L'ormone della fiducia: come l'ossitocina può aiutare a curare l'autismo

L'ossitocina migliora l'interazione sociale nell'autismo

Trattare l'autismo continua ad essere una sfida importante con pochi farmaci che fanno alcuna differenza per i suoi sintomi principali, vale a dire disabilità sociale, ritardi di comunicazione e comportamenti ripetitivi.

L'ossitocina è un ormone che viene prodotto naturalmente nel corpo nell'ipotalamo. È un ormone che ha una vasta gamma di azioni, tra cui essere responsabile per le contrazioni durante il parto. È stato anche definito "l'ormone della fiducia" o una sostanza chimica "pro-sociale", dati i suoi effetti sulla persona media.

Quali sono le azioni di ossitocina?

La ricerca ha dimostrato che l'ossitocina somministrata attraverso uno spray nasale, la via di scelta per consentirne l'accesso al cervello, può determinare un aumento della fiducia, della generosità, del riconoscimento emotivo e dell'empatia sociale nelle persone normali. È stato anche collegato a un senso di calma e benessere. Dati tutti questi benefici, l'ossitocina spray può essere trovata su dozzine di siti internet come una "pozione d'amore" per migliorare la propria vita amorosa, sebbene queste affermazioni siano alquanto discutibili.

La ricerca sull'ossitocina negli animali ha dimostrato che è una sostanza chimica importante nell'aiutare a formare il legame tra madre e discendenza neonata. È anche importante nella formazione di legami romantici tra coppie animali maschili e femminili, specialmente in specie monogamiche o con lunghi rapporti.

Come può aiutare le persone con autismo?

Cresce il riconoscimento dell'importanza di migliorare la disabilità sociale nell'autismo, ad esempio difficoltà nella condivisione dei sentimenti, dimostrazione del contatto visivo o comprensione delle emozioni negli altri. Sempre più ricerche hanno dimostrato che l'ossitocina può migliorare alcune di queste difficoltà nelle persone con autismo. Sembra che il sistema di ossitocina, inclusi i geni, possa essere anormale in almeno un gruppo selezionato di persone con autismo.

Stabilire un contatto visivo è una sfida per molte persone con autismo. Quando valutiamo e interagiamo in situazioni sociali, raccogliamo un'enorme quantità di informazioni dagli occhi delle persone e dalle espressioni facciali. La ricerca ha dimostrato che l'ossitocina può aumentare significativamente la quantità di tempo che le persone con autismo trascorrono a guardare queste aree. Il riconoscimento delle emozioni facciali può anche essere difficile per molti con l'autismo, e ancora una volta la somministrazione di ossitocina nelle persone con e senza autismo può migliorare la loro capacità di riconoscere espressioni ed emozioni facciali. Oxytocin ha anche dimostrato di provocare una maggiore cooperazione e interazione sociale nelle persone con autismo quando si gioca con altri giocatori.

L'ossitocina rimane un trattamento sperimentale, anche se promettente, per l'autismo. Sebbene non sia una "cura" per l'autismo, il suo uso può aiutare approcci comportamentali e altre terapie ad avere un effetto più duraturo o più benefico.

Come con tutti i farmaci, dobbiamo essere attenti ai potenziali effetti collaterali, più comunemente nausea e vomito.

Un libro scritto da uno dei miei vecchi professori, il dott. Larry Young potrebbe interessarti, La chimica tra di noi: amore, sesso e scienza dell'attrazione (non ho alcun interesse commerciale).

Inoltre, stiamo conducendo ricerche sull'ossitocina presso il Lurie Center for Autism presso il Massachusetts General Hospital – per sostenere il centro clicca qui massgeneral.org

Solutions Collecting From Web of "L'ormone della fiducia: come l'ossitocina può aiutare a curare l'autismo"