Love, Loss e Heroic Rescue

Tutti vogliono essere salvati. Potrebbe essere Tarzan a strapparti dalle fauci del coccodrillo. O qualcuno che ti ha prestato $ 5. La lode per qualche virtù o talento può salvare la tua autostima da insicurezza o depressione. Un nuovo amante potrebbe salvarti dalla solitudine o dal terrore del rifiuto e dell'auto-disgusto. Romance promette di salvarti dalla noia di te stesso o dalle persone monotone che ti circondano.

Ottieni l'immagine.

L'idea di salvataggio sembra essere costruita dentro di noi. Siamo tra gli animali più sociali sulla terra e, dopo tutto, a cosa servono gli amici? Sono persone che salveresti e contano per salvarti. In politica, i progressisti credono che le persone si uniscano per salvarsi a vicenda. I conservatori immaginano di salvarti.

Nel grande mondo cattivo, i "guerrieri" ti salvano. Nella psicosi e in alcune religioni, i messia svolgono un ruolo di primo piano. Un San Bernardo con una botte sotto il mento risponde se telefoni in una valanga. Se sei sopra acque agitate, puoi contare su "Dio" o credere in Dio. Se stai salvando un amante bisognoso e affamato, il salvataggio eroico può farti sentire alto tre metri, fino a quando non colpisci la testa su un'architrave della porta una volta in più.

Come neonati insolitamente indifesi, incapaci di alzarsi e passeggiare due minuti dopo la nascita come fanno le giraffe minorenni, apprezziamo la cura dei genitori come forma di salvataggio. Come bambini, subiamo segnali di angoscia di fame e abbandono e pannolini bagnati senza avere una spiegazione rassicurante per loro. In effetti, i bambini sono ansiosi delle proprie sensazioni non familiari, non ancora a loro agio in se stessi. Quindi il tocco, la voce, l'olfatto e il capezzolo di mamma ti salvano da te. Sei assorbito da quel legame sicuro nel modo in cui gli adoratori dell'eroe condividono l'aura magica di eroi e dei.

I neonati potrebbero non avere l'idea della morte, ma tutti i corpi sono dotati di un sistema di allarme inciampato dal pericolo di annientamento. Una ragione per cui il salvataggio assume così tante forme è che la morte ha così tante associazioni per ognuno di noi. Fame, iniquità, rifiuto, stanchezza: tutti possono terrorizzarci e chiedere soccorso. La depressione è una specie di morte soffocante. Il fallimento o la sconfitta possono inchiodarti in una scatola di pino.

In questo senso, tutto il salvataggio è in definitiva un salvataggio dalla morte. Questo è il motivo per cui amanti, eroi, santi e ciarlatani ci affascinano. Il salvataggio promette più vita, sia in un bacio o un giro in carrozza attraverso il fiume Giordano. Quindi il comportamento è la gestione del morale, una pratica per stimolare la speranza. Nessuna meraviglia che il romanticismo sia così popolare. Finalmente una nuova persona che può dare vita alle nostre fantasie spettrali! Ed è solo parzialmente un'illusione. Un amante può veramente salvarci nelle convinzioni di più vita. La chimica del cervello e il legame innalzano l'autostima e portano a nuovi bambini e la convinzione elettrizzante che possiamo attingere alla fonte di vita sovrumana.

Una volta apprezzato il salvataggio, inizi a riconoscere quanto profondamente sia codificato nella cultura. Quasi tutto l'intrattenimento industriale e la pubblicità sono alimentati da fantasie di salvataggio. Medici e guerrieri ci salvano in un'emozionante adorazione dell'eroe. I drammi ER toccano il cuore del terrore. Sia che lo notiamo o no, il salvataggio è manipolato da scrittori, produttori, sponsor e altri agenti regolatori della cultura. Quando i pistoleri macho salvano le fanciulle e le nazioni dal Mietitore, è una propaganda odiosa. Eppure il pubblico guarda trasfigurato, punito con l'acquiescenza dalle richieste di soccorso. Il film potrebbe essere un attacco velenoso di aggressione e panico, ma qualcosa in noi rende difficile resistere. Ma quale ragno nel web ti ha davvero stordito?

Sono commosso dalle trasmissioni televisive via cavo della realtà sulle donne suburbane che hanno fatto del salvataggio degli animali orfani il loro scopo eroico. Questi non sono necessariamente animali in via di estinzione, ma scoiattoli, piccioni, oche, cerbiatti e procioni-creature che possono diventare parassiti. Siamo istintivamente disposti a sentirci coccolati, caldi e protettivi nei confronti dei giovani di molte specie e dei nostri bambini. Conosci i segnali del viso: mascella piccola, occhi grandi e simili. I soccorritori animali agiscono come mummie surrogate, per se stessi e per un pubblico di americani che tollerano uno dei più alti tassi di povertà infantile nel mondo confortevole.

