Mamma umilia la figlia tramite Facebook: Disciplina o Abuso?

(c) fmarsicano www.fotosearch.com
Fonte: (c) fmarsicano www.fotosearch.com

Qual è una risposta genitoriale efficace a una ragazzina di 13 anni che usa Facebook per pubblicare le sue foto nel suo reggiseno? Per un adolescente che ha fatto postings simili più volte prima, nonostante le lezioni dei genitori e sua madre che porta via il computer della ragazza?

Dai un'occhiata a questo video e decidi tu stesso. Allora ti darò la mia reazione.

Ecco la mia opinione se questo metodo genitoriale debba essere lodato o etichettato come abusivo.

Da un lato, rispetto che questa madre, Val Starks, voglia davvero salvare sua figlia dal "prendere decisioni sbagliate".

Val ha usato quella frase in una delle sue interviste televisive multiple sul suo modo di cercare di riportare la figlia in riga. La stessa Val, dice, aveva preso una decisione sbagliata nei suoi anni più giovani, una decisione di coinvolgersi nel commercio illegale della vendita di marijuana. Quella cattiva decisione l'ha messa in prigione. Ancor peggio, il suo curriculum carcerario ha reso impossibile trovare un lavoro quasi impossibile (qualche lettore a Denver o altrove che potesse offrire il suo lavoro?).

D'altra parte, ciò che Val e molti dei più di 10 milioni di spettatori di Facebook del video della sua lezione a sua figlia hanno considerato una genitorialità efficace, chiamerei una genitorialità abusiva.

Ecco perché considero il modo in cui Val Starks cerca di aiutare sua figlia come emotivamente e verbalmente offensiva:

1. Umiliazione e vergogna causano traumi al bambino. Questo è un abuso emotivo. L'umiliazione e la vergogna di Facebook sono talmente esagerate che rischiano di costringere la figlia a ribellarsi ulteriormente, e di odiare sua madre per sempre.

2. La lezione usa le informazioni personali sulla figlia per disonorarla. Raccogliere informazioni personali come la biancheria intima di sua figlia e le abitudini di evacuazione è fuori dai limiti per qualsiasi lezione genitoriale, non importa quella che verrà poi usata per un pubblico vergognoso. Questo è un abuso verbale ed emotivo.

3. Quando la figlia inizia a piangere, la madre le dice con rabbia "Non piangere!" Non sentire ciò che senti. Questa è una classica tecnica di abuso emotivo.

4. La conferenza è sadica e di controllo, costringendo la figlia a dire e fare cose che fanno sentire la figlia terribile. Questo è di nuovo un abuso emotivo e verbale.

Quale sarebbe una strategia genitoriale più efficace e umana?

1. Siediti con la figlia ed esprimi la preoccupazione e lo sgomento che hai provato quando hai visto per la prima volta il suo post su Facebook nel reggiseno e dicevi di avere 19 anni.

2. Spiega le tue preoccupazioni riguardo agli uomini che ora stanno cercando di contattarla.

3. Chiedi alla figlia che cosa, se guarda nella migliore luce possibile a ciò che pensava di fare, stava cercando di ottenere risultati. Voleva attenzione? Voleva un ragazzo? Si sente sola? Trascurato? Ignorato?

4. Parla con sua figlia insieme a voi due di brainstorming su modi alternativi per raggiungere gli stessi obiettivi positivi. Per esempio, che ne dici di organizzare per lei andare alla scuola di modelle? (Qualche lettore qui che ha contatti con una scuola di modelle di Denver?)

5. Condividi con la figlia degli errori che la madre stessa ha commesso durante la sua adolescenza, le conseguenze che ne derivano e quanto, perché ama sua figlia, vuole risparmiare a sua figlia le stesse cattive conseguenze.

6. Di 'a sua figlia quanto la ama, e chiedi a sua figlia cosa potrebbe fare lei stessa in modo diverso che potrebbe aiutare sua figlia a non fare mai più un post su Facebook che si mostra in una luce compromessa.

7. Se sua figlia si è sentita non amata e / o abusata in passato, scusati con lei, sinceramente. Spiega come sua madre l'ha trattata allo stesso modo e come lei stessa aveva reagito in quel momento. Spiega che se avesse conosciuto un metodo di "disciplina" migliore, avrebbe invece usato quello.

8. Spiega che l'umiliante foto di Facebook è stata sinceramente pensata per essere d'aiuto, ma che ora capisce che ci sono modi migliori per aiutare sua figlia. Abbracciala e dille di nuovo quanto profondamente la ami.

