L'arte e la scienza della felicità

Spesso mangiamo o entriamo in relazioni malsane perché siamo infelici. [1] Sembra che cerchiamo sempre la felicità ma raramente la troviamo. Questo perché non capiamo noi stessi e in seguito come raggiungere la felicità. Per comprendere appieno noi stessi, dobbiamo comprendere le nostre origini. Per questo, dobbiamo rivolgerci alla fisica.

La seconda legge della termodinamica

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's use
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

Un sistema aperto scambia materia ed energia con l'ambiente circostante, ad esempio una pentola in topless di acqua bollente. Puoi aggiungere cose e l'energia sfugge liberamente nel vapore. Un sistema chiuso scambia energia con l'ambiente circostante, ad esempio una pentola di acqua bollente con un coperchio. Un sistema isolato, come un thermos o l'universo, non scambia materia o energia con l'ambiente circostante. [2-4]

L'entropia misura il disordine all'interno di un sistema termodinamico. La seconda legge della termodinamica afferma: L'entropia di un sistema isolato aumenterà sempre nel tempo e i cambiamenti nell'entropia non potranno mai essere negativi. Quindi, l'Universo progredisce verso il disordine, motivo per cui i cubetti di ghiaccio si fondono sempre e il calore si sposta sempre dalla parte più calda di una stanza al refrigeratore. [5-7]

Gli inizi della vita sulla terra

Nel 2014, la NASA ha iniziato a utilizzare le celle a combustibile per dimostrare il processo che ha portato alla vita biologica. [8] Fondamentalmente, la vita è avvenuta sulla terra come risposta adattiva alla seconda legge della termodinamica. [9, 10] Il calore dall'energia elettrica sul fondo del mare ha ispirato un cambiamento adattativo dell'energia dal trasferimento avanti e indietro di elettroni tra molecole in determinati composti, causando protocelle che si sarebbero evolute in batteri procarioti a una cellula – Simile al modo in cui il riscaldamento dello zucchero lo trasforma in caramello. [11-14] Quindi, i nostri mondi interni ed esterni sono semplicemente materia ed energia che operano all'interno dei sistemi, secondo le leggi della fisica. [12, 15-18]

Alcuni sostengono che l'evoluzione smentisca la seconda legge della termodinamica perché l'evoluzione aumenta l'organizzazione e la complessità. Tuttavia, la legge si applica solo a sistemi isolati, che la Terra non è. Quindi, anche se gli organismi biologici stanno diventando più organizzati sulla terra, l'intero universo sta diventando più disorganizzato, ad esempio il sole che rilascia energia sulla terra. Quindi, la legge è valida. [19, 20]

La vita, il film

Pensa che la vita sia un film chiamato A poche regole con molti modi e volti che descrive tutto ciò che accade nella vita come particelle e forze che si muovono nell'unico modo che possono. Definire il personaggio principale in un film è fondamentale perché quella definizione comprende razza, età, sesso, professione, livello di istruzione, funzione cognitiva, aspetto fisico, stato relazionale ecc. Dove vive? dov'era nato il personaggio? Chi erano i suoi genitori e nonni? Quali sono gli eventi che definiscono la vita della persona? Che cosa fa il personaggio quando è arrabbiato, triste, solo, arrapato, affamato, stanco o annoiato?

E la tua felicità?

Purchased by UCLA from Shutterstock for Dr. Gordon
Fonte: acquistata da UCLA da Shutterstock per il Dr. Gordon

Puoi rispondere a queste domande onestamente su te stesso? Quanto sono appetibili le risposte? Sebbene vari, non è carino per nessuno di noi. Tuttavia, siamo chi siamo e facciamo ciò che facciamo perché la materia e l'energia sono conformi alle leggi della fisica. Quindi, non c'è mai bisogno di vergogna, auto-avversione o rabbia per persone, luoghi, cose o comportamenti. Ciò che stiamo vivendo, e come ci fa sentire, deriva dall'energia e dalla materia in quel momento facendo l'unica cosa che possono, niente di più, niente di meno. [21-26] È sempre stato così e lo sarà sempre.

