Love Affair Between Psychology and Poetry

Aprile è il mese della poesia nazionale e forse è un buon momento per affrontare la relazione tra psicologi e poeti. Personalmente, credo che ci sia un rapporto simbiotico e raramente parlato tra i due. In effetti, la maggior parte dei poeti hanno gli psicologi preferiti e la maggior parte degli psicologi ha dei poeti preferiti.

Romanyshyn fa spesso riferimento allo psicologo / ricercatore nel suo libro, The Wounded Researcher come "il poeta fallito", suggerendo che lui o lei si trova nello spazio tra il conscio e l'inconscio e sostiene la tensione tra il sapere e il non sapere. Romanyshyn ammette anche che lo psicologo che tiene a mente l'anima è più vicino nella sensibilità al poeta, anche se lui o lei non è un poeta. In sostanza, riconosce che la poesia è un'arte dell'anima, qualcosa che è stata affrontata tangenzialmente nel corso degli anni. È interessante notare che egli fa riferimento anche a un certo numero di poeti nel suo libro, come Omero, Keats e Rilke, mentre identifica alcuni dei fili comuni tra psicologi e poeti, l'importante è che tendono ad essere individui che sono in grado di identificare il verità di un dato momento. Inutile dire che entrambi hanno un ruolo sociale inestimabile e senza il mio corno, se entrambi esistono in una sola persona, beh, è ​​ancora meglio.

Come psicologo e poeta transpersonale, ogni giorno vedo più chiaramente il potere e l'influenza che questi due professionisti hanno l'uno sull'altro. Ogni mattina leggo poesie, oscillando tra Rumi e altri poeti contemporanei come Pablo Neruda, Mary Oliver, Sharon Olds,

http://www.fanpop.com/clubs/poets-and-writers/images
Fonte: http://www.fanpop.com/clubs/poets-and-writers/images

Denise Duhamel e Billy Collins. Per me, la poesia è nutrimento e sostegno per la mia giornata, sia che io scelga di scrivere o leggere. Poeti, scrittori e filosofi sono stati celebrati e onorati come guardoni di quelle motivazioni e intuizioni interiori che ci guidano come esseri umani. Ciò è particolarmente evidente nell'area dell'amore, di cui i poeti scrivono da secoli, ma è un'area in cui gli psicologi hanno iniziato a fare i conti solo di recente.

Uno dei miei psicologi umanisti preferiti, Rollo May, ha influenzato molto il poeta Tom Greening, secondo un articolo su The New Existentialists . Greening riconosce che, in effetti, la psicologia è vuota senza poesia perché porta la saggezza della nostra ricerca e la brama di significato e comprensione in un mondo complesso. In The Portable Jung , edito da Joseph Campbell, c'è un capitolo intitolato "Sulle relazioni tra psicologia analitica e poesia", dove Jung ammette che l'impulso creativo nasce dall'inconscio ed è anche capriccioso e di carattere volontario. Dice anche che mentre segue l'impulso creativo, la realtà è che una corrente invisibile spazza via il poeta. Sono stato in questa corrente mentre scrivevo la mia poesia, per cui il titolo di una poesia mi viene immediatamente e prima che me ne accorga, le mie parole hanno raggiunto il fondo della pagina. Sono spazzato via da quella che può essere definita una bolla creativa o trance.

Questa trance è descritta anche da Rollo May nel suo libro The Courage to Create, in cui dice: "I poeti possono essere creature deliziose nel prato o nella soffitta, ma sono minacce sulla catena di montaggio. La meccanizzazione richiede uniformità, prevedibilità e ordine "(p.69), il che implica che queste non sono caratteristiche intrinseche al poeta. Egli riassume le inclinazioni del poeta dicendo: "Creatività nell'arte, nella poesia, nella musica e in altre aree che esistono per la nostra gioia e l'approfondimento e l'ampliamento del significato nelle nostre vite piuttosto che per fare soldi o per aumentare il potere tecnico" (p 71). Quanto è vero questo.

Scrivere poesie è allo stesso tempo uno sforzo psicologico e spirituale perché attinge alla pratica della consapevolezza incoraggiando il poeta a rimanere nel momento con le loro parole. Le migliori poesie mostrano che il poeta è sintonizzato nel loro paesaggio interno ed esterno condividendo dettagli specifici su osservazioni, situazioni, immagini o sentimenti. La terapia di tessitura con la poesia offre potenti qualità curative, come un modo per accedere alla voce interiore e allo stesso tempo migliorare le capacità di osservazione. Cosa potrebbe esserci di sbagliato in questa immagine?

Riferimenti

Campbell, Joseph, Ed. (1971). "Sulla relazione di psicologia analitica della poesia." In The Portable Jung. New York, NY: Viking.

May, Rollo (1975). Il coraggio di creare. New York, NY: Viking.

Romanyshyn, Robert. (2007). Il ricercatore ferito. New Orleans, LA: Spring Journal Books.

Wachs, Benjamin (2015). La poesia ha bisogno di psicologia. I nuovi esistenzialisti. 19 maggio.

Solutions Collecting From Web of "Love Affair Between Psychology and Poetry"