Lascia cadere il caso

Chi stai perseguitando?
La pratica
Lascia cadere la custodia.
Perché?

Ultimamente ho pensato a una specie di "caso" che mi passava per la testa in una persona della mia famiglia allargata. Il caso è una combinazione di sentirsi feriti e maltrattati, critica dell'altra persona, irritazione con altri che non mi hanno supportato, opinioni su ciò che dovrebbe accadere che non ha, e implicitamente prendere le cose – personalmente.

In altre parole, il solito casino.

Non è che non sia stato maltrattato – in realtà, sono stato – né che la mia analisi delle cose sia imprecisa (altri concordano sul fatto che ciò che vedo in effetti esiste). Il problema è che il mio caso è saturo di emozioni negative come rabbia, prevenuto verso il mio punto di vista e pieno di me-me-me. Ogni volta che ci penso, comincio ad essere agitato, aggiungendo gli effetti negativi dello stress cronico. Crea disagio con gli altri, dal momento che anche se mi supportano, sono naturalmente diffidenti nell'ottenere risucchiati nei miei sentimenti forti o nel mio conflitto con l'altra persona. Mi fa sembrare male, troppo nervoso per le cose in passato. E mi fa pensare a reazioni eccessive quando vedo la persona in questione. Sì, pratico con questa roba che sorge nella mia mente e generalmente non lo recito, ma è ancora un peso.

Penso che la mia esperienza di case-making e i suoi costi siano veri in generale. Nelle coppie in difficoltà, una o entrambe le persone hanno di solito una dettagliata distinta dei particolari contro l'altra persona. A scale più ampie, diversi gruppi sociali o politici hanno accuse crudeli sull'altro lato.

E tu? Pensa a qualcuno di cui ti senti offeso: puoi trovare un caso contro quella persona nella tua mente? Come ci si sente ad entrare in quel caso? Quanto ti costa? E altri?

La chiave – spesso non facile – è quella di essere aperti ai tuoi sentimenti (ad esempio, ferire, rabbia), di vedere la verità delle cose e di prendere le misure appropriate. . . pur non essendo coinvolto nel tuo caso su tutto.

Come?

Porta alla consapevolezza un caso su qualcuno – probabilmente correlato a un risentimento, risentimento o conflitto. Potrebbe essere dal tuo presente o passato, risolto o ancora macinato. Esplora questo caso, tra cui: la versione degli eventi in esso, altre credenze e opinioni, emozioni, sensazioni corporee e desideri; nota come vedi l'altra persona e te stesso; nota quello che vuoi dagli altri (a volte i loro difetti apparenti sono un caso correlato). Per un momento o due, nella tua mente o ad alta voce, entra nel caso: ce la fai davvero! Quindi nota come è, per essere entusiasmato nel tuo caso.

Mentalmente o sulla carta, elencare alcuni dei costi per te e gli altri di rendere questo caso particolare. Quindi, elencare i profitti per te; in altre parole, cosa ne ricava dal fare questo caso? Ad esempio, creare un caso di solito ci fa sentire nella giusta, è energizzante e aiuta a coprire le emozioni più deboli come il dolore o la delusione. Poi chiediti: i profitti sono vale i costi?

Con questa comprensione, vedi se riesci a stare con i sentimenti difficili coinvolti nella situazione (le basi del caso) senza scivolare in un caso di rimprovero o di giustificazione nei loro confronti. Per fare ciò, potrebbe essere utile iniziare a rifornirti di te stesso riportando alla mente il sentimento di essere curato dagli altri e aprendo alla compassione di sé. E cerca di trattenere quei sentimenti difficili in un grande spazio di consapevolezza.

Apriti a una visione più ampia e più impersonale della situazione, quindi è meno su di te e su molte altre cause rotanti che si uniscono in modi sfortunati. Vedi se qualsiasi tipo di intuizione più profonda sull'altra persona, su te stesso o sulla situazione ti viene in mente.

Ascolta il tuo cuore: ci sono azioni abili da intraprendere? Compreso nominare la verità delle cose, svincolarsi dalle gallerie senza formaggio, o l'azione del non-non-niente-che-può-essere-fatto.

Guarda come inizia a formarsi un caso nella tua mente, cercando di farti innamorare di te. Quindi vedere se è possibile interrompere il processo. Metti letteralmente giù il caso, come far cadere una pesante valigia quando finalmente torni a casa dopo un lungo viaggio. Che sollievo!

Goditi i buoni sentimenti, la spaziosità della mente, l'apertura del cuore, la libertà interiore e altri vantaggi di abbandonare il tuo caso.

* * *

Rick Hanson, Ph.D. , è un neuropsicologo e fondatore del Wellspring Institute for Neuroscience and Contemplative Wisdom. Il suo lavoro è stato presentato su BBC, NPR, Consumer Reports Health, US News e World Report, e Huffington Post, ed è l'autore del bestseller Buddha's Brain: The Practical Neuroscience of Happiness, Love, and Wisdom . Scrive una newsletter settimanale – Just One Thing – che suggerisce una pratica semplice ogni settimana che ti porterà più gioia, relazioni più soddisfacenti e più tranquillità della mente e del cuore. Se lo desideri, puoi iscriverti a Just One Thing qui.

Solutions Collecting From Web of "Lascia cadere il caso"