Linee guida di coping per tutti noi

rose sword
Fonte: spada rosa

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a una serie di tragedie americane, in gran parte dovute alla loro esposizione sui nostri social media. Questa cronologia di omicidi di massa include: uomini afroamericani uccisi nelle sparatorie della polizia (Terence Crutcher e Keith Scott sono i più recenti), dodici poliziotti uccisi (cinque morti), e due civili uccisi da un veterano della guerra afghano, 50 innocenti ucciso in un nightclub di Orlando da un terrorista nostrano e un'ondata di crimini di odio etnico, religioso e LGBT.

Oltre a sottolineare che violenti atti di intolleranza sono aumentati in questo ciclo elettorale presidenziale, lasceremo le ragioni di questa ripresa ai sapientoni politici e sociali. Ma possiamo affrontare come la nostra naturale curiosità per maggiori informazioni; i whos, che cosa è, perché e dove di ogni incidente, sono rapidamente capitalizzati dai media mentre i loro video sono inseriti in un loop infinito su ogni fonte di notizie. Continuano con il loro mantra: "Se sanguina, conduce". Ciò significa che la violenza viene catturata dall'attenzione e mostrata da vicino e spesso ottiene più spettatori che ottengono punteggi più alti che ottengono più dollari di inserzionisti su quei canali mediatici. Mentre un'accresciuta consapevolezza della violenza che affligge il nostro paese è importante, può anche farci sentire ansiosi e depressi.

PTSD secondario

Dopo il 911, la comunità medica ha determinato con determinazione che è possibile soffrire di PTSD non solo partecipando all'evento, ma anche osservando o ascoltando un evento traumatico distante dalla propria base. Questa forma di PTSD è nota come PTSD secondario ed è stata portata all'attenzione dei professionisti della salute mentale quando hanno notato che mogli e figli di veterani della guerra del Vietnam affetti da PTSD presentavano anche sintomi di PTSD. Con questa conoscenza, come possiamo non essere influenzati dal bombardamento di informazioni e dalla consapevolezza che questi eventi di PTSD stanno avvenendo su una base sempre più frequente? La risposta è: non possiamo.

Ma possiamo prendere posizione per aiutare noi stessi e gli altri quando notiamo che i traumi di cui siamo testimoni o che facciamo parte stanno iniziando a influenzare negativamente i nostri pensieri e il nostro comportamento. Per decenni, Phil ha studiato e lavorato con il governo e le università sulla psicologia del terrorismo, compreso il modo in cui colpisce le vittime, mentre Rose ha assistito una varietà di persone provenienti da diversi contesti che soffrivano di PTSD. Con la nostra conoscenza combinata, abbiamo messo insieme una lista di linee guida di coping. Sebbene originariamente previsto per i primi soccorritori e professionisti della salute mentale, le seguenti linee guida sono pertinenti per tutti noi:

12 Linee guida per la copia

1. Rispetta il trauma / tragedia: riconosci e sii sensibile alla gravità della situazione e in che misura colpisce profondamente tutti, ma anche a determinare come viene interpretata personalmente in modo diverso da ciascuna persona con scenari diversi.

2. Cercare l'equilibrio – serve un'azione uguale e opposta per bilanciare il terribile trauma che si è verificato. Sostituisci il passato trauma negativo che potrebbe tormentarti con azioni, pensieri, parole e azioni positivi centrati nel presente.

3. Sii compassionevole – mostra sempre gentilezza attraverso un orecchio volenteroso, un sorriso sincero, crea un contatto visivo, impara i primi nomi, dai un tocco gentile o un abbraccio – tutti sono semplici balsami di guarigione.

4. Promuovere la compassione cooperativa della comunità: aiutare le persone a formare gruppi di supporto naturali con numeri di telefono e contatti e-mail condivisi.

5. Rimani mentalmente e fisicamente forte – non soccombere alla situazione negativa travolgente (The Lucifer Effect – vedi link sotto per Phil's TED Talk). È importante essere solidi quando gli altri hanno più bisogno di te.

6. Non portare il tuo disastro personale a un disastro sociale – per quanto possibile, metti da parte i tuoi sentimenti personali quando aiuti gli altri. Puoi diventare tu stesso una vittima emotiva se non stai attento.

7. Focus – su soluzione (s), non il problema (s). Piuttosto che concentrarsi sul trauma (negativo passato), andare avanti lentamente, con attenzione e deliberatamente lontano dal problema e verso la soluzione (positivo futuro). Non rimanere bloccato nel passato negativo. Incoraggia l'edonismo presente selezionato, le attività divertenti come ricompense personali.