Cosa possiamo imparare da questo post su Facebook?

Le più grandi lezioni per me sono:

1. In un sondaggio condotto da foxnews31 a Denver, l'80% degli spettatori considerava la conferenza di Val su Facebook come una buona genitorialità "da duro amore". Chiaramente troppe persone nella nostra società non riconoscono i genitori emotivamente violenti quando la vedono. Questa lezione non è stata genitoriale efficace. Era una genitorialità abusante classica.

2. Credo che Val stesse cercando sinceramente di fare il meglio per sua figlia. La nostra società ha lasciato cadere entrambi, non insegnando le capacità genitoriali a adolescenti, studenti universitari, neo-genitori e genitori i cui figli mostrano segni di stress familiare.

Le scuole superiori potrebbero insegnare come fare i genitori. Mentre ci sono, potrebbero anche insegnare capacità di comunicazione collaborativa per sostenere un matrimonio sano e il successo nelle relazioni sul posto di lavoro.

I college possono offrire corsi che studiano la ricerca su una genitorialità efficace e inefficace e le loro conseguenze. Com'è che i nostri studenti universitari imparano la storia e l'arte cinese, ma non imparano mai come allevare una sana generazione di bambini americani?

Soprattutto, i pediatri e gli insegnanti di scuola materna potrebbero svolgere un ruolo particolarmente importante nell'identificazione dei genitori che trarrebbero beneficio dalle classi genitoriali. Un recente rapporto speciale di Public Radio in Colorado mette in luce le abilità che potrebbero essere insegnate, le competenze messe in risalto dalla ricercatrice Sarah Watamura, direttore del Child Health and Development Lab dell'Università di Denver.

La seguente abilità, ad esempio, avrebbe potuto fare la differenza per Val Starks sia se sua madre fosse stata in grado di prestare attenzione a lei in questo modo, sia se sapesse comunicare con sua figlia in questo modo:

. … il modo in cui un bambino sviluppa il proprio cervello è attraverso un concetto chiamato "servire e tornare". Fondamentalmente, per tutto il giorno, tuo figlio ti sta servendo una palla. "Devi raccogliere questi segnali e fare un ritorno appropriato", dice Watamura. "Quello avanti e indietro, che dà e prende è quello che li sta aiutando a connettersi …"

Quando una mamma (o un papà) non si accorge dei tentativi di comunicare da parte di un bambino, il bambino si sente invisibile e genera un desiderio di essere notato. Questo potrebbe essere stato il pezzo genitoriale mancante che Val ha vissuto crescendo, e poi trasmesso a sua figlia, in modo che entrambi cercassero attenzione tramite Facebook?

3. Quando un bambino soffre di abuso emotivo genitoriale, dove può rivolgersi a lei o a lui? I servizi sociali trattano solo l'abuso fisico. Se gli insegnanti vedono le cicatrici emotive che indicano un abuso emotivo, cosa possono fare che sarebbe utile.

I commenti a un precedente articolo che ho scritto sull'abuso verbale di bambini hanno chiarito per me i terribili bisogni di questi bambini e allo stesso tempo la scarsità di risorse per aiutarli.

Cosa verrà da questo post su Facebook?

La mia profonda speranza è che la maledizione di questo esempio di abuso parentale da parte di Facebook si trasformerà in una benedizione. Possano tutti i lettori emergere con maggiore comprensione di ciò che è l'abuso emotivo. Possa tu possa pensare a quello che puoi fare personalmente se qualche bambino o adolescente che conosci potrebbe avere a che fare con questo tipo di "malizia" di genitorialità.

E puoi postare questo articolo e altri da persone con visualizzazioni simili sulle tue pagine Facebook!

———

La psicologa di Denver Susan Heitler, PhD è autrice di diversi materiali per aiutare le persone a imparare come gestire le situazioni difficili con abilità comunicative umane, collaborative ed efficaci. Guarda i suoi libri, i suoi podcast audio gratuiti e il suo programma di coaching interattivo per valutare se le tue capacità genitoriali e di coppia potrebbero utilizzare un aggiornamento.

Altri articoli di Dr. Heitler

Comunicazione nelle relazioni

Come mantenere una relazione duratura

Come salvare una relazione

Solutions Collecting From Web of "Mamma umilia la figlia tramite Facebook: Disciplina o Abuso?"