Lombalgia sul pianeta terra

La lombalgia è un problema di salute globale con enormi implicazioni economiche personali e sociali. Sono passati più di dieci anni dall'ultima revisione globale della prevalenza della lombalgia nella popolazione adulta. Un recente studio pubblicato in "Artrite e reumatismi" di questo mese conclude che le cose non sono migliorate, con il peso di questa condizione a carico di donne e individui oltre i 40 anni.

La prevalenza media della lombalgia limitante l'attività della durata di più di un giorno è stata stimata dagli autori di circa il 12%; la prevalenza a un mese era stimata intorno al 23%. Inoltre, hanno trovato una maggiore prevalenza di lombalgia tra le femmine. I possibili motivi di questa scoperta includono il dolore legato a:

• Osteoporosi.

• Le mestruazioni.

• Gravidanza.

• Influenze culturali che causano differenze di sesso nella probabilità di riportare dolore.

• Differenze correlate al sesso nello sviluppo fisico durante l'adolescenza.

E infatti la prevalenza del dolore era significativa durante l'adolescenza, con dolore lombare che aumenta con la progressione dell'adolescenza, generalmente con un picco nelle ragazze. Ciononostante, la prevalenza della lombalgia si è dimostrata più elevata durante la mezza età, per la maggior parte, il periodo di massima produttività dei lavoratori. L'impatto negativo sul settore privato, sul settore pubblico e sulla vita familiare è evidente.

Sembra esserci una diminuzione della prevalenza della lombalgia meno grave con l'invecchiamento, ma ciò non significa che la causa anatomica del dolore sia necessariamente migliorata, sia che si tratti del risultato della guarigione del Tempo, o dell'intervento dell'assistenza sanitaria sistema. Molte condizioni affliggono gli anziani che potrebbero spiegare l'apparente diminuzione del dolore:

• Decadimento cognitivo.

• Depressione.

• Diminuzione della percezione del dolore come risultato di un invecchiamento del sistema nervoso.

• Maggiore tolleranza al dolore.

• Istituzionalizzazione (molti studi non includono quelli nelle case di cura, dove gli anziani potrebbero risiedere proprio perché provano così tanto dolore).

È interessante notare che la lombalgia era meno diffusa nei paesi con economie in via di sviluppo, forse correlata a livelli più elevati di attività fisica, altezza più corta, soglie di dolore più elevate, meno obesità e minore accesso all'assicurazione sanitaria che consentirebbe una migliore acquisizione dei dati relativi al mal di schiena Allo stesso modo, i ricercatori potrebbero avere meno accesso ai villaggi remoti.

La prevalenza media della vita media della lombalgia globale era quasi del 39%, con tassi particolarmente bassi da Cina, Nepal, Cuba e Pakistan. I tibetani avevano un basso tasso di prevalenza del dolore di un anno. Ci si può aspettare, tuttavia, che il numero di individui che soffrono di lombalgia aumenti con l'invecchiamento del pianeta.

Il prossimo passo nella ricerca deve includere una catalogazione dei fattori di rischio per la lombalgia e una determinazione dell'approccio migliore e più culturalmente accettabile per alleviare quel dolore.

Solutions Collecting From Web of "Lombalgia sul pianeta terra"