L’odore di un amato può alleviare lo stress?

Una nuova ricerca suggerisce che il profumo di una persona cara può aiutare con sollievo dallo stress.

Pressmaster/Shutterstock

Fonte: Pressmaster / Shutterstock

Le persone nelle relazioni romantiche fanno affidamento sui loro partner in tutti i modi.

La ricerca ha certamente dimostrato che il sostegno sociale positivo può essere tanto importante quanto l’esercizio fisico regolare e una vita sana per garantire una buona salute. Non solo il supporto emotivo rende le persone più sane (mentalmente e fisicamente), ma può anche aiutare a gestire lo stress. Se quel supporto prende la forma di un contatto fisico, come tenersi per mano o abbracciare, o semplicemente incoraggiamento verbale, avere qualcuno a cui rivolgersi in un momento di crisi può essere essenziale per il nostro benessere personale.

Anche quando un partner è assente, sia temporaneamente che dopo una morte, le persone spesso si affidano a ricordi fisici di quel partner per il comfort. Questo promemoria può essere una fotografia, un ricordo caro o una registrazione vocale, ma la ricerca ha dimostrato che le rappresentazioni mentali evocate da questi promemoria possono aiutare a ridurre il dolore emotivo.

Ma per quanto riguarda gli odori familiari? Mentre tutti noi abbiamo esperienze di ricordi risvegliati da odori specifici, l’odore familiare di un partner romantico può aiutare le persone a gestire lo stress? Sebbene non siano stati studiati come l’uso di promemoria visivi o uditivi, ci sono stati studi che esaminano i benefici psicologici dell’essere esposti al profumo di una persona cara. Uno studio del 2006 ha mostrato che l’80% delle donne e il 50% degli uomini annusano deliberatamente gli abiti usati dai loro partner romantici mentre sono via e riferiscono di sentirsi confortati dalla sensazione.

Infatti, i ricercatori suggeriscono che l’odore di una persona cara può produrre cambiamenti biochimici, tra cui livelli ridotti di cortisolo, che riflettono lo stress ridotto che sentono. Studi di laboratorio dimostrano che i ratti, proprio come gli umani, sperimentano effetti tampone-stress sui livelli di cortisolo quando rilevano l’odore di un ratto familiare. Gli studi dimostrano anche che i neonati umani diventano molto più tranquilli quando rilevano il profumo del latte materno. Questo a sua volta porta a pignoleria ridotta e bassi livelli di cortisolo.

Ma qualcosa di simile potrebbe accadere con gli umani adulti? Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology esplora questa domanda utilizzando un design di ricerca piuttosto innovativo. Marlise K. Hofer dell’Università della British Columbia e un team di ricercatori hanno reclutato 96 coppie per il loro studio dopo che sono state ritenute soddisfare i criteri di base – in una relazione eterosessuale a lungo termine, senza ovvi problemi medici e non utilizzando il controllo delle nascite ormonale . La durata media delle relazioni era di 2,4 anni e tutti i partecipanti avevano circa 20 anni.

Ai fini dello studio, i maschi hanno agito come “donatori di profumo”, fornendo t-shirt indossate in precedenza con il loro profumo (indossate da 24 ore). Queste erano magliette bianche fornite dai ricercatori, per impedire ai loro partner di riconoscerle di vista. Ai maschi è stato inoltre raccomandato di evitare l’uso di prodotti profumati e di astenersi dal fumare o mangiare determinati cibi per evitare di influenzare i loro profumi. Le camicie indossate sono state quindi consegnate ai ricercatori entro cinque ore dalla loro rimozione e poste in sacchetti sigillati, che sono stati poi conservati in un congelatore per preservare il profumo.

Per quanto riguarda le donne nello studio, sono state testate per determinare dove erano nel loro ciclo mestruale e poi assegnate casualmente a una delle tre condizioni sperimentali. Per la prima parte della condizione sperimentale, alle donne è stata consegnata una busta contenente una maglietta, a cui è stato chiesto di annusare a intervalli diversi come indicato dallo sperimentatore. A seconda della condizione a cui era stata assegnata ogni donna, la maglietta era stata indossata dal marito, da uno degli altri maschi dello studio, o non era mai stata indossata. Tutto quello che è stato detto è che la maglietta può essere “indossata o mai indossata, a seconda delle condizioni a cui ti hanno assegnato casualmente … c’è una bassa probabilità che la maglietta che senti sia stata indossata da qualcuno che conosci.” Hanno anche compilato questionari di misurazione il loro livello di stress percepito e fornito campioni di saliva da misurare per i livelli di cortisolo.

