Le imprese familiari sono pigre?

I CEO di aziende familiari "hanno lavorato l'8% in meno di ore rispetto ai manager senza legami genetici con le loro aziende". Questa conclusione è stata raggiunta da uno studio dei CEO in India, ma "ha riscontrato disparità simili in Brasile, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e gli Stati Uniti ", secondo un articolo di The Wall Street Journal.

Ma cosa farne? Gli incentivi e i rischi che motivano gli amministratori delegati professionisti a bruciare l'olio di mezzanotte potrebbero non essere un fattore per gli amministratori delegati di famiglia, ha affermato Raffaella Sadun, professore di strategia di Harvard e uno degli autori dello studio. Ma è un problema? Un vantaggio? Va bene per affari o cattivo?

La saggezza convenzionale, naturalmente, è che lavorare di meno in un mondo altamente competitivo è male. Un amministratore delegato di un'impresa familiare, che sosteneva di aver lavorato sodo come qualsiasi altro amministratore delegato, ha osservato che "una situazione davvero malsana" viene creata quando i membri della famiglia "vengono sollevati con la mentalità che hanno diritto a causa di [cosa] loro Il cognome è. "Sì, ma è sempre vero?

Può essere che i CEO di famiglia trovino più facile bilanciare il lavoro e le loro vite personali: "Wesley Sine, ricercatrice presso la Cornell's Graduate School of Management che studia l'imprenditorialità, ha affermato che i dirigenti più orientati verso la famiglia e stabilire un'eredità sono più propensi a favorire il tempo libero. "

"Hai una prospettiva che la vita è più che denaro", ha detto.

Allo stesso tempo, tali dirigenti sono spesso sotto pressione per il fatto che il loro successo o fallimento impatta sui membri della famiglia che dipendono da loro. Inoltre, possono essere ansiosi o insicuri di essere giudicati dai loro genitori.

Lo studio condotto da professori delle scuole di economia di Harvard e Columbia e della London School of Economics, ha riconosciuto che le ore lavorate sono "una misura di sforzo molto approssimativa". Un sacco di lavoro avviene in modo informale e il tempo di famiglia è spesso ricco di opportunità per comunicare preoccupazioni e condividere idee. (Vedi, "I CEO delle aziende di proprietà della famiglia lavorano meno?")

Possiamo concludere qualcosa di significativo dallo studio? Il Journal scrive: "la giuria è ancora fuori se le imprese a conduzione familiare hanno prestazioni migliori o peggiori rispetto a quelle con i CEO esterni." Data la complessità e la varietà delle dinamiche familiari, forse tutte le differenze si dissolvono alla fine.

McKinsey ha scoperto: "Meno del 30% delle imprese familiari è ancora presente nella terza generazione di leadership". D'altra parte, un articolo pubblicato sulla rivista Family Business Review ha rilevato tassi di sopravvivenza simili nelle imprese non familiari. Le attività commerciali non durano, siano esse di proprietà familiare o meno.

Ma perché la gente si aspetta che le imprese familiari siano migliori o peggiori? E ciò che spiega la varietà di opinioni sull'argomento?

Sospetto che sia perché le imprese familiari sono isolate dalle più virulente pressioni del capitalismo degli investitori. Non di proprietà di estranei che si concentrano esclusivamente sul "valore per gli azionisti", suscitano l'invidia da parte dei dirigenti spesso giudicati da fattori di mercato su cui hanno poco controllo. D'altro canto, possono suscitare il disprezzo dei dirigenti che ritengono che i CEO di famiglia abbiano un lavoro più facile.

Le misure oggettive di successo comparativo sono difficili da trovare, ma ciò impedisce alle persone di avere opinioni forti sull'argomento.

Solutions Collecting From Web of "Le imprese familiari sono pigre?"