Lune di Giove e disturbo bipolare infantile

public domain NASA, from Wikimedia Commons
Fonte: NASA di dominio pubblico, da Wikimedia Commons

L'astronomia del 1600 e la psichiatria contemporanea condividono una posizione simile sulla traiettoria dello sviluppo scientifico; l'astronomia nel 1600 era una scienza giovane, come la psichiatria è oggi. Studiare il primo potrebbe far luce su alcuni degli enigmi e delle carenze degli sforzi della psichiatria contemporanea per diventare più scientifici. Lawrence Lipking, in What Galileo Saw, colloca le scoperte dei primi astronomi più famosi del 1600 nel contesto delle loro credenze in magia, alchimia e religione. Queste convinzioni esistevano parallelamente all'interesse degli astronomi nel comprendere un'ampia gamma di fenomeni in un universo apparentemente materiale.

Il libro descrive l'incontro di Galileo con diversi importanti astronomi, ai quali Galileo progettò di mostrare loro le lune di Giove. Galileo fu il primo a scoprire lune attorno a Giove. Li ha trovati con un telescopio che aveva inventato e costruito da solo.

L'incontro si tenne nelle notti del 24 aprile e del 25 aprile 1610. Galileo aveva pubblicato i suoi risultati un mese prima. Diversi invitati si sono rifiutati di partecipare. Sostenevano di conoscere l'apparenza dell'universo; era già stato ben descritto nella Bibbia, e non c'era motivo di sforzarsi di andare oltre quella fonte di conoscenza indiscutibile. Tra i pochi che hanno partecipato, molti non sono stati in grado di vedere le lune che erano chiaramente visibili a Galileo. Alcuni avevano problemi a usare il piccolo telescopio e non potevano focalizzare i loro occhi per vedere la luna attraverso lo strumento sconosciuto. Lipking ipotizza che alcuni non potessero vedere le lune perché le loro credenze cosmologiche non li preparavano a vedere lune attorno a Giove; le loro convinzioni possono aver accecato la loro percezione delle lune. Keplero, un famoso astronomo, che era lì con Galileo quella notte, non era sicuro che la scoperta delle lune potesse invalidare i suoi calcoli astronomici. Ha riservato un commento fino a quando ha rivisto i propri dati. Dopo aver ricontrollato i suoi calcoli e scoperto che la presenza delle lune non contraddiceva il suo lavoro, divenne un entusiasta sostenitore delle osservazioni di Galileo.

La psichiatria contemporanea ha un diverso problema nell'osservare i fenomeni da quello degli astronomi dei primi anni del 1600. Invece di un'incapacità di vedere fenomeni ovvi, gli psichiatri contemporanei hanno la tendenza a vedere fenomeni che non ci sono.

Ad esempio, il numero di diagnosi psichiatriche definite in DSM I (1952) era 106, e il numero definito in DSM-IV (1994) era 365 (1994). Sembra ragionevole ipotizzare che tra questo aumento del 300% delle diagnosi potrebbero esserci state diverse che in realtà non esistevano. Ad esempio, il disturbo della personalità multipla, una diagnosi preferita degli anni '90 è raramente fatta oggi e sembra avere poche basi come disturbo psichiatrico.

Questa inclinazione a studiare entità che non esistono è evidente nella diagnosi di disturbo bipolare nei bambini di 12 anni.

Il disturbo bipolare nell'infanzia divenne per la prima volta un argomento di discussione pubblica con il lancio del libro, The Bipolar Child, di Papolos e Papalos, nel 1999. La pubblicazione del libro è stata accompagnata dall'autore che appare in tre programmi televisivi molto seguiti: The Oprah Winfrey Show , 20/20 e CBS Early Show. Il libro è in gran parte privo di contenuto scientifico, ma discute una serie di sintomi non correlati alla diagnosi di disturbo bipolare nel DSM. Il libro è principalmente interessato alla rabbia nei bambini. Era tra i libri di maggior successo mai scritti sulla stampa popolare in psicologia. Ha creato una richiesta tra i genitori affinché i loro figli ricevessero questa diagnosi dai professionisti della salute mentale e facessero curare i loro bambini per questo.

Il libro ha ricevuto un importante supporto indiretto dal NIMH, che si è interessato alla diagnosi. Studi finanziati dal NIMH sul disturbo per il quale i centri medici universitari hanno gareggiato con entusiasmo. Ciò ha portato ad una valanga di pubblicazioni su riviste specializzate che approvavano la sindrome. Gli studi prestigiosi hanno contribuito a rafforzare ulteriormente la convinzione dei professionisti nella diagnosi. C'era una considerevole divergenza tra i centri accademici circa l'apparizione del disturbo, ma questo non ha smorzato la convinzione nel disordine o nell'entusiasmo di studiarlo con i fondi del NIMH. Le facoltà di medicina dell'università hanno conferito incarichi di docenza nello studio del disturbo bipolare infantile. La diagnosi di disturbo bipolare durante l'infanzia è aumentata di quaranta volte dal 1994-1995 al 2002-2003. Questa era una diagnosi che si riteneva inesistente o rara prima di quel momento. La FDA ha iniziato a sollecitare studi farmaceutici per il trattamento del disturbo. La maggior parte dei bambini con disturbo bipolare sembrava avere anche ADHD. Un'ingiunzione largamente diffusa contro l'uso di farmaci stimolanti nel disturbo bipolare ha portato a trattenere questo trattamento efficace da molti bambini che ne avevano disperatamente bisogno. Altri bambini hanno ricevuto farmaci usati per trattare il disturbo bipolare negli adulti, con poche prove empiriche a sostegno del loro uso.

Nello sviluppo del DSM-5, è stata riconosciuta l'eccessiva diagnosi di disturbo bipolare nei bambini di età pari o inferiore a 12 anni e sono stati fatti sforzi per affrontarlo. In primo luogo, contro la volontà dei sostenitori del disturbo, il DSM-5 ha rifiutato di creare una categoria diagnostica separata di disturbo bipolare per i bambini di età pari o inferiore ai 12 anni. Invece, il DSM-5 ha mantenuto il suo solito standard diagnostico di criteri identici per bambini e adulti; i criteri per gli adulti dovrebbero essere soddisfatti affinché i bambini ricevano la diagnosi. In secondo luogo è stata creata una nuova diagnosi, disturbo disregativo dell'umore (DMDD) per ridurre la diagnosi errata del disturbo bipolare nei bambini. La categoria diagnostica DMDD è stata creata per bambini cronicamente arrabbiati che hanno serie crisi di collera. Questi bambini sono stati spesso diagnosticati erroneamente come affetti da disturbo bipolare.

1.Lipking, L. What Galileo Saw, Cornell University Press, Ithica e London, 2014.

2. Papolos, D. e Papolos, J. The Bipolar Child 3rd edition Broadway Books, New York 2006.

Copyright: Stuart L. Kaplan, MD, 2016.

Stuart L. Kaplan, MD, è l'autore di Your Child Does Not Have Bipolar Disorder: quanto male scienza e buone relazioni pubbliche hanno creato la diagnosi. Disponibile su Amazon.com.

Solutions Collecting From Web of "Lune di Giove e disturbo bipolare infantile"