Le cose che gli avvocati della difesa penale direbbero

Il processo per omicidio di primo grado di George Huguely è iniziato a Charlottesville, in Virginia, l'8 febbraio. L'imputato è accusato del maggio 2010 di aver ucciso la sua ex fidanzata, Yeardley Love. Sia la vittima che l'imputato hanno giocato a lacrosse all'Università della Virginia (questo fatto sarà importante, almeno per la difesa, in un momento). Questo caso, e altri simili, sembra che non dipenda dall'interpretazione della legge, ma dall'uso della terminologia da entrambe le parti.

Quando il procuratore del Commonwealth of Virginia l'ha definito un omicidio commesso come parte di una rabbia gelosa, la difesa ha suggerito che "è morta in un tragico incidente". Quando Huguely ha rubato il computer della vittima e lo ha gettato in un cassonetto la notte dell'omicidio, lo ha fatto, ha detto il pubblico ministero, per coprire le e-mail che le aveva mandato. La difesa ha ribattuto che buttare via il suo computer era il modo di Huguely di cercare di convincere l'Amore a "raggiungerlo" la mattina dopo il loro combattimento.

Una e-mail del 30 aprile 2010 che ha inviato a Love prima del suo omicidio ha detto: "Una settimana fa, hai detto che saresti tornato insieme a me se avessi smesso di ubriacarmi, e poi tu (sono infedele). Avrei dovuto ucciderti.

L'accusa dice che Huguely era sconvolto perché aveva avuto una relazione con un giocatore di lacrosse maschile della University of North Carolina. Quello che l'avvocato del Commonwealth chiamò minaccia per farle del male, il difensore non fu definito una minaccia, ma "un idioma innocente".

Va bene. Così definito, "Avrei dovuto ucciderti" ha lo stesso peso semantico di "Sono così affamato che potrei mangiare un cavallo" o "Potrei uccidere per una sigaretta in questo momento"?

L'accusa dice che Huguely ha dato un calcio nella porta della camera da letto di Love e l'ha scossa così violentemente da aver subito danni cerebrali. Il suo avvocato l'ha descritto come se i due avessero avuto un "incontro fisico". Ha detto: "George mai, mai, mai avuto alcuna intenzione di ucciderla". Ha detto alla giuria nella sua dichiarazione di apertura che Huguely era incapace di un complotto per omicidio. "Non è complicato. Non è complesso. È un giocatore di lacrosse. "(Mi chiedo se Huguely, seduto accanto al suo avvocato, improvvisamente capito," Ehi, aspetta un attimo! Mi ha appena chiamato uno stupido atleta! ")

L'avvocato di Huguely ha esortato la giuria a considerare il suo cliente capace di omicidio colposo (alla luce di questo "tragico incidente") e omicidio premeditato.

Patata – patate, pomodoro – pomodoro, omicidio – omicidio colposo. Essendo stato un poliziotto per più di una settimana, mi rendo conto che la funzione per alcuni membri della barra della difesa è quella di fornire una argomentazione energica e vigorosa a nome dei loro clienti, secondo cui la legge è sbagliata, le prove sono sbagliate, la polizia sbagliato, l'accusa è sbagliata, o la Costituzione è sbagliata. "Ognuno ha diritto a una buona difesa, il suo giorno in tribunale", o così ci è stato detto per oltre un secolo.

Ma ci sono alcuni avvocati difensori che conosco che sono realistici e sinceri riguardo ai loro clienti quando sono effettivamente colpevoli dei crimini commessi. Per loro, non si tratta di usare vari trucchi verbali con la giuria, ma di far entrare l'imputato nel sistema (salute mentale, penale o libertà vigilata) in un modo che sia di supporto ai loro diritti ma non tarderà la giustizia o negherà il ovvio.

Nel caso Huguely, alla giuria non viene detto che i poliziotti hanno arrestato il tizio sbagliato, solo che non intendeva fare ciò che il pubblico ministero gli ha addebitato. Quindi questo è un caso di intenti o è solo semantica.

C'è una vecchia barzelletta, spesso raccontata tra poliziotti e pubblici ministeri sugli avvocati della difesa: "Voi ragazzi potreste convincere la sodomia a seguire troppo da vicino." Ricordo di averlo sentito nel film Al Pacino del 1979, "And Justice for All", ma è popolare tra poliziotti e gente di corte ovunque.

Molti motivi si verificano a causa dell'antica e stancante frase, "nell'interesse della giustizia", ​​che è un linguaggio codificato, "i nostri tribunali, carceri e prigioni sono molto, troppo affollati, quindi facciamo un accordo dove ammettere o una versione minore o un minor numero di esempi di ciò che tutti sappiamo che hai fatto. "Ergo, il ragazzo che commette 120 casi di furto con auto (con tutti gli stereo rubati, IPad, portamonete, ecc. ancora stupidamente in suo possesso) prende una supplica per cinque di loro e ottiene un anno nel carcere della contea.