L'infelicità deriva dal non poter accettare noi stessi e le circostanze così come sono. [27-29] Per trovare la felicità e il cambiamento, dobbiamo accettare chi siamo, cosa facciamo e perché lo facciamo. Anche se terrificante come mangiare una pizza amanti della carne e indossare un bikini, c'è una grande libertà in questo. L'accettazione di sé deve seguire anche se mentiamo, rubiamo, imbrogliamo o affrontiamo una triste verità come l'amore non corrisposto. È solo energia, materia, movimento e fisica, non buona o cattiva, più o meno di, e esiste solo nei momenti in cui si verifica. Sentenze come il rimorso, la paura, il rimpianto, la colpa e la vergogna sono energie che potrebbero essere meglio indirizzate a cambiare le nostre circostanze.

Quindi è tutto determinato e siamo in balia della meccanica quantistica e della seconda legge della termodinamica? Ovviamente no! Ci sono modi per influenzare il momento che cambia le opzioni per il movimento di energia e materia. Per cambiare ciò che è inaccettabile, abbiamo bisogno di introdurre una forza esterna per far sì che la nostra energia e materia abbiano una risposta adattativa simile alla risposta adattiva dell'energia e della materia sul pavimento del mare che originariamente ha creato la vita sulla terra.

Purchased by UCLA from Shutterstock for Dr. Gordon
Fonte: acquistata da UCLA da Shutterstock per il Dr. Gordon

Tutto ciò che muove le molecole cambia energia e materia. Tutti i processi mentali muovono energia e materia. Perdonare te stesso, e inoltre, abbracciando la verità di te stesso, influenzerà la tua energia in modo positivo. L'accettazione non è resa. Sta valutando accuratamente le circostanze per un cambiamento affettivo senza sprecare energie inutili. La meditazione e la psicoterapia modificano i processi di pensiero e successivamente i comportamenti perché muovono le molecole che modificano gli stati attuali di energia e materia. [30-32]

Ci sono dei motivi per cui siamo dove siamo nella vita: se vogliamo cambiarlo, dobbiamo comprendere appieno dove siamo. Sebbene sia controintuitivo, ciò si ottiene essendo ferocemente onesti su chi siamo, cosa facciamo realmente e perché lo facciamo davvero. [29, 33-40] Una volta eseguita questa operazione, è possibile trovare i modi per sostituire le azioni alternative nell'istanza quando è richiesta un'azione. Ad esempio, se mangi quando sei annoiato, trova qualcos'altro che ti piace fare che non coinvolge il cibo.

Se le tue relazioni non funzionano, chiediti perché. Se una persona non vuole stare con te, allora è inappropriata. Allora, perché cercare una persona inappropriata? Cos'è che ti attira a questa persona? Guarda sotto quella roccia e troverai un sacco di vermi. Tuttavia, la chiave è non correre da quei vermi, ma piuttosto accettare quello che trovi come la materia e il flusso di energia della tua vita in quel momento.

Consapevolezza e accettazione sono le chiavi della vita. Chiamalo Dio, chiamalo la formula principale della discesa entropica dell'Universo o chiamalo Bernice. Non abbiamo ancora la giurisdizione per dire che qualcosa dovrebbe o non dovrebbe accadere; sta accadendo, che è più rilevante della nostra opinione. Non siamo più saggi dell'Universo; non sappiamo più di Dio Dire che qualcosa non dovrebbe accadere è dire che sappiamo meglio di Dio. Il modo in cui rispondiamo alle situazioni è l'unico diritto e potere che abbiamo.

