La vita senza Ed Jenni Schaefer Inspires Dartmouth (e Me)

L'amico di lunga data e attivista di ED Jenni Schaefer, autrice di Life without Ed e Goodbye Ed, Hello Me, ha parlato al Dartmouth College il mese scorso. Mi sono unito a molti dei miei pazienti tra il pubblico per una serata stimolante. Ho promesso a diversi che non erano in grado di partecipare che avrei scritto i miei appunti.

Jenni ha aperto la sua presentazione dicendo che è orgogliosa di essere un "esempio vivente del viaggio verso la libertà da un disturbo alimentare e la riscoperta di sé" e poi ha condiviso alcune delle sue storie personali di recupero dal suo libro, Life Without Ed . Maggiori informazioni sul sito Web di Jenni.

Jenni è nata in Texas e ricorda per prima cosa di non essere abbastanza magra all'età di 4 anni, quando ha iniziato a studiare danza. Jenni ci ha mostrato il suo primo costume da ballo per far capire che il suo disturbo alimentare si è diffuso quando ha cominciato a limitare il cibo da adolescente per cercare di mantenere quel "corpo da bambina". Jenni ci ha anche detto quanto fosse difficile il college. La sua vita era organizzata intorno alla convinzione che per essere felice e di successo, lei doveva essere magra ed essere "inesorabilmente perfetta". Dopo essere stata ammessa alla scuola di medicina, il disturbo alimentare di Jenni peggiorò. Invece di frequentare la scuola di medicina, ha preso un congedo e nel corso dell'anno ha iniziato il trattamento con un terapista, un nutrizionista e un medico che hanno iniziato "una lunga e lenta guarigione che mi ha cambiato la vita".

Jenni ci ha detto: "Mai, mai, mai mollare!" Ha poi citato Amelia Earhart che ha detto "Il modo migliore per farlo è farlo". Durante il trattamento, Jenni ha appreso che il suo disturbo alimentare non riguardava il cibo, ma, il cibo era la migliore medicina per il recupero. "Un cervello affamato non può migliorare." Ricorda di aver pensato che seguire un piano alimentare sarebbe stato impossibile. Non riusciva a immaginare di mangiare regolarmente o di rispondere normalmente alla fame e alla pienezza. Ma quando ha iniziato a mangiare mentre il suo nutrizionista la dirigeva, è iniziata la vera ripresa emotiva.

Jenni quindi smise di parlare e disegnò un grafico alla lavagna.

"Questo grafico di alti e bassi descrive la mia ripresa. Ho imparato da ogni caduta. Ho imparato a riconoscere le bugie raccontate da ED. Ho imparato a dire di no. Ho imparato che potevo andare a letto con le coperte sulla testa e che i cattivi sentimenti sarebbero passati senza che io agissi sui miei pensieri disordinati. "Uno dei miei pazienti è stato talmente preso da questo immaginario che ha chiesto a Jenni di includere questo grafico quando lei autografato una copia, Life without Ed.

Jenni ha concluso la serata con diverse canzoni e alcuni approfondimenti del suo secondo libro, Goodbye Ed, Hello Me, sul ritrovare la vera gioia e la pace nella vita. "Non si tratta solo di cibo e peso", dice. "Sono qui per aiutare le persone ad innamorarsi della vita."

A pranzo all'inizio della giornata, Jenni mi ha parlato del suo nuovo libro, Almost Anoressico , in uscita quest'estate. Il coautore di Jenni è esperto di disordini alimentari e professore di psicologia presso il Dipartimento di Psichiatria di Harvard (e laurea di Dartmouth) Jennifer J. Thomas, PhD. Quasi anoressico è scritto per un segmento trascurato ma prevalente di persone che soffrono di molti dei sintomi chiave di un disturbo alimentare, ma non soddisfano pienamente i criteri diagnostici completi di uno dei disturbi alimentari. Conosco molte persone che rientrano in questa categoria. Spesso sentono che le loro situazioni non sono abbastanza brutte da meritare un trattamento. Jenni ha scritto questo libro per te. Grazie, Jenni!

La nutrizionista Marcia Herrin e Nancy Matsumoto, coautori di The Parent's Guide to Eating Disorders, Gūrze Books, Marcia è anche autrice del Counseling nutrizionale pubblicato di recente nel trattamento dei disturbi alimentari (Routledge, dicembre 2013).

Copyright di Marcia Herrin e Nancy Matsumoto.

Solutions Collecting From Web of "La vita senza Ed Jenni Schaefer Inspires Dartmouth (e Me)"