Le relazioni tra persone dello stesso sesso o eterosessuali sono più stabili?

Questo blog è stato co-autore di Perrin Robinson, MS

Le relazioni romantiche tra persone dello stesso sesso sono più o meno stabili delle relazioni tra persone diverse? E i cambiamenti nella legislazione e gli atteggiamenti culturali nei confronti delle relazioni tra persone dello stesso sesso influiscono sulla loro stabilità? Oggi, le minoranze sessuali stanno iniziando a godere degli stessi privilegi delle coppie eterosessuali, come il matrimonio legale e la protezione contro l'occupazione e la discriminazione abitativa in molti stati. Alla luce di questi cambiamenti, è logico un nuovo sguardo alle relazioni omosessuali e alla loro stabilità a lungo termine.

Gli atteggiamenti americani nei confronti delle relazioni omosessuali oggi sono più favorevoli di quanto non siano mai stati. L'approvazione delle relazioni omosessuali è in costante aumento dal 2009 (Pew Research Center, 2017), e la decisione della Corte Suprema del 2015 di approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso è stata una vittoria per molte persone lesbiche, gay e bisessuali (LGB). Con questi progressi sociali e legali, è necessaria una nuova attenzione alla stabilità delle relazioni tra persone dello stesso sesso.

Che aspetto ha la stabilità della relazione tra persone dello stesso sesso oggi?

Rawpixel[dot]com/Shutterstock
Fonte: Rawpixel [punto] com / Shutterstock

I ricercatori della Bowling Green State University (BGSU) hanno analizzato i dati raccolti attraverso lo studio nazionale longitudinale sulla salute degli adolescenti e degli adulti (Joyner, Manning e Bogle, 2017). Il loro campione di oltre 14.000 persone comprendeva tre distinti tipi di coppie: coppie di sesso diverso, coppie dello stesso sesso femminile e coppie dello stesso sesso maschile. Concettualizzando la stabilità in termini di tassi di dissoluzione e durata della relazione, i ricercatori hanno chiesto: quanto sono stabili le relazioni per i diversi tipi di coppie? E, inoltre, la stabilità è influenzata dalla co-residenza rispetto alla vita separata?

Rivisitare le tendenze passate

Precedenti ricerche hanno dimostrato che conviventi coppie romantiche dello stesso sesso sciolgono le loro relazioni a tassi più alti rispetto a conviventi di sesso diverso o coppie sposate. Si ritiene che queste differenze di stabilità derivino da differenze nei vantaggi, nelle alternative o nelle barriere relazionali (Lau, 2012). Una di queste barriere viene catturata nell'etichetta "stress minoritario", che si riferisce a fattori di stress unici per un gruppo minoritario, come gli individui LGB (Meyer, 2003). Le micro-aggressioni, la violenza, la discriminazione, le molestie e la mancanza di approvazione da parte di amici e familiari sono tutte forme di stress minoritario che possono influire negativamente sulla stabilità delle relazioni.

Quindi quali sono le relazioni meno stabili / più stabili?

Le lacune nella stabilità delle relazioni tra persone dello stesso sesso e tra persone diverse sono in diminuzione. Tuttavia, se pensassi che tutte le relazioni mostrerebbero la stessa stabilità oggi, dato l'attuale clima legale e culturale, non è questo il caso: In generale, le coppie omosessuali hanno riferito rapporti più brevi rispetto alle coppie di sesso diverso (Joyner et al., 2017 ). E le coppie dello stesso sesso maschi hanno sperimentato tassi di dissoluzione significativamente più alti rispetto alle coppie di sesso femminile o alle coppie di sesso diverso. Ciò è coerente con i risultati precedenti: gli uomini gay e bisessuali sono esposti a fattori di stress minoritari che possono destabilizzare le relazioni (Meyer, 2003; Lau, 2012). Dove questi uomini differiscono dalle donne nelle coppie femminili è nel loro impegno con fattori protettivi: molti uomini non sottolineano l'intimità emotiva e la minimizzazione dei confini nella misura in cui le donne fanno (Umberson, Thomeer, Kroeger, Lodge, e Xu, 2015).

La convivenza aiuta?

Quando i partner si spostano insieme, o in co-residenza, i loro tassi di scioglimento cambiano (Joyner et al., 2017). Le coppie omosessuali maschili e femminili terminano ancora le loro relazioni più spesso delle coppie di sesso diverso. Tuttavia, sia le coppie di sesso maschile che quelle di sesso diverso concludono le loro relazioni a tassi più bassi durante la co-residenza rispetto a quando si frequentano, ma non vivono insieme. Quando si considera la convivenza, gli uomini, in particolare, possono selezionare partner con caratteristiche stabilizzanti. Non è chiaro il motivo per cui i tassi di dissoluzione non diminuiscono per le donne nelle relazioni omosessuali che scelgono di vivere in co-residenza.

Che mi dici del matrimonio legale?

Il matrimonio contribuisce alla stabilità delle relazioni attraverso la fiducia esecutiva e gli investimenti specifici per le relazioni (Cherlin, 2004). L'accesso al matrimonio legale, che è stato disponibile solo per le coppie dello stesso sesso negli Stati Uniti negli ultimi anni, probabilmente influirà sulla stabilità delle relazioni tra persone dello stesso sesso. Infatti, nonostante lo stress delle minoranze vissuto da individui LGB, Joyner e colleghi (2017) hanno scoperto che le coppie sposate dello stesso sesso sono almeno stabili quanto, se non più stabili, coppie sposate di sesso diverso.

Altri fattori di interesse

Joyner e colleghi (2017) hanno anche scoperto alcuni correlati demografici della stabilità delle relazioni. Questi includono la razza – gli intervistati afroamericani riportano meno stabilità nelle relazioni rispetto ai bianchi intervistati – e l'eterogamia (differenze nella razza e nell'età tra i partner sono associate a livelli più alti di dissoluzione). Inoltre, lo stato socioeconomico più elevato e un numero maggiore di partner sessuali precedenti sono entrambi associati a un più alto rischio di dissoluzione. Alcune di queste correlazioni possono essere spiegate dall'intersezionalità, la teoria secondo cui l'identità di più minoranze (ad esempio, lesbica, femminile e nera) può risultare in un insieme unico di svantaggi e fattori di stress (Crenshaw, 1991).

Qual'è il prossimo?

Nonostante le persistenti differenze di stabilità legate allo stress minoritario, Joyner e colleghi (2017) sottolineano che la stabilità delle relazioni tra persone dello stesso sesso è meno diversa dalle relazioni eterosessuali rispetto agli anni passati. Ciò potrebbe riflettere l'atteggiamento culturale più favorevole verso le coppie dello stesso sesso. Mentre gli Stati Uniti continuano a progredire nella legislazione che protegge tutte le coppie indipendentemente dall'orientamento sessuale, ci aspetteremmo che queste differenze diminuiscano ulteriormente. L'obiettivo finale non è che tutte le relazioni funzionino allo stesso modo, ma piuttosto che i modelli di stabilità riflettono differenze che non sono legate al pregiudizio e alla discriminazione.

Solutions Collecting From Web of "Le relazioni tra persone dello stesso sesso o eterosessuali sono più stabili?"