In California, è comune per i guidatori ubriachi per la prima volta dichiararsi colpevoli di ciò che viene definito un "irresponsabile bagnato". Questo è definito come guida spericolata e ubriachezza in pubblico, due cariche connesse ma non correlate che, prese separatamente, fanno sembrare l'imputato si mise a girare per qualche infrazione del traffico, poi ore, giorni o settimane dopo, scese dalla sua auto e vagò per le strade ubriaco fino a quando fu scoperto e arrestato dalla polizia. In realtà, il bere e la guida sono avvenuti nello stesso momento, ma "nell'interesse della giustizia", ​​questo motivo è una soluzione popolare.

Ho testimoniato come esperto in un caso civile in cui un uomo che era impiegato come bidello in un complesso di appartamenti aveva aggredito sessualmente una cameriera, che lavorava lì per pulire alcuni degli appartamenti degli inquilini. Il sospetto aveva una condanna preliminare per stupro, che non è stato scoperto perché il suo datore di lavoro non ha fatto alcun controllo su di lui. Aveva costretto questa donna a sistemarsi in un piccolo ripostiglio nel garage del palazzo, dove si era esposto a lei e l'aveva fatto toccare in un modo sessuale.

L'avvocato difensore del complesso di appartamenti mi ha chiesto di descrivere la mia comprensione di questo caso di batteria sessuale e l'ho fatto. Ha risposto, "Vuoi dire, un po 'come farebbero due adolescenti, in Lover's Lane?" Come se volesse dire che la cameriera aveva acconsentito a questo comportamento. Prima che potessi rispondere con una ditta no, ho sentito diversi membri della giuria sussultare per la sua scortese interpretazione di un quasi-stupro. Basti dire che la sua squadra è stata ammorbidita in danni punitivi.

Il mio candidato per Difesa del secolo è Roy Hill. Il suo cliente, Amy Bishop, ha aperto il fuoco in una riunione della facoltà del 12 febbraio 2010 in una sala conferenze dell'Università dell'Alabama. Ha ucciso tre colleghi e ne ha feriti altri tre. Il signor Hill ha ottenuto il mio voto perché non ha negato ciò che ha fatto il suo cliente, e in realtà ha detto di essere "pazza" (la sua parola) in un'intervista televisiva.

Ha fatto questa dichiarazione su una donna che avrebbe ucciso "accidentalmente" suo fratello con un fucile nel 1986, e potrebbe aver inviato due pipe bomb a un collega che odiava a Boston nel 1993. Il signor Hill pianifica una difesa della follia per il suo cliente e io Ringrazialo per la sua onestà sulla reale possibilità che il suo deterioramento della salute mentale sia stato e sia stato la causa delle sue azioni, non che gli sbirri abbiano arrestato la persona sbagliata o maltrattato le prove del sangue.

La funzione più positiva di un avvocato difensore è intervenire in quelle rare ma preoccupanti occasioni in cui i poliziotti arrestano la persona sbagliata o quando le vittime oi testimoni danno intenzionalmente o con riluttanza alle dita la persona sbagliata, o il personale di laboratorio commette errori enormi e critici nei loro gestione di prove cruciali. La necessità per gli avvocati difensori di proteggere i diritti dei falsi arrestati, falsamente accusati o falsamente condannati è ovvia, necessaria e storica.

Ma un sacco di pubblico sembra disprezzare profondamente gli avvocati della difesa criminale per il loro uso di parole che suggeriscono che è sempre colpa di qualcun altro. Non sarebbe più veloce, più rinfrescante, e permettere a tutti noi di essere più favorevoli alla barra di difesa in generale per sentire più di loro dire: "Il mio ragazzo ha fatto. Gli dispiace per questo (o non lo è). Il mio compito è spostare questo caso attraverso il sistema giudiziario in un modo che cerchi di proteggere i suoi diritti, ma di assicurare la chiusura ad entrambe le parti, essendo onesto riguardo a ciò che è accaduto ".

Fonte: USA Today, 9 febbraio 2012, "E-mail: 'Avrei dovuto ucciderti', di Erik Brady.

Dr. Steve Albrecht, PHR, CPP, è un oratore e autore di San Diego che si occupa di problemi di sicurezza e risorse umane ad alto rischio. Ha lavorato per il Dipartimento di Polizia di San Diego per 15 anni. Può essere contattato all'indirizzo drsteve@drstevealbrecht.com

Solutions Collecting From Web of "Le cose che gli avvocati della difesa penale direbbero"