L'appello dei demagoghi

Per qualche ragione, recentemente abbiamo sentito parlare del termine "Demagogo" menzionato sulla stampa e sui social media, sulla blogosfera e sulle chiacchiere politiche. Qualche ipotesi sul perché?

Come probabilmente già sapete, questa parola si riferisce a qualcuno che può essere carismatico e spesso esplosivo, ed è in grado di usare le sue abilità oratorie per fare appello al lato più basico e più negativo dei sentimenti delle persone. Esempi di queste parti più oscure della nostra psiche sono il pregiudizio, il sospetto di bigotteria, il risentimento, l'odio, il razzismo, l'aggressività, la rabbia, la violenza, la retribuzione, la paranoia e l'ultranazionalismo.

Alcuni famosi demagoghi del secolo scorso includono Adolph Hitler, Joseph Stalin, il senatore Joseph McCarthy, Huey Long, Benito Mussolini e altri. Ma ecco un paradosso: più forti erano questi demagoghi intonati, più diventavano arrabbiati, più le loro parole erano odiose e più diventavano popolari. Si sono scatenati contro terribili minacce imminenti dentro e fuori il paese da altri malvagi che "hanno causato" le disgrazie della società. Erano capaci di influenzare il loro appassionato pubblico per unirsi alle loro campagne al vetriolo contro questi obiettivi nefandi.

La verità è che tutti gli umani sono capaci di questi sentimenti più oscuri, specialmente in tempi di disordini personali o sociali, ma non sono seguaci automatici dei demagoghi. Alcune persone sono particolarmente sensibili alle capacità persuasive dei truffatori. Queste sono spesso persone che sono demoralizzate, frustrate e arrabbiate. Si sentono invidiosi e alienati da coloro che sono più fortunati nella società, specialmente nelle classi colta, ricca e politica.

Questi individui sono infelici e risentiti e quando ascoltano discorsi persuasivi che promettono di liberare il loro paese dai malvagi e forniscono risposte semplici alle loro miserie, credono ingenuamente alla retorica. Di conseguenza, i loro flussi di rabbia e le loro passioni si infiammano.

Rispondono a un demagogo come se fosse un salvatore che distruggerà i loro nemici, riporterà "i vecchi valori" e soprattutto li aiuterà a sentirsi meglio con se stessi e il loro mondo! Queste anime suscettibili sono versioni più vecchie delle loro controparti più giovani che sono attratte da altri "ismi" del giorno, come le sette, le ideologie radicali o le organizzazioni più severe e militanti come l'ISIL.

Come Richard Hofstater ha avvertito nel suo libro fondamentale, "The Paranoid Style in American Politics", questi demagoghi scompaiono, ma il danno che essi fanno ai cittadini e alla società è spesso grave. Donald Trump ha le sembianze di un demagogo senza potere. Alcuni dei suoi colleghi candidati al Gop potrebbero non avere la zavorra della demagogia ma condividere alcune delle sue politiche. (Per le rappresentazioni fantasiose e prescientiche di un'America che vive sotto un regime fascista, leggi "It Can not Happen Here" di Sinclair Lewis o "The Plot Against America" ​​di Philip Roth).

Sono ottimista sul fatto che gli americani possano superare le tempeste della demagogia come hanno sempre fatto. Faccio, tuttavia, paura per le molte persone che potrebbero farsi male dal "danno collaterale" sostenuto durante la "potenza di fuoco" che emana dalle bocche dei demagoghi.

Solutions Collecting From Web of "L'appello dei demagoghi"