L’inattesa sorpresa agrodolce di “Life Sentence”

Come un programma televisivo su una ragazza che si sta riprendendo dal cancro insegna molte lezioni di vita.

Life Sentence , un giovane dramma per adulti con Lucy Hale, documenta il viaggio di un millennio che ha avuto una seconda possibilità di vita. Dopo aver combattuto il cancro per otto estenuanti anni, è inaspettatamente guarita da un trattamento di prova. In realtà, lei è l’unica sopravvissuta del processo. Dopo sei mesi di vita prima di iniziare il processo, decide di non voler più vivere i suoi giorni restanti in un letto d’ospedale e invece va a Parigi per inseguire il suo ultimo sogno di vita di innamorarsi.

Come tale, quando ritorna sposata con un’aspettativa di vita di soli pochi mesi, solo per essere miracolosamente guarita, la sua intera realtà gira sulla sua testa. L’estraneo bello che voleva solo renderla felice per i suoi ultimi mesi sulla terra si rivela avere i propri bisogni e desideri, e ora ci sono dentro per il lungo viaggio insieme. La sua famiglia, che aveva mantenuto un’impiallacciatura di felicità e perfezione, si sgretola quando i suoi genitori chiedono il divorzio e la dipendenza di suo fratello dai farmaci da prescrizione diventa evidente. Si scopre che lei per sempre felice e contento non è proprio così.

Mentre è raccontata nello stile di un dramma romantico che solo i produttori televisivi possono tessere, la storia è profondamente toccante su molti livelli. Mentre la maggior parte dei recensori si sono concentrati sulla mancanza di realtà della trama e del racconto, l’emotività che lo spettacolo evoca è molto reale. Come uno che ha spesso evitato la “trama del cancro” in televisione e film che conosciamo fin troppo bene, questo era molto più accessibile. Le raffigurazioni di globi di capelli che cadono a causa della chemio, il paziente che vomita sul water, quelle sono le immagini che i media cinematografici amano mostrarci, disegnando l’agonia di tali trame. In tal modo, i bei momenti sono persi. Come spettatori, siamo così traumatizzati da ciò che stiamo vedendo che perdiamo la prospettiva delle sfumature della storia. Il cancro è orrendo e non abbiamo bisogno di essere battuto in testa con i dettagli.

In Life Sentence , invece, ci viene chiesto di pensare alle conseguenze del cancro, una storia che raramente viene ascoltata. Troppo spesso la storia finisce con la morte e il lutto. In questo, vediamo cosa succederà dopo. Poiché i trattamenti contro il cancro continuano a migliorare con più pazienti che battono le probabilità, la storia di Life Sentence si sta avvicinando a quello che potrebbe essere la realtà della vita di molte persone.

Anni fa, quando conduceva una terapia con un giovane, venne e mi raccontò una storia non troppo diversa da quella di Life Sentence . Ha condiviso che per oltre un decennio la sua famiglia si stava occupando del cancro che suo padre stava combattendo. Ha discusso divertendo trascorrere più tempo con la famiglia della sua ragazza perché erano più felici. E poi ha pronunciato la frase che ricordo così chiaramente come se fosse ieri. Ha detto di aver capito che la sua era sempre “la triste famiglia”. Il mio cuore era doloroso per lui e per la sua realtà. Crescere in una casa di depressione, paura e miseria per un decennio è sicuro di lasciare il segno su ogni bambino in via di sviluppo. La costante paura di perdere un genitore. Trattare con la depressione di mamma. Come può qualcuno non solo vivere in questo modo, ma prosperare?

Life Sentence affronta molti di questi problemi e altro ancora. Cosa succede quando non finisci il diploma di scuola superiore perché sei stato all’ospedale per tutto il tempo? Che ne dici di andare al college? In una parte toccante dello spettacolo, la sorella del protagonista le chiede di vivere una vita grande e piena. Altrimenti, tutti i loro sacrifici erano inutili. La famiglia non si sbriciolò così da poter tenere un lavoro umile in un bar con un capo burbero. Non tenevano insieme le cose così da poter essere in un matrimonio traballante causando discordia.

Soprattutto, Life Sentence ci chiede di considerare che cosa stiamo facendo esattamente con le nostre vite. E se tutti conoscessimo le nostre date di scadenza? Come avremmo scelto di vivere le nostre vite? Vogliamo andare sul sicuro, o sognare il più grande possibile, sapendo che è inutile preoccuparsi del fallimento quando la vita è così breve? Life Sentence ci mostra anche l’intrinseca confusione della vita di tutti i giorni e quanto sia facile farsi coinvolgere. È facile vivere in un mondo fantastico per un breve periodo di tempo, ma presto la realtà si riprenderà e ci saranno le fatture da pagare e le funzioni familiari da sopportare.

È un peccato che lo spettacolo sia stato cancellato dopo una stagione. Ma è stato comunque stimolante. Dietro lo sfondo di un dramma millenario di un altro cliché c’era molta più profondità di quanto inizialmente si fosse visto. Speriamo che più spettacoli come questo vengano raccolti dalle reti e continuati in futuro. Mentre il mondo della medicina continua ad evolversi e le questioni di salute mentale sono riportate in vita, le storie di sofferenza che lentamente e in modo instabile si trasformano in trionfi devono essere ascoltate. E, come spettatori, abbiamo bisogno di essere sfidati con la domanda: cosa facciamo con le nostre frasi di vita qui sulla terra?

Solutions Collecting From Web of "L’inattesa sorpresa agrodolce di “Life Sentence”"