L'imperfezione rende le celebrità (e tutti noi) più simpatiche

Wikimedia Commons/Public Domain
Fonte: Wikimedia Commons / Public Domain

Il 2 agosto, Justin Bieber, al culmine della sua carriera e in cima alle classifiche di Billboard, ha fatto un annuncio di flusso di coscienza su Instagram spiegando ai suoi milioni di follower perché aveva bisogno di prendersi una pausa dall'esecuzione e annullare bruscamente le restanti date del suo tour mondiale. In un messaggio Instagram piacevolmente sincero, Bieber ha ammesso che la sua grammatica non è perfetta, e nemmeno lui:

"Voglio che la mia carriera sia sostenibile, ma voglio anche che la mia mente, il cuore e l'anima siano sostenibili … Questo messaggio è solo un'opportunità per farti conoscere il mio cuore, non mi aspetto che nessuno capisca. ma voglio che le persone abbiano l'opportunità di sapere da dove vengo! QUESTO MESSAGGIO È MOLTO GRAMMATICAMENTE ERRATO, MA DAL CUORE. PENSO CHE SIA QUALCOSA DI SPECIALE SULLE IMPERFEZIONI !! [Sic]”

Bieber ha ragione, perché abbassare la guardia e mostrare le tue imperfezioni aumenta effettivamente l'attrattiva. Gli psicologi sociali chiamano questo fenomeno "Effetto Pratfall", secondo il quale quando individui altamente competenti commettono uno svarione o una scemenza, gli spettatori percepiscono l'individuo come più attraente e relabile.

Tutti i fan di Bieber che apprezzano il concetto di wabi-sabi probabilmente lo applaudono per aver dichiarato pubblicamente che le imperfezioni possono essere una buona cosa. Nella cultura giapponese, wabi-sabi rappresenta un'estetica e una mentalità che ammira e promuove sottili imperfezioni in una persona o in un'opera d'arte.

Le parole "wabi" e "sabi" sono difficili da tradurre direttamente in inglese. Wabi è generalmente descritto come stranezze, glitch e anomalie che aggiungono unicità a qualcosa o qualcuno. Sabi potrebbe essere vista come la bellezza di un individuo o di un oggetto che è impreziosita da una patina unica che proviene dall'esperienza di vita e matura con l'età come un buon vino.

Le radici del wabi-sabi possono essere ricondotte agli antichi insegnamenti buddhisti. Come aspetto fondamentale dell'essere "Zen", l'imperfezione è vista come un primo passo fondamentale verso il satori o l'illuminazione. Il concetto di satori si riferisce all'esperienza illuminante del kenshō , che implica "vedere chiaramente nella propria vera natura o essenza". Wabi-sabi trascende le barriere culturali e serve come promemoria senza tempo che la non conformità e l'irregolarità risuonano più profondamente a livello umano dei cookie -ottima perfezione.

Ricerca sulla robotica Riafferma il legame tra probabilità e Wabi-Sabi

Oltre a contare i milioni di "mi piace" e le condivisioni del post di Bieber, è difficile dimostrare come gli umani rispondono all'imperfezione in ambito clinico. Ma l'ultima ricerca sulla robotica offre alcuni indizi controintuitivi sulla natura umana e la nostra innata attrazione per l'imperfezione.

Un recente studio condotto da un team di ricercatori austriaci di robotica ha scoperto che i robot meno del perfetto, programmati per avere stranezze "wabi-sabi" quando interagiscono con gli umani, sono più simpatici delle loro controparti perfette. Lo studio, "Errare è robot: come gli umani valutano e agiscono nei confronti di un infido robot sociale", appare nel numero di maggio 2017 di Frontiers in Robotics and AI .

Courtesy of Mongrel Media. © Universal Pictures
Fonte: cortesia di Mongrel Media. © Universal Pictures

La maggior parte degli studi sulla robotica si basa sul presupposto che le persone vogliono sempre che i robot siano impeccabili. Il più delle volte, questo è vero. Ma quando si tratta di robot sociali , le persone sembrano apprezzare le imperfezioni. So che mia figlia di 9 anni si fa davvero prendere dal mio iPhone e chiede domande "ridicole" a Siri. (" Mi vuoi sposare, Siri? ") Le sue sciocche richieste sono progettate per portare alla luce un problema tecnico nel software senz'anima di Cyborg. Se Siri offre una risposta ironica o mostra un senso dell'umorismo, mia figlia esplode con risate e gioia gioiosa che sembra renderla più simile a Siri. Chiaramente, i programmatori di Apple si sono resi conto che avere Siri esibire alcune imperfezioni giocose rende "lui / lei" più simpatico, il che è piuttosto spaventoso, in un modo tipo Ex Machina .

Per esaminare le dinamiche uomo-computer in un laboratorio, i ricercatori austriaci hanno programmato intenzionalmente comportamenti difettosi in uno dei loro robot umani. Poi hanno misurato il modo in cui gli umani rispondevano ai vari robot in termini di simpatia e intelligenza percepita, mentre i partecipanti passavano il tempo "socializzando" con gli androidi in ambiente di laboratorio.

Dopo aver analizzato le strisce di dati, i ricercatori sono stati sorpresi nel constatare che i robot errati non erano percepiti come meno intelligenti rispetto ai robot impeccabili. Inoltre, anche se i partecipanti allo studio hanno riconosciuto gli errori errati del robot sociale, hanno giudicato il robot imperfetto più simpatico della sua controparte "perfetta". (Sono sicuro che qualsiasi fan di Star Wars sarà d'accordo sul fatto che il rilievo comico di R2-D2 e C-3PO corrobori le prove empiriche di questo studio).

