Lezioni dal passato

phil zimbardo
Fonte: phil zimbardo

Con la recente trasmissione televisiva via cavo di The Stanford Prison Experimen t, un film basato sulla controversa ricerca scientifica che ho condotto quarantacinque anni fa, la mia collega Rose Sword ha suggerito di dedicare questa colonna ad alcune delle lezioni che ho tratto da quell'indagine. Se non hai visto il film (questo non è proprio uno spoiler), sono ritratto come indifferente alla sofferenza dei "miei prigionieri", e ossessionato dalle dinamiche situazionali sociali fino al punto di dimenticare che gli studenti-partecipanti erano in realtà giovani con sentimenti. E involontariamente sono diventato parte del mio stesso esperimento: anch'io sono diventato un "soggetto" di ricerca.

È importante notare che mi sono consultato prima, così come attraverso alcune delle riprese e sapevo che il film sarebbe stato autentico. Ora credo che sia giusto il 90% nel catturare ciò che è realmente accaduto nell'agosto del 1971. In altre parole, è vero – nel tempo sono diventato cattivo e ossessionato.

Il mio comportamento al momento, l'esperimento di prigione di Stanford (SPE) mi spinse a perseguire ampiamente la domanda: perché le brave persone fanno cose cattive? Dopo tre decenni di ricerche su questo argomento, ho registrato le mie scoperte in The Lucifer Effect: Capire come Good People Turn Evil (Random House, 2007). Ma la SPE mi ha anche portato a studiare perché, in situazioni difficili, alcune persone si fanno avanti eroicamente per aiutare gli altri – spesso completi estranei – mentre altri passano passivamente, osservano e non fanno nulla. La distorsione temporale psicologica vissuta dai partecipanti della SPE – non sapendo se fosse giorno o notte o che giorno era – ha portato al mio nuovo programma di ricerca sulla comprensione della natura delle nostre singole prospettive temporali e su come questi diversi fusi orari influenzano le nostre decisioni- nel bene e nel male, in genere senza la nostra consapevolezza. Ripensare la timidezza come una prigione psicologica autoimposta mi ha portato a condurre una ricerca sulla timidezza negli adulti, e poi creare una clinica nella comunità progettata per curare la timidezza, ancora in funzione all'Università di Palo Alto. Per condividere ciò che ho imparato sul tempo psicologico, ho scritto (con co-autori) due libri: The Time Paradox e The Time Cure ; e anche Timidezza: cosa è, cosa fare al riguardo, per aiutare le persone timide.

The Experiment in a Nutshell

phil zimbardo
Fonte: phil zimbardo

Nell'agosto del 1971, ho guidato un team di studenti universitari alla Stanford University per determinare gli effetti psicologici dell'essere una guardia o un prigioniero. Il nostro annuncio sui giornali ha attratto 75 studenti che volevano guadagnare $ 15 al giorno per studiare la vita in carcere. Abbiamo assegnato a caso a 24 di questi studenti universitari psicologicamente normali e in buona salute (basati su pre-valutazioni) di svolgere il ruolo di guardia o detenuto per due settimane in una prigione simulata situata nel seminterrato dell'edificio del Dipartimento di Psicologia di Stanford. Ma le guardie divennero rapidamente creativamente malvagie e sadiche e molti prigionieri iniziarono ad avere reazioni di stress estremo e dovettero essere rilasciati. Inoltre, ero diventato così preso dal mio ruolo di Sovrintendente della prigione, che non limitava l'uso degli abusi psicologici delle guardie, che l'esperimento doveva essere chiuso dopo solo sei giorni.

Sfidare la verità

Sembra che esistano potenti barriere silenti per affrontare le nuove verità provenienti da laboratori psicologici e esperimenti sul campo che ci dicono cose su come funziona la mente, che sfidano le nostre assunzioni di base. Vogliamo credere che le nostre decisioni siano saggiamente informate, che le nostre azioni siano razionali, che la nostra coscienza morale personale ci protegga contro le autorità tiranniche, e preferiamo anche insistere sull'influenza dominante del nostro personaggio, nonostante le circostanze sociali. Sì, quelle credenze personali a volte sono vere, ma spesso non lo sono, specialmente quando ci troviamo in situazioni non familiari o ci sono nuovi ruoli. Ciononostante continuiamo a difenderli rigidamente nella misura in cui così facendo possiamo metterci nei guai individualmente e collettivamente. Vediamo come.

Negazione e punta delle dita

Quando scopriamo che due dei tre cittadini americani ordinari hanno provocato forti shock elettrici a una vittima innocente con i comandi implacabili di un'autorità senza cuore, diciamo "non c'è modo, non io". L'obbedienza alla ricerca dell'autorità dello psicologo di Stanley Milgram è stata nel arena pubblica per decenni, eppure ignoriamo il suo messaggio del potere di un'autorità ingiusta nel ridurre la nostra coscienza morale. Allo stesso modo, la ricerca SPE ha reso vivido il potere delle forze situazionali ostili in schiaccianti tendenze disposizionali verso la compassione e la dignità umana. Eppure, molti di coloro che insistono nell'onorare il dominio del carattere sulle circostanze rigettano il suo messaggio di potere situazionale.

