L'ex marito ideale

Psychology Today
Fonte: psicologia oggi

Quando io e mio marito ci siamo lasciati, ho pensato che sarebbe stato difficile per un paio d'anni. Il divorzio è difficile, come dicono tutti. Ma poi, ho pensato, mi innamorerei follemente di un pretendente più adatto e continuerò con la mia nuova vita.

Ciò che si è evoluto è qualcosa di diverso. Non mi sono, infatti, innamorato. (Almeno, non ancora.) Né la mia ex sposa si era ritirata nel passato come una memoria lontana, conflittuale, o trasformata in un nemico attivo (come previsto da alcuni amici).

Mentre scrivo nel numero di gennaio / febbraio della rivista Psychology Today ,   il mio ex coniuge ora vive a pochi isolati di distanza ed è diventato quello che mi sembra un marito al 20%. Il mio ex si presenta per nostro figlio, e anche lui è lì per me, gestendo circa il 20% delle attività che potresti trasformare in una compagna. Non è uscito dal palcoscenico della mia vita, ma ha assunto un ruolo minore e di supporto.

Mi sento anche un po 'come una moglie del 20%. Questo ruolo riguarda più ciò che non faccio che quello che faccio. Ad esempio, non gli chiedo di ascoltare i miei problemi o di preoccuparmi delle mie passioni. E non mi sento ferito dal suo scarso interesse per i dettagli della mia vita – o per la reazione scatenata.

Certamente parte della nostra buona relazione ha a che fare con le aspettative inferiori che si hanno per un ex coniuge. Non ci stiamo guardando l'un l'altro per essere il nostro principale supporto emotivo, il nostro partner domestico o il nostro primo amico ricreativo. Ma anche, abbiamo imparato molto nel nostro matrimonio e nel nostro divorzio. Come ho scritto prima, il processo di divorzio può effettivamente migliorare le tue interazioni, specialmente se scegli un processo legale collaborativo e di supporto.

La nostra relazione post-matrimonio positiva non si è sviluppata dall'oggi al domani. Ho avuto l'intenzione di creare un buon divorzio, ma ho anche avuto molte sfide lungo la strada. Ci vuole uno sforzo, ma ne è valsa sicuramente la pena.

La nozione di una buona relazione con un ex può anche rendere le altre persone piuttosto a disagio, si scopre. Le persone possono facilmente accettare l'idea che una coppia possa passare dal vero amore al profondo odio. Ma passare dal romanticismo ad una relazione minore, ancora positiva? Questa idea può essere più difficile da accettare. Un'amica di una mamma ha suggerito che il mio ex e io solo, "prendi una stanza", come se una notte di sesso potenzialmente post-disgregazione avrebbe cancellato la miriade di incompatibilità che ha minato la nostra unione ancora e ancora nel corso degli anni. Altri hanno insistito sul fatto che è meglio odiare un ex coniuge – e lavorare per mantenere quella rabbia – al fine di tenere a bada i secondi indovinelli. "Rancor è un'emozione utile!" Ha insistito il papà divorziato che ho incontrato a un matrimonio in Texas.

Per me, un divorzio decente è molto più onesto e realistico di una guerra in corso. Ho amato quest'uomo abbastanza da sposarlo; ovviamente ha tratti che apprezzo e che voglio nella vita di nostro figlio. Ho visto molte altre coppie che hanno lavorato per creare un nuovo tipo di famiglia, dall'altra parte del matrimonio. Non è facile, ma nessuna relazione importante è facile tutto il tempo.

Quindi com'è la mia relazione del 20%? Leggi parte della storia qui o prendi la rivista.

Solutions Collecting From Web of "L'ex marito ideale"