Le proprietà molto, molto strane del sonno REM

La maggior parte dei prodotti cognitivi della mente sono prodotti da schemi di attivazione / de-attivazione relativamente diretti in reti neurali ampiamente distribuite del cervello. Quando, per esempio, un prodotto cognitivo altamente complesso come una frase o una storia è prodotto dalla tua mente, generalmente è associato a quei particolari schemi di attivazione / de-attivazione cerebrale, nonché lievi cambiamenti emotivi nella tua psiche e lievi livelli di eccitazione nel tuo corpo. corpo. Non così con i sogni.

I sogni sono prodotti cognitivi altamente complessi che vengono prodotti, per quanto possiamo dire, dal sonno rapido dei movimenti oculari (REM). Mentre il sonno REM è anche composto da una serie di particolari pattern di attivazione / de-attivazione cerebrale, i pattern di eccitazione corporea ed emotiva sono tutt'altro che miti.

Relativamente allo stato di veglia, l'attività del sistema nervoso simpatico aumenta drammaticamente durante le porzioni fasiche del REM. Poiché la durata media degli episodi REM aumenta nel corso della notte, così anche la durata delle scariche simpatiche che generano periodiche scariche o "tempeste" associate al REM.

Queste tempeste del sistema nervoso autonomo (ANS), a loro volta, possono essere collegate a una serie di cambiamenti cardiopolmonari negativi che si verificano durante il REM. Durante tutti i periodi REM, un'accelerazione della frequenza cardiaca si verifica almeno 10 battiti prima dei segnali EEG di eccitazione fasica, e poi fluttua drammaticamente durante il REM fasico. La pressione arteriosa sistemica (PA), la PA polmonare e la PA arteriosa intracranica presentano tutti una maggiore variabilità rispetto ai livelli NREM e di veglia. A causa delle alterazioni emodinamiche, ANS e simpatiche del REM, la rottura della placca e lo spasmo arterioso coronarico diventano più probabili. Le persone con malattia cardiopolmonare hanno infatti più probabilità di morire durante questo periodo REM che in qualsiasi altro momento della giornata di 24 ore.

Inoltre, durante REM i livelli di desaturazione dell'ossigeno sono massimali e predominano i modelli di respirazione tipo Cheyne-Stokes. Come risultato della caduta della ventilazione alveolare, ci sono cambiamenti nei livelli di gas nel sangue, con aumenti di CO2 e diminuzione della saturazione di ossigeno. La risposta naturale ai livelli di O2 abbassati è di aumentare la respirazione inspiratoria, ma questa risposta (la risposta ventilatoria ipossica) è diminuita di oltre il 50% della capacità normale durante il REM. L'ipossiemia correlata al REM e gli schemi respiratori anormali possono causare complicazioni potenzialmente fatali nelle persone vulnerabili, compresi i bambini con una capacità polmonare immatura, aumentando così la probabilità di morte improvvisa del neonato.

Il REM sembra implicare una perdita di riflessi termoregolatori, così che è più difficile per l'individuo interrompere la perdita di calore durante il sonno REM. Sebbene la temperatura del cervello aumenti durante il REM, le risposte termoregolatorie come sudorazione e ansimare non si verificano nel REM.

Un'altra caratteristica bizzarra del REM è che i movimenti oculari e gli spasmi muscolari si verificano su uno sfondo di paralisi nella muscolatura antigravitaria, inclusi mascella, collo e arti. Questa paralisi tuttavia non si estende agli organi sessuali! Nei maschi ogni periodo REM è associato a erezioni del pene prolungate. Queste erezioni relative ai REM apparentemente si verificano anche nei neonati. Essi persistono per tutta la durata della vita, ma non sono associati in modo affidabile al desiderio erotico. Le donne talvolta subiscono contrazioni uterine e spinte pelviche durante i REM, ma sono stati fatti troppi pochi studi su questo argomento per trarre conclusioni definitive.

In breve, ogni volta che entriamo nel sonno REM sperimentiamo intense tempeste ANS, instabilità cardiovascolari, insufficienza respiratoria, interruzioni termoregolatorie, contrazioni muscolari, paralisi muscolare ed erezione del pene. Ora ricorda che i prodotti cognitivi associati a questo strano insieme di aberrazioni fisiologiche sono quelli che chiamiamo sogni. C'è da meravigliarsi che i teorici del sonno REM abbiano disperato di identificare sempre le funzioni evolutive o fisiologiche del sonno REM?

Solutions Collecting From Web of "Le proprietà molto, molto strane del sonno REM"