un risultato. Altri studi, come lo Iowa Women’s Health Study, hanno mostrato un aumento della mortalità per le donne che assumevano 62-80 con multivitaminici. I tassi di mortalità aumentati erano piccoli, ma significativi.

E che dire di quel “super cuore integratore sano”, acidi grassi omega 3? Possiamo prendere il consiglio di una parte del NIH, il Centro nazionale per la salute complementare e integrativa: “La ricerca indica che gli integratori di omega-3 non riducono il rischio di malattie della salute”. E continua, “Tuttavia, le persone che mangiano frutti di mare da una a quattro volte alla settimana hanno meno probabilità di morire di malattie cardiache. ”

Ok, gli omega-3 non funzionano per prevenire le malattie cardiache, presunto “grande effetto”. Eppure una recente rassegna del settore afferma che oltre 2 miliardi di dollari sono stati spesi per gli omega 3 negli Stati Uniti e che un aumento del 6,6% l’anno le vendite erano previste ogni anno per i prossimi cinque anni.

Il mercato nazionale totale di vitamine e supplementi nutrizionali è ora riferito a circa $ 36 miliardi.

Cos’è che fanno tutti quei soldi per le persone?

La magia delle droghe

Chiedete alla gente cosa si aspettano dai medici e potreste sentire desideri di maggiore empatia, tempo, considerazione dei loro numerosi problemi sociali ed economici e costi crescenti. Ma spesso al di là di queste preoccupazioni che da qualche parte, in qualche modo, c’è una droga là fuori che renderà le cose migliori.

I farmaci sono ciò che il pubblico si aspetta come il trattamento principale dispensato dai medici. Le linee guida per quanto riguarda l’assistenza medica sono sempre più spesso i medici della camicia di forza a spingere terapie farmaceutiche più pesanti, persino, come nel caso della psichiatria, dove i trattamenti combinati di conversazione e stile di vita si dimostrano superiori.

Le vendite di prodotti farmaceutici, compresi i profitti ora straordinari delle aziende farmaceutiche di beneficenza, superano i 450 miliardi di dollari l’anno.

Con l’avvento dell’Information Technology e l’ascesa del medico e dell’infermiere come servitori di basi di dati, dedicati alla documentazione prima del trattamento, cresce l’importanza dei prodotti farmaceutici. I farmaci sono veloci. Sono presumibilmente ciò che la gente vuole. Si adattano alle linee guida. Prendono le industrie governative e assicurative dalle tue spalle. Stai “facendo qualcosa”.

Quali sono alcuni dei risultati di queste politiche?

1. La negazione dell’importanza della relazione del paziente con il medico nell’effetto placebo. Se il medico sta digitando tutto il tempo è più difficile sentire che lei ti capisce, è preoccupato per la tua vita e ti fornirà consigli che ti aiuteranno. Poiché gli effetti placebo sono spesso del 30-40% e in molti farmaci rappresentano la maggior parte dell ‘”efficacia” complessiva poiché l’utilità generale di molti trattamenti è solo leggermente migliore del placebo, questo è uno spreco stridente e tragico per il quale non vengono condotte prove cliniche .

2. L’effetto placebo viene trasferito dagli effetti umani a quelli farmaceutici. Gli umani non sono potenti, non le loro relazioni o preoccupazioni sociali, né le misure di sanità pubblica. Ciò che conta sono le droghe. Per molti pazienti e fornitori, è qui che risiede l’effetto placebo.

Possiamo testimoniare un eccessivo affidamento sulle droghe come sostegno per una terapia medica standard nell’odierna epidemia di oppiacei straordinariamente incasinata.

3. Molti farmaci assumono ora l’onere collettivo di “migliorare” la salute. Perché passare il tempo a camminare, o un sacco di soldi che vanno dai dottori che non ti guardano, quando un oggetto da banco, come le vitamine, è solo un clic su Internet, e può essere inviato immediatamente da Amazon a casa tua.

4. I farmaci da banco, a differenza di molti farmaci studiati dalla FDA, sono generalmente considerati “sicuri”. Le vitamine, che erano farmaci un secolo fa, sono considerate particolarmente sicure. Il pubblico non è consapevole di come alcune vitamine, in particolare quelle liposolubili, possono accumularsi nel corpo e alla fine causare malattie.

5. Facendo uso di droghe attraverso la pubblicità pubblica a differenza di gran parte del mondo sviluppato, le industrie farmaceutiche e integrative americane sono diventate così grandi e politicamente potenti da essere virtualmente intoccabili.

6. I farmaci sono facili, veloci e ora portano lo stato “miracoloso” dell’effetto placebo. Il risultato finale è denigrare l’importanza dello stile di vita.

Le cure mediche, in tutte le sue manifestazioni attuali, potrebbero aumentare la durata della vita di 2-3 anni. Confrontalo con il recente studio sull’Habit sano che mostra l’aumento previsto della durata della vita dei maschi di 12 anni e delle femmine di 14 anni.

Solo perché qualcosa è facile e pesantemente commercializzato non significa che sia un bene per te.

Linea di fondo

Praticamente tutti i vantaggi degli accordi pubblici con le vitamine avvengono attraverso l’uso del cibo, non delle vitamine. Gli Omega 3 non cambiano la salute del cuore, ma i pesci da cui provengono. Molte diete salutari migliorano la sopravvivenza generale, mentre pochi integratori fanno lo stesso. Quei pochi che aiutano la salute possono essere somministrati facilmente ed efficacemente attraverso la dieta.

Tuttavia, i cambiamenti culturali, politici e tecnologici hanno spinto le droghe come le vitamine come la “via per la salute” invece di un’alimentazione sana. La lezione è semplice: mangiare cibi, cibi naturali diversi, prima di pensare di andare al banco degli integratori.

Solutions Collecting From Web of "Mangia cibo, non vitamine"