8. Onora e rispetta coloro che hanno perso la vita o sono stati feriti – il modo migliore per onorare coloro che sono morti o aver subito un infortunio che cambia la vita è capire quale sia il modo migliore per aiutare chi è rimasto indietro o tutti coloro che possono aiutare .

9. Siate consapevoli dei vostri limiti – andate via se vi trovate scivolando nell'esaurimento, nella depressione o nell'ansia. Prenditi cura di te; non puoi aiutare nessuno se non ti senti all'altezza del lavoro. Cerchi un aiuto professionale se il tuo disagio mentale dura più di qualche giorno.

10. Estendi la tua empatia – non solo le vittime, ma i loro cari. Ancora più difficile è mostrare empatia verso i responsabili che devono imparare a far fronte alla propria colpa e ad altri problemi.

11. Evitare atteggiamenti di giudizio – nonché generalizzazioni verso gruppi etnici e / o religiosi; concentrarsi sulla comprensione, sulla compassione e sulle azioni costruttive.

12. Incoraggia le facoltà che promuovono gli eroi di tutti i giorni: essere sociocentrici, ottimisti, sicuri di sé e praticare un "tirapiedi", sfidando i negativi dell'egocentrismo, del cinismo, del pessimismo e dell'apatia pubblica. (Visita: www. HeroicImaginatgion.org)

Come fai a sapere se hai PTSD?

Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali pubblicato dall'Associazione Psichiatrica Americana, dopo un evento traumatico se si soffre di sintomi che includono depressione, ansia, flashback, evitamento, isolamento, difficoltà a cadere e / o rimanere addormentati, difficoltà di concentrazione, irritabilità , una risposta allarmata esagerata e ipervigilanza, potresti avere il Disturbo da Stress Acuto (ASD). Se questi sintomi durano più di un mese, allora potresti soffrire di PTSD.

Il PTSD è composto da tre elementi fondamentali: trauma, depressione e ansia. Ti invitiamo a visitare la nostra rubrica Questo è il tuo cervello per una descrizione dettagliata dei sintomi su https://www.psychologytoday.com/blog/the-time- cure / 201404 / is-your-brain.

E ricorda…

publicdomain.net
Fonte: publicdomain.net

Gli eventi a cui abbiamo assistito sono devastanti e i loro numerosi impatti associati possono essere avvertiti negli anni a venire. Ma un giorno, anche questo passerà. La vita tornerà alla normalità – forse una nuova e diversa normale – ma la normalità tornerà sicuramente. Ci saranno sempre dei brutti momenti mescolati ai bei tempi per ciascuno di noi, personalmente e per la nostra nazione.

È lo Yin e lo Yang della nostra esistenza. E ci sarà un domani più luminoso per ciascuno di noi: aiutanti, coloro che sono aiutati e coloro che hanno assistito alla tragedia. Il nostro compito quindi è di mantenere la luminosità nei nostri cuori ardente per compensare l'onnipresente oscurità del Male.

Vi auguriamo tutto il meglio,

Phil Zimbardo e Rose Sword

Per informazioni più approfondite su come la tua vita è influenzata dai fusi orari mentali in cui vivi, consulta il nostro sito Web: www.timeperspectivetherapy.org e i nostri libri: The Time Cure (www.timecure.com) e The Time Paradox ( www.thetimeparadox.com.)

Impara come affrontare lo stress e l'ansia; visita discoveraetas.com.

Visita i nostri blog di Psychology Today su www.psychologytoday.com, cerca Rosemary Sword per ottenere un apprezzamento più completo su come creare una prospettiva temporale più equilibrata nella tua vita!

Riferimenti

E Medicine Health – http://www.emedicinehealth.com/post-traumatic_stress_disorder_ptsd/page3…

Mayo Clinic – http://www.mayoclinic.com/health/post-traumatic-stress-disorder/DS00246/…

Centro nazionale per PTSD – www.va.gov

Istituto nazionale di salute mentale (NIMH) – http://www.nimh.nih.gov/health/topics/post-traumatic-stress-disorder-pts …

Aiuto con stress e trauma – http://helphealingtrauma.com/2011/09/04/secondary-trauma-and-ptsd-from-911/

Rete di stress traumatico del bambino nazionale – http://www.nctsn.org/resources/topics/secondary-traumatic-stress

L'effetto Lucifero: Capire come le brave personeTurn Evil TED Talk di Phil Zimbardo – https://www.youtube.com/watch?v=-IVHoeUGiVg

risorse

Heroicimagination.org

Redcross.org

PTSDdalliance.org