Lo Yin e lo Yang dell'invecchiamento

"Quanti anni ha tua nipote?", Mi chiede la bella donna più anziana mentre butto via mia figlia a scuola. Ho 58 anni e mia figlia ha 3 anni, il che rende una domanda non irragionevole. Tuttavia, il fatto di pensare che sembro più un nonno che un padre è un po 'irritante, e un ricordo assolutamente obiettivo che io appaio ad altri più vecchi che giovani. Anche i bambini a volte mi avvicinano ai campi da gioco mentre sono in compagnia della figlia e mi chiedono se sono suo padre, un segno di come le percezioni intrinseche dell'età siano nella nostra società ossessionata dai giovani.
Come la maggior parte delle persone sul lato nord della mezza età, trovo che la mia età avanzata sia un dato fastidioso e sorprendente della vita, mi chiedo come e quando questa particolare verità scomoda si insinua su di me. Come tipico baby boom, ho naturalmente pensato a me stesso come in qualche modo essere sempre giovane nonostante i segni evidenti che dimostrano il contrario. Sono orgoglioso di non mettere molto peso nell'aspetto fisico di una persona, sapendo che è principalmente una manipolazione genetica delle carte, ma di tanto in tanto sono vittima dell'autodistruzione di molte persone oltre l'esperienza di mezzo secolo quando mi guardo allo specchio. (Cerco spesso di non guardare.) Esattamente di chi è questo corpo ?, a volte mi chiedo, sconcertato da come sono arrivato a occupare questo guscio non particolarmente attraente. I segni fisici dell'invecchiamento – capelli grigi e scomparsi, bisogno di occhiali da lettura, macchie sulla pelle, articolazioni scricchiolanti, una tendenza ad aumentare di peso solo guardando il cibo e una serie di disturbi minori – sono un'ulteriore conferma della mia gioventù perduta, come il sempre crescente numero di medicine che il mio medico mi dice che dovrei fare per rimanere relativamente sano.
Viceversa, tuttavia, sento che il mio io interiore è migliorato solo con gli anni. I demoni che mi hanno tormentato da giovane adulto sono in gran parte scomparsi, e ora mi godo una specie di contentezza emotiva che attribuisco direttamente al fatto di aver trascorso più tempo sul pianeta. Chiamalo esperienza, saggezza o qualsiasi cosa tu voglia, ma vivere abbastanza a lungo tende a portare con sé un palpabile senso di benessere e soddisfazione. Con le compulsioni del mio id e del mio ego per lo più saziato, potrebbe dire un freudiano, il mio superego ora ha la capacità di correre libero, una cosa meravigliosa. Come con molte persone che si aggirano intorno ai 60 anni, mi sento come se stessi giocando con i soldi della casa, con ogni giorno un regalo da apprezzare o addirittura assaporare. Avere una bambina a cui badare e un circo di famiglia per aiutare a continuare a correre è tutta la motivazione di cui ho bisogno per alzarmi dal letto la mattina e, senza alcuna esagerazione, cercare di sopravvivere il più a lungo possibile.
Molte persone in una fase simile della vita non sono così fortunati. Quando mi informo, facendo alcune ricerche informali per questo libro, amici e sconosciuti che sono vicini alla mia età mi dicono costantemente che hanno poca idea su cosa fare con il resto della loro vita. Per loro, in particolare il bene da fare, ironicamente, identificare un chiaro significato e uno scopo per il loro terzo atto di vita è una lotta. I loro figli fuori dal nido e le loro ipoteche pagate, queste persone non devono più tenere da nove a cinque posti di lavoro, ma continuano a farlo, non sapendo in quale altro modo passare la maggior parte del loro tempo. Golf o andare in barca è sicuramente divertente, ma difficilmente offrono l'esperienza sostanziale di cui hanno bisogno per rimanere persone felici e soddisfatte. Anche viaggiare è fantastico, aggiungono, ma una vita costantemente in movimento manca del fondamento letterale di cui la maggior parte di noi ha bisogno. Fare più soldi per concedere figli e nipoti sembra essere il motivo principale nella vita di queste persone, una ricerca nobile ma una con poche opportunità di crescita personale e senza alcun tipo di componente spirituale.
Pur considerandomi fortunato ad avere una missione nella vita a questo punto del gioco, conciliare l'allontanamento del proprio corpo e della mente con l'età è, a dir poco, un affare difficile. Risolvere la relazione inversa tra il declino del proprio essere fisico e l'evoluzione della propria psiche (escludendo l'insorgenza di una malattia cognitiva debilitante, ovviamente) mi sembra una delle sfide più scoraggianti della vita, ma sicuramente vale la pena prenderla. Idealmente, lo yin del corpo dovrebbe connettersi con lo yang del corpo, rendendoli forze complementari e dinamiche che creano una sorta di sinergia per un individuo. Spero di farlo con qualsiasi tempo che ho lasciato, e così facendo diventare un essere umano più completo.

Solutions Collecting From Web of "Lo Yin e lo Yang dell'invecchiamento"