Purchased by UCLA from Shutterstock for Dr. Gordon
Fonte: acquistata da UCLA da Shutterstock per il Dr. Gordon

Le circostanze sono eventi meteorologici nel clima della vita. L'universo piove la tragedia e brilla il trionfo su tutti noi. Del piccolo che capiamo, questo lo sappiamo: nella storia dell'Universo, dal momento in cui è apparso il primo batterio dei procarioti, fino a quando l'ultima stella tremola e cade in un abisso nero, ci sarà uno, e solo uno, voi. Pertanto, è sia un obbligo santo che scientifico essere il migliore e presentarsi come il dono e il pezzo vitale del puzzle della vita che sei. Rimane favoloso e fenomenale.

Per ricevere avvisi via email di nuovi messaggi clicca qui

Puoi anche farmi visita a Huffington Post; Centro UCLA per la Neurobiologia dello stress, o Dr. Gordon Online

Riferimenti

1. Canetti, L., E. Bachar e EM Berry, Cibo ed emozione. Behav Processes, 2002. 60 (2): p. 157-164.

2. La seconda legge della termodinamica. Scienza, 1885. 6 (136): p. 212-4.

3. Ao, P., emergenti di equità dinamiche stocastiche e termodinamica di stato stazionario dalle dinamiche darwiniane. Commun Theor Phys, 2008. 49 (5): p. 1073-1090.

4. Bai, ZW, Teorema della fluttuazione quantistica di un sistema ridotto: un caso esattamente risolvibile. Phys Rev E Stat Nonlin Soft Matter Phys, 2011. 83 (2 Pt 1): p. 021.101.

5. Baiesi, M. e C. Maes, dissipazione di Enstrophy in turbolenza bidimensionale. Phys Rev E Stat Nonlin Soft Matter Phys, 2005. 72 (5 Pt 2): p. 056.314.

6. Baverstock, K. e M. Ronkko, L'origine evolutiva della forma e della funzione. J Physiol, 2014. 592 (Pt 11): p. 2261-5.

7. Binder, F., et al., Termodinamica quantistica dei processi quantici generali. Phys Rev E Stat Nonlin Soft Matter Phys, 2015. 91 (3): p. 032.119.

8. Clavin, W. Come è nata la vita? Le celle a combustibile possono avere risposte. Astrobiology 2014 [citata 2014 marzo].

9. Chen, IA e P. Walde, da vescicole auto-assemblate a protocellule. Cold Spring Harb Perspect Biol, 2010. 2 (7): p. a002170.

10. Deamer, D. e AL Weber, Bioenergetica e origini della vita. Cold Spring Harb Perspect Biol, 2010. 2 (2): p. a004929.

11. Andras, P. and C. Andras, Le origini della vita – l'ipotesi del "mondo dell'interazione proteica": le interazioni proteiche sono state la prima forma di vita auto-riproducente e gli acidi nucleici si sono evoluti in seguito come molecole di memoria. Med Hypotheses, 2005. 64 (4): p. 678-88.

12. Del Bianco, C. e SS Mansy, protocelle non replicanti. Acc Chem Res, 2012. 45 (12): p. 2125-30.

13. Hansma, HG, possibile origine della vita tra fogli di mica. J Theor Biol, 2010. 266 (1): p. 175-88.

14. Norris, V., Perché i batteri si dividono? Front Microbiol, 2015. 6: p. 322.

15. de la Escosura, A., C. Briones e K. Ruiz-Mirazo, La prospettiva dei sistemi all'incrocio tra chimica e biologia. J Theor Biol, 2015.

16. Egel, R., Origini e evoluzione emergente della vita: l'ipotesi della microsfera colloidale rivisitata. Orig Life Evol Biosph, 2014. 44 (2): p. 87-110.

17. Ishida, T., Simulazioni di origini cellulari viventi utilizzando un modello di automi cellulare. Orig Life Evol Biosph, 2014. 44 (2): p. 125-41.

18. Kovac, L., J. Nosek e L. Tomaska, Un enigma trascurato delle origini della vita: decomprimere l'acido nucleico dipendente dall'energia. J Mol Evol, 2003. 57 Suppl 1: p. S182-9.

