Le revisioni del DSMV esplodono in polemica

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali è stato sottoposto a revisioni, con l'ultima edizione prevista per il maggio 2013 (secondo l'American Psychiatric Association, consultare dsm5.org). Inevitabilmente, l'inclusione di alcuni disturbi e l'alterazione degli standard degli altri ha portato a polemiche.

Ad esempio, proprio la scorsa settimana, l'edizione cartacea di The New York Tim es presentava una storia di copertura riguardante la possibilità che il dolore potesse essere aggiunto come una caratteristica vitale della depressione clinica (Carey, 2012). È vero, gente, il dolore può diventare un indicatore di una potenziale patologia. Mentre i professionisti discutono i vantaggi di questa potenziale inclusione, anche le controversie sono scoppiate su proposte per stringere i criteri per l'autismo, il che significa che meno persone si adattano ai criteri per questo disturbo secondo i nuovi standard. Come si può immaginare, queste proposte hanno generato un considerevole dibattito nel settore (per usare un eufemismo). Infatti, come osserva Casey (2012) nell'articolo, "Gli psichiatri dicono che gli attuali sforzi per rivedere il manuale si stanno rivelando i più controversi di sempre" (Par. 3).

Nel tentativo di unire questo dibattito, vorrei proporre un nuovo tipo di depressione da considerare: Post Dissertation Depression (PDD). Attraverso le mie vaste esperienze passate come studente laureato, così come le mie osservazioni di colleghi che lavorano duramente attraverso i loro programmi oggi, credo che ci siano indicazioni verificabili che il PDD sia in aumento. Simile in qualche modo alla già consolidata depressione post partum (PPD), il PDD proposto è una depressione specifica per gli studenti laureati che trascorrono anni estenuanti per un certo tipo di gestazione che si verifica alla fine quando completano la tesi e attraversano con successo la difesa. Al ricevimento del proprio dottorato, spesso i sintomi della PDD iniziano a diventare osservabili, sebbene per alcuni i sintomi possano essere emersi in precedenza durante il processo di dissertazione. Infatti, spesso questi sintomi rimangono latenti durante il lavoro di laurea, solo per apparire e ingrandirsi dopo il completamento della difesa e la ricezione del proprio dottorato.

Questi sintomi sono ben allineati con altri tipi di depressione, e quindi includono: sentimenti di disperazione (sono ora centinaia di migliaia di dollari in debito e ho abbandonato una vita sociale tutta per questo pezzo di carta?), Sentimenti di impotenza (attendere un minuto, ho passato tutti questi anni a fare il mio lavoro di specializzazione e ora sto cercando di entrare in una forza lavoro con un tasso di disoccupazione del 9% ?!), sentimenti di inutilità e / o rimpianti (ho fatto un errore respingendo quell'offerta da quel Ragazzo francese per trasferirsi all'estero con lui? Ho davvero scelto la scuola di specializzazione sul romanticismo ?!), l' eccessiva stanchezza (cinque anni di tutte le notti passate a mangiare male a prendere e analizzare l'output statistico hanno finalmente preso il loro pedaggio), frequenti cambiamenti di umore (Sì, Voglio essere un ricercatore, aspettare, no, odio analizzare i dati-aspetta, no, posso farlo …), senso di auto inflazionato (so che sei mia sorella, ma continuo a pensare che incomba a iniziare a riferirti a io d'ora in poi come dottore ), problemi di concentrazione (ho appena spe tre anni di contenuti che analizzano migliaia di paragrafi, no, mi dispiace, non ricordo il tuo secondo cugino rimosso due volte la data di nascita della figlia) e nei casi più gravi, il potenziale di pensieri deliranti (sono una scoperta lontano dal diventare il prossimo Freud, guarda fuori dal mondo della psicologia!).

Mentre non si sa esattamente quali laureati sono più propensi a sviluppare PDD, alcuni fattori di rischio che aumentano le sue possibilità includono: Una storia di depressione nel passato; una durata più lunga del lavoro di tesi (ad esempio se ci vogliono più di sette anni per completare il programma); in particolare se il lavoro di laurea era in psicologia; tensioni finanziarie (è vero, se dovessi contrarre prestiti e / o non avessi una borsa di studio sei fregato), e / o recenti esperienze di vita stressanti (non è che tutti gli studenti laureati ?!).

Il modo migliore per prevenire l'emergere di PDD è di astenersi dal diventare sempre un dottorato di ricerca. candidato, anche se nella comunità psicologica i pregi di una misura preventiva così estrema continuano a essere dibattuti.

All'APA, man mano che proseguono i dibattiti sulle revisioni del DSMV, la Depressione sulla dissertazione è un argomento da tenere in considerazione.

American Psychiatric Association (2012). Sviluppo DSM-5. Estratto il 29 gennaio 2012 da: http://www.dsm5.org/ProposedRevision/Pages/proposedrevision.aspx?rid=45

Carey, B. (2012). Il dolore potrebbe unirsi alla lista dei disturbi. La sezione sulla salute del New York Times, ritirata il 29 gennaio 2012 da: http://www.nytimes.com/2012/01/25/health/depressions-criteria-may-be-cha….

* Si prega di notare che questo suggerimento è per scherzo, e non una considerazione reale per la prossima edizione del DSM.

Copyright Azadeh Aalai 2012

Solutions Collecting From Web of "Le revisioni del DSMV esplodono in polemica"