Qualcosa non ha senso qui.

Il potere della fantasia di soccorso televisivo emerge quando guardi un bel australiano che potrebbe essere stato un canguro di salvataggio dei cowboy della Marlboro. Secondo la sceneggiatura, compra anche il cibo carino di Joe da tasca sua e insegna loro le abilità di sopravvivenza prima di rilasciarlo.

Confronta quella nota d'amore marsupiale con un articolo della BBC che riporta i wallaby e i roos che invadono i pascoli riservati agli hamburger e ai bovini da latte. Nella King Island australiana, 83.000 wallabies sono stati "abbattuti" l'anno scorso.

Il "Wallaby Management Program" ha pagato un tiratore scelto di circa $ 3 a testa per aver ucciso 30.000 di loro. Nel 2014, New South Wales (Australia) "ha permesso una quota di uccisione di canguri commerciali di 2.388.424 da cinque specie con una popolazione stimata di 15.330.399". Questo è 15 con sei zeri, oltre a quello stimato con delicatezza "399".

Sull'isola di King, "circa 8.000 degli 83.000 wallabies sono stati processati sull'isola per consumo umano o esca di aragosta." Mi chiedo cosa sia successo alle aragoste (?) Il resto dei wallabies "sono stati lasciati a marcire, aiutati da un fiorente popolazione di corvi. "E contribuendo all'inventario dei fertilizzanti dell'isola.

Il successo dell'accoppiamento dei wallabies ci dice che Ma Nature non ha aderito alla sostenibilità. Noi prosperiamo sulla terra mangiandoci l'un l'altro. La vita combatte così duramente per l'autoconservazione che la sua procreazione riflessa in realtà la mette in pericolo. Lo stesso doloroso paradosso si applica anche agli umani nella notte di sabato. È uno dei conflitti fondamentali dell'umanità: non possiamo resistere alla presa in giro di più vita. Lo desideriamo. Sette miliardi di noi amano Porky Pig, la piccola gallina rossa e Ken Garoo, ma per sopravvivere li uccidiamo, masticiamo i loro corpi e li espelliamo come rifiuti vergognosi.

Questo è il conflitto presentato in modo deliziosamente ironico dal documentario di Mark Lewis "La storia naturale del pollo", uno degli argomenti più difficili mai proiettati in TV.

Siamo creature radicalmente in conflitto: pensare carne. Siamo animali come i nostri amici, i canguri, ma anche filosofi come Platone. Creiamo culture per cercare di armonizzare i conflitti. La natura è amichevole contro il cancro e la tenia, mentre la cultura medica lavora per eliminarli. Creiamo storie culturali che armonizzino i conflitti intollerabili in cui siamo nati. A volte le storie sono dolorosamente o esilaranti inadeguate.

Prova a immaginare uno spettacolo televisivo via cavo in cui le donne suburbane bianche soccorritori organizzano per strappare, allattare e insegnare le abilità di sopravvivenza a un bambino nero di una grande città in difficoltà. A differenza dei leoni, per esempio, gli umani adottano i bambini di altre persone. E simbolicamente il bambino diventa tuo figlio, parte di te. Simbolismo: non uscire di casa senza di essa.

Puoi vedere come storie di eroico salvataggio possono essere ottimizzate per lusingare i pregiudizi locali e gli eroi dubbiosi. La maggior parte di queste storie sono innocue e gratificanti. Ma hanno tutti implicazioni che possono essere disturbanti quando si accende una luce critica su di loro. Quando il salvataggio diventa un'ossessione gloriosa, di solito maschera il profitto egoistico. Durante la recente catastrofe finanziaria, i "contribuenti" avrebbero dovuto salvare "le banche". I terroristi islamici immaginano di salvare Allah e il profeta uccidendo estranei. [1]

Non pubblichiamo molte storie che riconoscono i conflitti creaturali che ci definiscono. La maggior parte delle volte preferiremmo non sapere. Ma come ha scherzato Platone dopo aver visto "La storia naturale del pollo", l'uomo è il bipede senza piume che si preoccupa di ciò che è vero. [2] Potresti dire che ci stiamo lavorando.

* * * * *

1. In The Psychology of Abandon (Leveler's Press, 2015) analizzo la mentalità della furia e trovo connessioni inattese tra i diversi modi di liberarsi dall'autocontrollo.

2. Se sei curioso, il film e un discorso senza piume sulle sue intuizioni sono su youtube, portato a voi dalla Fondazione Ernest Becker: https://www.youtube.com/watch?v=gvXXRf-9Zdw

Solutions Collecting From Web of "Love, Loss e Heroic Rescue"