19. Berry, S., entropia, irreversibilità ed evoluzione. J Theor Biol, 1995. 175 (2): p. 197-202.

20. Brandao, F., et al., Le seconde leggi della termodinamica quantistica. Proc Natl Acad Sci USA, 2015. 112 (11): p. 3275-9.

21. Brooks, CM, La natura della vita e la natura della morte. J UOEH, 1983. 5 (2): p. 133-45.

22. Janzen, K., A. Engel e M. Mezard, Termodinamica del vetro spin levy. Phys Rev E Stat Nonlin Soft Matter Phys, 2010. 82 (2 Pt 1): p. 021.127.

23. Karasu, SR, di mente e materia: dimensioni psicologiche nell'obesità. Am J Psychother, 2012. 66 (2): p. 111-28.

24. Lewis, ER e RJ Macgregor, Un approccio di scienza naturale alla coscienza. J Integr Neurosci, 2010. 9 (2): p. 153-91.

25. Seematter, G., C. Binnert e L. Tappy, Stress e metabolismo. Metab Syndr Relat Disord, 2005. 3 (1): p. 8-13.

26. Stonier, T., Informazioni come proprietà di base dell'universo. Biosystems, 1996. 38 (2-3): p. 135-40.

27. Burgdorf, J. e J. Panksepp, La neurobiologia delle emozioni positive. Neurosci Biobehav Rev, 2006. 30 (2): p. 173-87.

28. Chouchourelou, A., et al., L'analisi visiva delle azioni emotive. Soc Neurosci, 2006. 1 (1): p. 63-74.

29. Davidson, RJ, regolazione delle emozioni, felicità e neuroplasticità del cervello. Adv Mind Body Med, 2005. 21 (3-4): p. 25-8.

30. Deshmukh, VD, Neuroscienze della meditazione. ScientificWorldJournal, 2006. 6: p. 2239-53.

31. Ivtzan, I. e A. Papantoniou, lo Yoga incontra la psicologia positiva: esaminare l'integrazione del benessere edonistico (gratitudine) ed eudimonico (significato) in relazione all'estensione della pratica dello yoga. J Bodyw Mov Ther, 2014 18 (2): p. 183-9.

32. Joffily, M. e G. Coricelli, valenza emotiva e il principio di energia libera. PLoS Comput Biol, 2013. 9 (6): p. e1003094.

33. Carter, EJ e KA Pelphrey, amico o nemico? Sistemi cerebrali coinvolti nella percezione di segnali dinamici di approcci sociali minacciosi e amichevoli. Soc Neurosci, 2008. 3 (2): p. 151-63.

34. Egidi, G. e HC Nusbaum, Elaborazione del linguaggio emotivo: come l'umore influenza i processi di integrazione durante la comprensione del discorso. Brain Lang, 2012. 122 (3): p. 199-210.

35. Killgore, WD e DA Yurgelun-Todd, L'ansia sociale prevede l'attivazione dell'amigdala negli adolescenti che osservano volti paurosi. Neuroreport, 2005. 16 (15): p. 1671-5.

36. Kim, MJ, et al., Dietro la maschera: l'influenza del tipo di maschera sulla risposta dell'amigdala ai volti paurosi. Soc Cogn Affect Neurosci, 2010. 5 (4): p. 363-8.

37. Koivumaa-Honkanen, H., et al., Soddisfazione di vita e suicidio: uno studio di follow-up di 20 anni. Am J Psychiatry, 2001. 158 (3): p. 433-9.

38. Morris, JS, KJ Friston e RJ Dolan, risposte neurali a stimoli visivi salienti. Proc Biol Sci, 1997. 264 (1382): p. 769-75.

39. Preston, L., Felicità del campo. Dermatol Nurs, 2000. 12 (4): p. 251-3.

40. Radua, J., et al., Risposte cerebrali comuni e specifiche a stimoli emozionali scenici. Brain Struct Funct, 2014. 219 (4): p. 1463-1472.

Solutions Collecting From Web of "L'arte e la scienza della felicità"