Nel 2004, persone di tutto il mondo hanno assistito a foto online di azioni orribili di guardie della polizia militare americana nella prigione di Abu Ghraib in Iraq contro i prigionieri di cui avrebbero dovuto prendersi cura. È stato descritto come il lavoro di "poche mele marce" secondo i portavoce dell'amministrazione Bush e dell'amministrazione Bush. Ho sfidato pubblicamente questa tradizionale attenzione sulle disposizioni individuali, ritraendo i soldati americani come buone mele costrette a operare in un Bad Barrel (la situazione) creato da Bad Barrel Makers (il Sistema). Sono diventato un testimone esperto nella difesa del Sergente Maggiore incaricato del turno di notte, dove si sono verificati tutti gli abusi. In quella veste ho avuto accesso personale all'imputato, a tutte le 1000 foto, a molti video, a tutte le dozzine di indagini militari e altro ancora. Era sufficiente per convalidare la mia visione di quella prigione come una replica dell'esperimento sulla prigione di Stanford – sugli steroidi, e il mio imputato, Chip Frederick, come una buona mela corrotta dall'essere costretta a funzionare 12 ore ogni notte per molti mesi nel barile peggiore immaginabile. La mia testimonianza basata sulla situazione delle udienze militari della Corte militare ha contribuito a ridurre la gravità della sua sentenza.

The Stanford Prison Experiment Film

phil zimbardo
Fonte: phil zimbardo

Il film vede come protagonisti Billy Crudup e Olivia Thrilby nei panni di Christina Maslach, la studentessa diplomata (che in seguito ho sposato) che ha sottolineato che l'esperimento era andato storto e mi aveva cambiato a tal punto da non sapere chi io era più Ha sfidato apertamente la mia umanità e ha detto che non voleva continuare la nostra relazione romantica se questa strana persona fosse la vera me. Ho quindi deciso sul posto di terminare lo studio la mattina successiva.

Ciò che rende speciale il film The Stanford Prison Experiment è il modo in cui permette agli spettatori di guardare attraverso la finestra di osservazione come se facessero parte del personale della prigione guardando questo straordinario dramma lentamente svolgersi, e contemporaneamente osservare anche quegli osservatori. Sono testimoni delle trasformazioni graduali che avvengono, ora per ora, giorno per giorno, e turno di guardia turno dopo guardia. Gli spettatori vedono cosa possono solo immaginare i lettori del libro The Lucifer Effect . Mentre questi giovani studenti diventano i personaggi abitati nei loro ruoli e vestiti nei loro costumi, come prigionieri o guardie, emerge un dramma pirandelliano.

La linea fissa tra il Bene, come noi e il Male, come loro, è inesorabilmente sfocata mentre diventa sempre più permeabile. I tizi ordinari presto scivolano nel fare cose straordinariamente cattive agli altri ragazzi, che in realtà sono come loro ad eccezione di un coin flip casuale. Altri ragazzi sani si ammalano presto mentalmente, non essendo in grado di affrontare l'impotenza appresa imposta in quell'ambiente unico e sconosciuto. Non offrono conforto ai loro amici mentre si rompono, né coloro che adottano una persona di "buona guardia" fanno mai qualcosa per limitare gli eccessi sadici delle guardie crudeli che guidano i loro turni.

Infine, il film segue anche i cambiamenti emotivi nel personaggio principale – io – mentre la sua compassione e curiosità intellettuale vengono distillate e sommerse nel tempo. I ruoli iniziali del ricercatore-osservatore obiettivo della ricerca sono dominati dal potere e dall'insensibilità alla sofferenza dei prigionieri nel nuovo ruolo del sovrintendente della prigione. Il processo di sei giorni di trasformazioni nell'esperimento originale è ridotto a 2 ore, ma la magia della recitazione fine, della regia sensibile e del montaggio acuto del film espande psicologicamente la forza del tempo. Sentiamo il pieno potere delle situazioni sociali che dominano tutte le personalità individuali. Tutti gli spettatori sono incoraggiati a riflettere:

  • Che tipo di guardia dovrei essere?
  • Che tipo di Prigioniero?
  • Che tipo di sovrintendente?
  • E avrei suonato il fischietto per porre fine a questo dramma prima o no?

La mia speranza è che questo film possa fare ciò che i miei scritti su questa speciale ricerca sulla natura umana non sono stati pienamente in grado di fare. Forse vedere e rivivere quest'avventura permetterà al grande pubblico di apprezzare meglio il valore di ciò che "la ricerca mostra" sulla mente, sul comportamento e sul potere pervasivo delle forze situazionali.

Ecco un link al trailer del film SPE : https://www.youtube.com/watch?v=7LviGTHud5w

Immaginazione eroica

phil zimbardo
Fonte: phil zimbardo

Dovrei aggiungere che, insieme alla continua ricerca in termini di tempo e terapia prospettiva temporale, la mia nuova missione nella vita è stata quella di responsabilizzare tutti per saggiamente resistere alle forze situazionali negative e al male diventando Eroi giornalieri in allenamento. Il nostro non-profit Heroic Imagination Project (HIP) https://www.HeroicImagination.com insegna alla gente comune come alzarsi in piedi, parlare e intraprendere azioni efficaci in situazioni difficili della propria vita.

Lavorando e imparando insieme, possiamo creare una nuova generazione di eroi ordinari di tutti i giorni che realizzeranno azioni straordinarie di eroismo quotidiano nelle loro famiglie, scuole, imprese e comunità.

Ciao!

Phil Zimbardo

Visita il sito ufficiale di Stanford Prison Experiment per saperne di più sull'esperimento che ha ispirato il film: www. prisonexp.org

Scopri di più su te stesso, come affrontare lo stress e l'ansia e vivere una vita più appagante, visita ww.discoveraetas.com.

Per informazioni approfondite su come la tua vita è influenzata dai fusi orari mentali in cui vivi, consulta il nostro sito Web: www.timeperspectivetherapy.org e i nostri libri: The Time Cure su www.timecure.com e The Time Paradox a www.thetimeparadox.com

Solutions Collecting From Web of "Lezioni dal passato"