In una dichiarazione, Nicole Mirnig del Human-Computer Interaction Lab dell'Università di Salisburgo, una co-autrice dello studio, ha dichiarato: "I nostri risultati hanno mostrato che ai partecipanti piaceva il robot difettoso molto più di quello perfetto. Questo risultato conferma l'effetto Pratfall, che afferma che l'attrattiva delle persone aumenta quando commettono un errore. Studiare le fonti di comportamento imperfetto del robot porterà a personaggi robot più credibili e ad un'interazione più naturale ".

"Le mie imperfezioni mi rendono unico, questa è la mia convinzione." -Madonna

Da una prospettiva di cultura pop, Madonna e Diana Ross sono tra le innumerevoli celebrità che hanno ammesso pubblicamente i benefici inaspettati di mostrare le proprie imperfezioni più tardi nella loro carriera. La saggezza di queste icone – che hanno trascorso decenni al centro dell'attenzione – conferma la rivelazione di Bieber secondo cui " c'è qualcosa di speciale sulle imperfezioni !!

Nel 1991, Arsenio Hall intervistò Ross, che divenne una superstar dei Supremes negli anni '60 e continua a esibirsi come solista in concerti sold-out. Hall disse: "Tutto su di te è così perfetto, Diana. Sei sempre così perfetto. Ti è mai successo qualcosa di strano o imperfetto? "Ross rispose" Certo! La gente lo sa. Chiunque mi abbia visto esibirsi dal vivo lo sa. L'imperfezione ci rende umani. Penso che alla gente piaccia davvero quando sanno che sei reale. Le cose imperfette mi succedono continuamente. E così è per tutti. "

La canzone del 2015 di Madonna "Beautiful Scars" è un inno di mezza età per la bellezza dell'imperfezione. Madonna canta: "Prendimi con tutti i miei stupidi difetti. Non sarò mai perfetto come tu vuoi che io sia … Prendimi con tutte le mie belle cicatrici. Non mi scuserò per essere me stesso. Vengo da te con tutti i miei difetti. Non giudicarmi. Accettami, anche se sono incompleto. Le mie imperfezioni mi rendono unico, questa è la mia convinzione ". Tra le altre cose, la canzone riassume i principi fondamentali di wabi-sabi.

Come atleta, ho passato la maggior parte della mia carriera a impostare aspettative irrealistiche di impeccabilità robotica ea battere senza pietà me stesso ogni volta che la mia esibizione non era perfetta. Ero il mio critico più severo e il mio peggior nemico. Ero anche molto basso sulla scala di Pratfall Effect. Fortunatamente, a metà degli anni '30, ho avuto un colossale tracollo fisico mentre sono stato seguito da telecamere durante la Badwater Ultramarathon di 135 miglia attraverso la Death Valley (in seguito trasmessa in 60 minuti ). E 'stato umiliante. La buona notizia è che essere pubblicamente svergognato dalla televisione nazionale mi ha costretto a riconoscere le mie imperfezioni. Questo finì per essere l'ultima benedizione sotto mentite spoglie e portò ad una svolta nella mia vita. Come disse una volta Leonard Cohen, "C'è una crepa in tutto. È così che entra la luce. "

A causa della mia epifania, tengo le mie antenne per altre prove aneddotiche ed empiriche che illustrano il wabi-sabi in un contesto moderno – come il post su Instagram di Bieber e la ricerca sulla robotica. L'aperto riconoscimento di Michael Phelps delle sue lotte personali con problemi di salute mentale e abuso di sostanze ha anche illuminato il potere redentivo del wabi-sabi.

Un altro esempio recente viene dall'arena politica. Durante la campagna presidenziale del 2016, l'osservazione della lotta di Hillary Clinton con alcuni ostacoli durante la sua candidatura mi ha spinto a scrivere sul post, "Mostrare al mondo la sua Wabi-Sabi Humanizes Hillary Clinton", "Credo che avere il coraggio di ammettere pubblicamente le tue imperfezioni e che a volte sei debole è la chiave per far vedere al mondo la tua vera natura umana … Ho scoperto che ogni volta che espongo le fessure della mia armatura e mi rendono vulnerabile al mondo esterno, invece di essere evitato, sono fatto per sentirsi più degno di amore e appartenenza ".

Quando scrissi quelle parole, sembrò che Clinton fosse considerato "improbabile" e inaffidabile da molti elettori. Ora che la campagna è finita, sembra che lei sia in un punto in cui lei può mostrarci le sue imperfezioni e wabi-sabi. In una dichiarazione del luglio 2017 che annunciava il suo prossimo libro, What Happened , Hillary Clinton ha dichiarato: "In passato, per ragioni che cerco di spiegare, ho spesso sentito che dovevo stare attento in pubblico, come se fossi su un filo senza una rete. Adesso sto abbassando la guardia. "

Si spera che osservando le persone all'occhio del pubblico abbassando la guardia e abbracciando l'imperfezione, ti ispiri a proclamare il tuo wabi-sabi senza un'oncia di vergogna e permettendoti di sperimentare anche i benefici dell'effetto Pratfall.

Immagine Facebook: digitalskillet / Shutterstock

Solutions Collecting From Web of "L'imperfezione rende le celebrità (e tutti noi) più simpatiche"