Linee guida per la copertura del suicidio: quante persone abbiamo violato?

"In America, fanno davvero mitizzare le persone quando muoiono." – Robin Williams.

Abbiamo prestato molta attenzione alla morte di Robin Williams e per molte ragioni diverse. Alla prima lettura della notizia, ho sentito il budello. È abbastanza difficile spiegare quanto Williams sia stato importante per me da bambino, quando è diventato famoso suonando l'estraneo alieno nella commedia della situazione Mork & Mindy . L'appello dello show era più che le stravaganti buffonate. L'umorismo pescato fuori dall'acqua ha fornito momenti comici e, cosa abbastanza interessante, lezioni di coping come outsider o stravaganza, e non avrebbe funzionato così bene senza l'energia e la vita che l'attore-comico Robin Williams ha portato a questo ruolo. Da allora, ha intrattenuto una generazione che in gran parte non ha mai visto quel programma televisivo. La sua carriera, come i suoi stati emotivi, ha subito molti alti e bassi lungo la strada. Dopo decenni di film e commedie, è tornato in televisione l'anno scorso, interpretando The Crazy Ones con Sarah Michelle Gellar. La CBS lo ha cancellato dopo una sola stagione. Recentemente, la Williams è entrata in un programma di trattamento e ha lottato con la depressione.

Qui su PsychologyToday.com sono apparsi molti articoli mentre quelli di noi che scrivono qui separatamente esprimono le nostre reazioni, si sforzano di dare un senso a tutto e cercano di raggiungere persone che vivono ancora con dolore. Il suicidio non riguarda solo la depressione. La maggior parte delle persone depresse non è suicida, e non tutti i suicidi sono depressi. Abbiamo una buona ragione per preoccuparci di come le notizie di questa morte celebrativa influenzeranno le persone, e molti di noi si sforzano di fare qualcosa al riguardo.

Il suicidio di Copycat , noto anche come contagio suicida , si verifica quando le persone compiono tentativi di suicidio emulando altri che si sono uccisi o hanno fatto il loro tentativo. Il fenomeno in questione viene a volte chiamato effetto Werther a causa delle notizie secondo cui numerosi giovani hanno duplicato il suicidio del protagonista nel romanzo di Johann Wolfgang von Goethe del 1774 Die Leiden des jungen Werther ("I dolori del giovane Werther"). I ricercatori hanno a lungo notato picchi nei tassi di suicidio dopo le ben pubblicizzate segnalazioni di personaggi famosi che hanno ucciso o tentato di uccidersi. Anche se alcuni hanno messo in discussione la validità di questa osservazione come leggenda o correlazione illusoria – un possibile artefatto di hype, reporting limitato, attenzione selettiva o interpretazione innata – la semplice possibilità ci dà motivo di preoccupazione.

Al momento della stesura di questo articolo, meno di due giorni dopo che molti di noi hanno appreso la tragica notizia, ci sono due dozzine di articoli nel tema "RIP Robin Williams", e il numero sembra destinato a crescere. Nel mezzo del nostro bisogno di rispondere, di fare qualcosa, qualsiasi cosa, di esprimere noi stessi e di raggiungere gli altri che hanno bisogno di aiuto, siamo stati attenti a ciò che stiamo facendo?

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fornito un manuale guida, suggerimenti davvero, nel loro documento Prevenire il suicidio: una risorsa per i professionisti dei media , che vale la pena esaminare. Raccomandano che gli scrittori sul suicidio in generale dovrebbero interpretare le informazioni con attenzione, attingere le loro informazioni da risorse autentiche e affidabili, fare attenzione a fare affermazioni impromtu a prescindere dalle pressioni temporali, evitare generalizzazioni sensazionalistiche come "epidemia di suicidio" e resistere alla tentazione di denunciare il suicidio come una reazione comprensibile allo stress in questo mondo.

Le raccomandazioni per coloro che scrivono di suicidi specifici diventano più dettagliate, a partire da "La copertura sensazionale dei suicidi dovrebbe essere assiduamente evitata, in particolare quando è coinvolta una celebrità".

  • Riduci al minimo la copertura.
  • Riconoscere qualsiasi problema di salute mentale.
  • Evita l'esagerazione.
  • Toglilo dalla prima pagina.
  • Non includere fotografie che mostrano il corpo, la scena o i metodi utilizzati.
  • Non dettagliare i metodi usati.
  • Non chiamare il suicidio inspiegabile o presentarlo in modo semplicistico.
  • Riconoscere che una varietà di fattori influenzano questo comportamento.
  • Non descrivere il suicidio come metodo di coping.
  • Considera l'impatto che questo ha sulla sofferenza e sullo stigma della famiglia del defunto e di altri sopravvissuti.
  • Non glorificare il defunto come martire o oggetto di pubblica adulazione. Sottolinea il lutto.
  • Descrivere le conseguenze fisiche del parasuicida (tentativo di suicidio che non termina con la morte), come il danno cerebrale o la paralisi.

Lo psicologo dell'Università di Londra, Alex Mesoudi, che ha studiato il potere dei media per ridurre o ingrandire i problemi coinvolti nel contagio suicida, ha invitato gli scrittori a seguire le linee guida dell'OMS ea mantenere la parola suicidio fuori dal titolo quando copre le morti specifiche.

Questi post iniziali (di cui, dovrei riconoscere, ho scritto il primo) variano nel modo in cui soddisfano queste raccomandazioni. Sono semplicemente raccomandazioni, ovviamente, ma possiamo sforzarci di dare loro la giusta considerazione mentre procediamo.

  • La polizia sospetta il suicidio nella morte di Robin Williams
  • Robin Williams e la maschera dell'umorismo
  • Cosa possiamo imparare dal comico Suicide di Robin Williams?
  • Robin Williams e My Dad: The Unlikeliest Pair
  • Robin Williams: ancora un'altra vittima
  • Robin Williams è morto, sospettato suicidio
  • Robin Williams: una perdita devastante
  • La felicità e il suo malcontento
  • La tragica morte di Robin Williams: come possiamo aiutare?
  • Robin Williams non morì dalla depressione
  • Robin Williams – Il donatore
  • Caro Robin
  • Un'oncia di prevenzione
  • Robin Williams: ride e il mondo ride con te
  • Depressione e suicidio di Robin Williams
  • Caro Robin Williams …
  • Cosa possiamo imparare dalla vita e dalla morte di Robin Williams?

Lifeline nazionale per la prevenzione dei suicidi:
1-800-273-TALK (8255), a qualsiasi ora del giorno o della notte.

Solutions Collecting From Web of "Linee guida per la copertura del suicidio: quante persone abbiamo violato?"