Tutte le partecipanti femminili hanno quindi completato un colloquio di lavoro simulato di 10 minuti per il quale avevano solo cinque minuti per prepararsi. Per rendere l’intervista più stressante possibile, le donne sono state viste individualmente da due giudici in camici bianchi che non hanno fornito feedback o incoraggiamento. Ogni intervista è stata videoregistrata e ha seguito un formato preparato per garantire che tutte le donne avessero la stessa esperienza. Subito dopo l’intervista, le donne sono state ricondotte alla sala prove originale, dove hanno compilato questionari che misuravano lo stress percepito e le loro impressioni dell’esperimento (indipendentemente dal fatto che fossero consapevoli che la maglietta apparteneva al loro coniuge). Sono stati anche prelevati campioni di saliva per determinare il cambiamento dei livelli di cortisolo prima e dopo la condizione dell’intervista.

I risultati hanno mostrato che le donne che erano state esposte all’odore del loro partner hanno riportato uno stress percepito significativamente inferiore rispetto a donne che erano state esposte all’odore di uno sconosciuto oa una camicia mai indossata. Il maggiore sollievo dallo stress dall’esposizione al profumo si è verificato immediatamente prima dell’intervista (fase anticipatoria) e immediatamente dopo (fase di recupero). Mentre le misure dei livelli di cortisolo erano ampiamente coerenti con i risultati di stress percepiti, c’erano anche alcune differenze interessanti. Le donne che sono state esposte all’odore di uno sconosciuto hanno mostrato maggiore stress rispetto alle donne esposte all’odore del partner o a una camicia mai indossata. Ciò suggerisce un “effetto di pericolo estraneo”, sebbene sembrasse solo applicarsi ai livelli di cortisolo e non allo stress percepito nelle donne partecipanti.

Mentre questi risultati suggeriscono un effetto di “comfort del partner” sul lavoro, almeno con lo stress percepito immediatamente prima o dopo un evento stressante, non è ancora chiaro il motivo per cui questo non è riflesso dai livelli di cortisolo. Sebbene altri ricercatori abbiano notato che i livelli di stress e cortisolo percepiti non vanno necessariamente insieme, spesso si verificano in situazioni stressanti. Una possibilità sollevata da Hofer e dai suoi colleghi è che alcune donne potrebbero non essere in grado di distinguere tra il profumo del marito o il profumo di uno sconosciuto basato solo sull’odore. Mentre il 63% delle donne era in grado di identificare correttamente il profumo del marito, una minoranza considerevole non poteva. Ciò potrebbe distorcere i risultati un po ‘per quanto riguarda i livelli di cortisolo.

Hofter e i suoi colleghi riconoscono che sono necessarie molte più ricerche per esplorare il legame tra il profumo dei partner e la riduzione dello stress, compreso se sia possibile ottenere risultati simili per gli uomini come per le donne. (Le donne sono state utilizzate in questo studio perché il loro senso dell’olfatto è più sensibile).

Inoltre, poiché le donne in questo studio erano tutte all’incirca nello stesso stadio del loro ciclo mestruale, è necessaria una ricerca futura per vedere se lo stesso effetto regge attraverso diverse fasi mestruali, così come se esistono riscontri simili per le relazioni omosessuali e per persone legate in altri modi (famiglia, amici, ecc.). Potrebbe anche essere interessante osservare come i profumi confortanti possano aiutare a fornire altri benefici del supporto sociale, tra cui un buon sonno e un’alimentazione sana.

Come Hofter et al. sottolinea nelle loro conclusioni, la natura sempre più globale della vita moderna significa che siamo spesso separati dalle nostre solite reti di supporto sociale per settimane o addirittura mesi alla volta. Nel solo 2016, i residenti statunitensi hanno effettuato circa 2 miliardi di viaggi e le persone si spostano spesso in nuove città o stati per motivi di lavoro. Qualcosa di semplice come viaggiare con un articolo di abbigliamento usato da una persona cara aiuta a ridurre l’ansia da separazione e rendere più facile affrontare situazioni stressanti?

Come ho detto all’inizio, le persone nelle relazioni sentimentali si affidano ai loro partner in tutti i modi. Per molte persone, la riduzione dello stress può essere solo un annusare.

Riferimenti

Marlise K. Hofer, Hanne K. Collins, Ashley V. Whillans e Frances S. Chen, (2018). Le indicazioni olfattive dei partner romantici e degli estranei influenzano le risposte delle donne allo stress. Journal of Personality and Social Psychology, vol. 114, n. 1, pp. 1-9

Solutions Collecting From Web of "L’odore di un amato può alleviare lo stress?"