L'ambivalenza di agosto

Domani è il 1 ° agosto Sospiro.

Come professore, muoio sempre un po 'di morte in questa data; l'estate corre da e per me, è quasi finita (26 giorni e contando ahi!). D'altra parte, mi sento anche un po 'eccitato di tornare in classe dopo pochi mesi di distanza. Sono riposato, un po 'rilassato, e se non lo farò per andare, quasi pronto a farlo. Eppure, c'è quella sensazione di ambivalenza – avanti e indietro vado, dal terrore (oh, l'aula) al desiderio ( l'aula, sì!). Sono sicuro di non essere solo tra gli insegnanti di psicologia ovunque. Essere vivi nel 21 ° secolo significa avere più di una conoscenza passata di ambivalenza.

Ma come evitare il terrore e abbracciare il desiderio di insegnare, di prepararsi per il nuovo mandato e il nuovo anno accademico? Penso che la maggior parte degli insegnanti di psicologia – diamine, la maggior parte degli insegnanti – vorrebbero alcune idee su come capitalizzare i giorni calanti dell'estate (S eeee-you-in-settembre / ci vedremo quando nnnn-the-summerssssss-through … ). Quindi, ecco qui … alcune domande e suggerimenti:

Hai già preso una vera vacanza? Con una "vera vacanza", intendo quella in cui eri lontano dalla tua scrivania, dall'ufficio, dal lavoro e persino dalla posta elettronica (immagina questo). Non deve essere per punti esotici, solo una pausa dalla routine. Probabilmente non devo dirti che gli americani sono noti per aver dedicato troppo poco tempo libero. L'eccezionale ricerca longitudinale di George Valliant del Grant Study of Human Development illustra chiaramente l'importanza di una vera vacanza (non lavorativa). Se non l'hai ancora fatto, prendi un po 'di tempo ad agosto. Due settimane sono l'ideale (non è una cosa per un europeo ma qualcosa di molto buono per gli americani), meno è accettabile, ma ci vuole un po 'di tempo dal lavoro per rigenerarsi per il prossimo anno.

Hai fatto progressi nella scrittura o nei progetti di ricerca? Se no, tempus fugit o pubblicare o perire – e se non hai fatto molti progressi nel tempo libero durante i pigri, foschi, a volte pazzi giorni d'estate, come farai quando arriverà lo scricchiolio del nuovo anno accademico? ? Mi rendo conto che questa urgenza sembra contraddire il consiglio della "vera vacanza" immediatamente sopra, ma è possibile fare entrambe le cose. Fai alcuni progressi concreti sui tuoi progetti e poi fai una (meritata) vacanza. E per quanto riguarda il lavoro sul progetto, tutto può essere qualcosa, non procrastinare. Abbassati ad esso.

I tuoi corsi autunnali sono pronti? Se la risposta è "sì", allora fa bene a te. Se "no" e tu sei- maxime ex omnibus taetrum (trans: "il più orribile di tutti") – insegnando un nuovo corso (o "nuova preparazione" in gergo accademico), allora hai bisogno di iniziare. Consiglio di provare a rimanere due settimane avanti nelle tue lezioni / discussioni / dimostrazioni. In questo modo, se rimani bloccato durante il semestre (e come la maggior parte di noi, probabilmente lo farai), hai un po 'di padding su cui ricorrere. Sì, è lavoro, ma mi ringrazierai.

Che ne dici di elaborare i tuoi syllabi? I colleghi che aspettano fino all'ultimo momento per redigere il loro curriculum del semestre mi stupiscono sempre – lo faccio alla fine del trimestre precedente quindi sono sempre pronto ad andare (potresti odiarmi per questo, ma non mi piacciono le sorprese – o essendo precipitato come fine dell'estate, sono pronto da maggio e ne sono abbastanza felice). Quindi, perché non farli ora e portarli a termine – o almeno uno – in modo da non odiare la fine di agosto o lavorare nel Labor Day!

Hai letto qualche lavoro relativo alla disciplina che ti aiuterà nella scrittura o nella ricerca? Se no e gli articoli oi libri si stanno accumulando sulla tua scrivania o sul comodino o sul Kindle, perché non intaccarli subito, prima che sia troppo tardi? (Ricorda le idi di agosto!) Ti sentirai un po 'virtuoso, soprattutto se la lettura informa i corsi che insegni o la ricerca che vuoi perseguire.

Che mi dici della lettura del piacere, te lo ricordi, vero? Hai letto per piacere quest'estate? Ho appena passato una settimana felice nel Vermont a casa di un amico, che era pieno di libri, penso che la Biblioteca del Congresso … molti di loro sono misteri e chi non lo fa. Ne ho letto due: uno era un giocoso mistero del collegio inglese e l'altro un mistero di omicidio seriale piuttosto oscuro e, sì, ambivalente con un protagonista ambivalente: entrambi erano ben scritti e una meravigliosa fuga dalla mia solita roba. E Reader, non provavo sensi di colpa, solo la gioia del piacere di leggere in vacanza. Sedevo su un ponte, guardavo gli alberi, ascoltavo il fiume che scorreva e leggevo.

Stai andando in congedo sabbatico? Se sì, allora ti invidiamo molto. Non c'è nient'altro da dire (anche se i nostri sentimenti nei tuoi confronti non sono affatto ambivalenti: harumph!).

E qual è stata quell'unica cosa che AVETE DOVUTO fare e che non avete ancora fatto? Solo tu lo sai, a meno che non lo chiami a familiari, amici e colleghi. Forse puoi ancora farlo come l'ambivalenza – e le Dog Days di agosto sono alle porte.

In bocca al lupo! Arrivare ad essa!

Solutions Collecting From Web of "L'ambivalenza di agosto"