L'ora legale permanente impediva la depressione?

Diversi giorni fa, i giornali di Boston hanno riferito che il Massachusetts sta pensando di rimanere permanentemente in Daylight Saving Time. Facendolo, sposterebbe lo stato nel fuso orario dell'Atlantico. La decisione dipende dalle risposte di altri stati del New England e persino dello stato di New York. Se questo cambiamento si verificasse, dovremmo bilanciare i vantaggi di un tramonto successivo a svantaggio dell'oscurità prolungata del mattino. Ritardare l'inizio della giornata scolastica in modo che i bambini non debbano viaggiare al buio è già stato discusso se la proposta dovesse passare. Tuttavia, i benefici di un tramonto ritardato sono convincenti, secondo un sostenitore del piano. Le tenebre non arriverebbero prima delle 16:00 o anche prima come ora nei giorni più brevi dell'anno. Le persone sarebbero presumibilmente impegnate in attività post-lavoro e possibilmente portare più affari a ristoranti, negozi e luoghi di intrattenimento a causa del ritardo dell'oscurità.

Un vantaggio non menzionato nella proposta è stato quello di eliminare il breve ma fastidioso aggiustamento che tutti devono fare quando spostiamo l'orologio un'ora indietro in autunno e poi un'ora avanti in primavera. Questo sembra causare il jet lag nazionale, e mentre molte persone si sentono assonnate e disorientate per un paio di giorni, alcune sono immerse in periodi di ansia e depressione sgraditi a causa dello spostamento nel tempo. I professionisti della salute mentale sono ben consapevoli dell'intensificazione dei disturbi dell'umore nelle settimane successive al passaggio nel tempo.

Il tardo autunno e l'oscurità invernale nell'emisfero settentrionale e il suo opposto nell'emisfero australe sono ormai noti per avere un impatto ben caratterizzato su umore, energia, socievolezza, sonno e peso. Gli esempi più estremi vengono da resoconti personali e studi di persone che vivono in stazioni di ricerca in Antartide, quando settimane di oscurità totale possono esercitare un devastante tributo al benessere emotivo delle persone. Ma non è necessario spostarsi nel profondo del mondo per sperimentare il deterioramento dell'umore causato da una significativa riduzione della luce. Gli studi sui cambiamenti stagionali dell'umore tra le persone che passano da una latitudine più bassa a un paese con uno più alto (ad esempio, dal Giappone all'Inghilterra), hanno trovato un più alto tasso di depressione tra coloro che si sono spostati nel paese stagionalmente più buio rispetto ai loro compatrioti casa. Molti nel nostro paese, che vivono nel nord degli stati, cercano le vacanze invernali o le residenze stagionali più lunghe negli stati del sud per portare sollievo non solo dal tempo miserabile, ma anche da umori miserabili. E quando coloro che hanno reso permanente la migrazione a sud parlano di non "mai tornare indietro nel nord" a causa del freddo invernale, possono anche rincontrarsi per sperimentare nuovamente la depressione invernale.

Ma ci sono molti posti nel mondo oltre alle punte del globo in cui la luce del giorno manca per due o tre mesi all'anno, e il rimedio per i gravi cambiamenti stagionali dell'umore non è spostare l'orologio avanti o indietro, o mantenere lo stesso. Uno di questi posti è Tromso, in Norvegia, una piccola isola di dimensioni simili a Manhattan. Si trova a nord del circolo polare artico e ha una popolazione di circa 70.000 persone. Qualche anno fa, uno studente all'università di Stanford, Kari Leibowitz si trasferì in questa città molto settentrionale per studiare gli atteggiamenti mentali e gli stati d'animo di una popolazione incapace di sfuggire al buio totale del tardo autunno e all'inizio dell'inverno. Usando un test che ha sviluppato per misurare l'atteggiamento dei residenti nei confronti dell'inverno, la "Scala dell'inverno Mindset", ha chiesto ai residenti la loro visione dell'inverno. Ad esempio, sono in disaccordo o in accordo con una dichiarazione che, "Godono di molte cose sull'inverno" o "Trovano i mesi invernali oscuri e deprimenti". Questa seconda domanda probabilmente avrà molti risponditori del New England, "Sì, sono d'accordo "Ma non così con i norvegesi. Il consenso tra gli abitanti era che trovavano l'inverno gradevole perché aveva la giusta combinazione di attività fuori inverno e intimità. Nonostante il forte raffreddore, hanno affermato che solo gli indumenti inadeguati, non la temperatura, causavano disagio.

È ovviamente possibile che gli abitanti, quelli che vivono ancora lì, siano preselezionati per la loro felice tolleranza all'inverno. Coloro che hanno trovato gli inverni intollerabilmente deprimenti potrebbero essersi trasferiti in Italia meridionale o in Ecuador, e non aver mai indossato gli stivali da neve. Ma potrebbe anche essere che i disagi logistici dell'inverno: strade scarsamente arate, marciapiedi non coperti, abbigliamento non abbastanza caldo per l'esterno, ma caldo e soffocante quando all'interno di un negozio o supermercato, mancanza di tempo e denaro per praticare sport invernali al di fuori, bollette alte e cancellato gli eventi a causa di emergenze nevose … per citarne alcuni dei risvolti culturali del New England? Questi non sono problemi alla gente di Tromso.

Stare all'ora legale può dare alle persone l'opportunità di impegnarsi in attività esterne dopo il lavoro, e sviluppare una mentalità Tromso verso l'inverno. Ma viene fornito con un rischio per la salute mentale che potrebbe non essere adeguatamente valutato dai sostenitori di questo cambiamento nel tempo. L'aumento dell'ora di buio al mattino derivante dal non passare al tempo standard può potenziare i sintomi di una depressione invernale o di un disturbo affettivo stagionale . In effetti, l'esposizione mattutina a una fonte di luce che imita la luce solare è stata una terapia standard per anni, e sedersi di fronte a un "sunbox" per circa mezz'ora migliora l'umore in un paio di giorni. Stiamo mettendo a rischio la salute mentale dei nostri residenti spostando quell'ora di luce dalla mattina al pomeriggio? Oppure possiamo compensare la mancanza di luce del mattino usando la luce solare artificiale nelle nostre scuole e nei posti di lavoro? Allora potremmo avvicinarci a "bruciare la candela ad entrambe le estremità".

Solutions Collecting From Web of "L'ora legale permanente impediva la depressione?"