La vera storia dei prezzi della benzina

Ecco una domanda di prova per te: la prossima volta che ti senti irritato dal prezzo della benzina, devi ricordare a te stesso quanto o quanto poco di quel costo di 3 dollari per gallone è il profitto della compagnia petrolifera. Che cos'è esattamente quell'importo di profitto, comunque?

Come quadro di riferimento, inizia con l'ammontare del profitto per il governo ricavato dal prezzo di acquisto, circa 50 centesimi al gallone dalle varie tasse imposte. Quindi, cosa pensi che sia il profitto della compagnia petrolifera? (Assumiamo una grande compagnia petrolifera integrata che possiede anche la stazione di rifornimento, quindi non dobbiamo separare il profitto di produttore, raffinatore e rivenditore. Cioè, identifichiamo il profitto per l'intera industria petrolifera / benzina fuori dal prezzo di acquisto.) Big Oil guadagna 60 centesimi, 70 centesimi, $ 1, $ 1,50? No. Prova 20 centesimi.

È corretto. Con un margine di profitto netto medio del settore su un prezzo di vendita al dettaglio di circa il 7 percento, l'utile netto sul vostro gallone di gas è leggermente inferiore a un quarto, da dare o da un centesimo o due a seconda delle dimensioni della particolare compagnia petrolifera coinvolta . (Se una stazione di proprietà indipendente, circa 3 centesimi netti va lì, lasciando 17 centesimi circa per Big Oil.)

Un'accurata comprensione dei livelli di profitto dell'industria petrolifera sottolinea che è assurdo accusare l'industria petrolifera di sondaggi sui prezzi. Al di là del citato 7% di profitto sulle vendite, il ritorno sull'investimento del settore è nella media di tutta l'industria americana, circa il 25%. E questi indici di profitto erano molto più bassi durante i recenti anni di magra nel settore petrolifero.

Qual è il profitto "osceno" di $ 40 miliardi di ExxonMobil in un anno tipico? Cosa ne pensi? Non è naturale per la più grande società guadagnare il più grande profitto? Qualsiasi cosa diversa da quella sarebbe un grave turbamento. Inoltre, i profitti record anno dopo anno sono l'ordine naturale delle cose nel mondo degli affari, riflettendo una crescita normale.

Alcuni commentatori ingenui esortano l'industria petrolifera a tornare ai livelli di profitto più bassi di un anno o due fa, solo per dare una pausa ai consumatori. Ora sei in grado di capire che, se ciò fosse fatto, i prezzi della benzina sarebbero solo inferiori o inferiori a un centesimo. Le compagnie petrolifere potrebbero diventare organizzazioni benefiche senza scopo di lucro e il prezzo alla pompa sarebbe solo di circa 20 centesimi in meno!

Dalla prima "crisi petrolifera" degli anni '70, ci sono state numerose importanti indagini federali sulla presunta confusione dei prezzi dell'industria petrolifera e sulla collusione dei prezzi. Quante volte le grandi compagnie petrolifere sono state giudicate colpevoli di scriccatura o collusione? La risposta: mai.

No, la causa principale dei prezzi elevati della benzina, a parte la semplice domanda e offerta, sono errori di politica da parte del governo. Certamente, la crescita economica esplosiva in Cina e in India è il principale motore della domanda mondiale, ma gli errori del governo americano hanno gravemente aggravato il problema interno. In modo prominente, il collo di bottiglia a livello di raffineria è spiegato da regolamenti onerosi e costosi, in particolare a livello statale e locale, che lo rendono in qualche modo tra il non redditizio e l'impossibile costruzione di una raffineria di petrolio in questo paese. Pertanto, nessuno è stato costruito qui in più di 30 anni. Quindi, quando sentite parlare della carenza di capacità della raffineria di petrolio causata da problemi di manutenzione e riparazione, chiedetevi se tutto questo sarebbe successo se avessimo più nuove raffinerie e meno vecchie che necessitassero di essere sistemate continuamente.

Regolamentazioni ambientali governative eccessivamente rigide impediscono l'esplorazione e la perforazione petrolifera negli Stati Uniti o al largo delle nostre coste. Abbiamo trivellato Cuba e Cina dalla costa della Florida nel Golfo del Messico, dove le compagnie petrolifere americane non sono autorizzate a trivellare.

Per quanto riguarda l'Arctic National Wildlife Refuge sulla costa dell'Oceano Artico dell'Alaska, su decine di migliaia di miglia quadrate, 2000 ettari sarebbero stati accantonati per un giacimento petrolifero, ma questo è stato sventato dal Congresso. Il volume prospettico stimato è stato liquidato dai critici come solo metà della nostra domanda annuale, ma ciò si traduce in un aumento dell'offerta pari al 5% annuo per un decennio, il che influirebbe materialmente sui prezzi così come sulla nostra indipendenza petrolifera.

Nessuna centrale nucleare è stata costruita negli Stati Uniti per più di 30 anni a causa della soffocante regolamentazione. Ciò inoltre riduce la nostra capacità energetica totale con il corrispondente impatto sui prezzi dell'energia.

Aggiungete a questa litania gli errori di politica monetaria della Federal Reserve negli ultimi anni. Se il nostro dollaro avesse mantenuto la parità con l'euro, i prezzi alla pompa di benzina sarebbero oggi di circa $ 2 al gallone. Relativamente al prezzo dell'oro, i prezzi del petrolio sono stati veramente bassi negli ultimi 50 anni, il che potrebbe essere una grande sorpresa per i profani.

C'è di più, per essere sicuri, come regolamenti che impongono più di 20 diverse formule di benzina o miscele "boutique" per soddisfare diversi criteri ambientali in varie giurisdizioni governative in tutto il paese. Questo miscuglio di leggi spinge i prezzi della benzina più in alto limitando le economie di scala.

Incolpare il "governo" è impreciso, però. Nota che tutti gli errori politici citati sono quelli di un campo politico. Per decenni i liberaldemocratici hanno fatto tutto il possibile per aumentare i prezzi del petrolio e della benzina, e ora che quei prezzi più alti sono tornati a casa, i Dems fingono di non gradirli. La loro ipocrisia del prezzo del petrolio è da togliere il fiato. Ora, la loro campagna di propaganda anti-industria petrolifera è sulla buona strada per creare l'abissale ignoranza pubblica che è una precondizione per lo stesso livello base di politiche pubbliche e risultati politici. Questo è il nostro vero test nazionale e la previsione è inquietante. (Come democratico registrato da lungo tempo, questo commento dell'autore è oggettivamente non-partigiano).

Ripensandoci, riprendo tutto. Mi arrendo. Il professore capitola alla superstizione implacabile. Per quelli che credono che i prezzi della benzina siano una cospirazione enorme che coinvolge l'industria petrolifera e George W. Bush, hai ragione. Ma è anche peggio di quanto pensassi. La cospirazione coinvolge anche gli alieni spaziali degli UFO, per non parlare degli elicotteri neri, della Commissione Trilaterale e dell'OMC!

Indica il tema Twilight Zone. Questo è il discorso nazionale nel nostro paese. Sogni d'oro, compagni.

Solutions Collecting From Web of "La vera storia dei prezzi della benzina"