Lo stato di sogno del tossicodipendente

Com’è recidivare inconsciamente?

Pixabay free image

Fonte: immagine gratis Pixabay

Nel campo della psicoterapia, un’area che spesso viene trascurata è lo stato di sogno di una persona. Tuttavia, poiché il mio focus è anche sulle dipendenze, questa è un’area che non deve essere solo esaminata, ma incoraggiata a condividerla.

Caso in questione, stavo gestendo un gruppo di tossicodipendenti e un nuovo membro mi chiese timidamente se poteva ancora considerarsi sobria da quando aveva un sogno in cui stava bevendo di nuovo alcool. Nella sua mente, il sogno era così reale, vivido e così onorato che lei credeva davvero di essere ricaduta nonostante fosse stata sobria per quasi due settimane.

Gli altri membri del gruppo la rassicurarono sul fatto che questi sogni di “uso” erano abbastanza normali, specialmente durante il percorso iniziale di recupero di una persona quando avevano interrotto i loro comportamenti per un periodo di tempo significativo.

Per i clienti con dipendenza da sesso, questi sogni sono altrettanto normativi ma anche più vergognosi di uomini e donne che condividono l’essere sessuali nei loro sogni. In entrambi i casi, aiuto i clienti a educare al processo di recupero e in che modo i sogni sono un modo per un tossicodipendente di “ripulire i dischi rigidi” per così dire. Dopo che una persona si è impegnata in un comportamento compulsivo o che crea dipendenza per un certo periodo di tempo, fermarlo non ferma le voglie o le pulsioni.

Nel recupero, è importante non solo condividere questi impulsi nella terapia, ma anche quelli inconsci che si presentano nello stato di sogno. È significativo perché nel tempo emergeranno nuovi scenari in cui al tossicodipendente verrà data la possibilità di scegliere se impegnarsi o meno.

Mentre sto attento a non leggere troppo nella “ricaduta” di un tossicodipendente nei loro sogni, sono più espansivo quando un tossicodipendente gira un drink, decide di non giocare d’azzardo o evita le tentazioni sessuali nei propri sogni. Questo perché il cervello si sta effettivamente ricablando da solo inconsapevolmente e costruisce nuovi neuropati nel rispondere alle sollecitazioni. Anche se è un sogno, sono consapevole del potere che questo detiene per i clienti, visto che molti nella fase iniziale della ripresa hanno conosciuto solo sconfitta, vergogna e odio verso se stessi. Una volta che vedono spiragli di speranza (anche in un sogno), questi sogni possono diventare pietre miliari per un vero cambiamento negli scenari di tentazione della vita reale.

Solutions Collecting From Web of "Lo stato di sogno del tossicodipendente"