L'auto-accettazione porta alla crescita dopo le avversità?

In tutta la storia umana, letterature, religioni e filosofie hanno trasmesso la nozione che ci sono guadagni da trovare dopo il trauma.

L'interesse per come possono esserci dei guadagni dopo il trauma ha iniziato ad attirare l'attenzione degli psicologi in seguito all'emergere del nuovo concetto di crescita post-traumatica (PTG).

PTG è il termine introdotto dai ricercatori clinici pionieristici Richard Tedeschi e Lawrence Calhoun nel 1995 per riferirsi ai cambiamenti positivi che le persone spesso riferiscono in seguito alle avversità.

Molti studi mostrano ora che in seguito a eventi traumatici le persone spesso riportano PTG come relazioni rafforzate, maggiore consapevolezza di sé e cambiamenti nella loro filosofia di vita. Il PTG può portare a livelli più alti di funzionamento psicologico e miglioramento della salute. Ciò non trascura la devastazione personale del trauma psicologico, ma allo stesso modo non dobbiamo trascurare il fatto che per alcune persone il trauma può essere un trampolino per un nuovo modo di vivere più significativo.

Poiché l'interesse per PTG è stato sviluppato, è stata posta la domanda: quali fattori portano al PTG?

Un fattore che ha recentemente attirato l'attenzione è l'auto-stima positiva incondizionata (UPSR). L'UPSR è una forma di auto-accettazione basata sul lavoro di Carl Rogers. L'UPSR è quando una persona non ha più bisogno di guardare ad altre persone per la convalida, ma è in grado di trovare l'auto-accettazione in se stessa.

Il numero di settembre della rivista Psychotherapies centrata sulla persona e l'esperienza ha dedicato una sezione speciale a questo argomento con due nuovi articoli che suggeriscono che un importante fattore predittivo del PTG è l'UPSR.

Il primo articolo di Sarah Flannigan e dei suoi colleghi presenta risultati coerenti con l'ipotesi che quelli con UPSR maggiore tendono a mostrare successivamente un PTG maggiore. Lo studio ha studiato se l'UPSR è associato alla successiva crescita post-traumatica (PTG) in seguito all'esperienza di un evento traumatico. Un totale di 143 partecipanti ha completato un questionario online per valutare l'esperienza di eventi traumatici della vita, UPSR e PTG in due momenti. I risultati hanno mostrato che UPSR più elevati nel primo istante erano associati a PTG più elevati nel secondo momento.

Nel secondo articolo, David Murphy ei suoi colleghi hanno studiato l'effetto di mediazione delle aspirazioni intrinseche sull'associazione tra UPSR e PTG. Con un campione di 99 partecipanti è stato riscontrato che un maggiore UPSR era associato al PTG e che l'associazione tra UPSR e PTG era mediata da aspirazioni intrinseche.

Questi due studi sottolineano l'importanza di un atteggiamento di auto-accettazione e come possa contribuire allo sviluppo del PTG. È probabile che quando una persona accetta se stessa si comporti in modi più consoni alle proprie aspirazioni intrinseche. L'aspirazione intrinseca, a sua volta, è collegata e stimola comportamenti significativi orientati alla crescita, come la ricerca di nuove sfide, il perseguimento dei propri interessi e l'esercizio delle capacità.

Scoprire di più:

http://www.tandfonline.com/toc/rpcp20/14/3

Solutions Collecting From Web of "L'auto-accettazione porta alla crescita dopo le avversità?"