La vera intimità può esistere solo tra uguali

Grandi relazioni lo richiedono.

Melony e Jude si sono sposati quando erano entrambi appena usciti dall’adolescenza. Come molte coppie, nessuno di loro aveva mai sperimentato o osservato molta genuina intimità nelle loro vite o famiglie prima di incontrarsi e sposarsi. La madre di Melony era una super-iper-responsabile che lavorava a tempo pieno, faceva la spesa, cucinava e puliva, gestiva il denaro, aiutava i bambini a fare i compiti e si offriva volontario in chiesa nel suo tempo libero. Melony crebbe credendo che questo era ciò che una buona moglie e madre avrebbero dovuto fare. Cercare di vivere fino a queste aspettative impossibili la lasciava spesso esausta, impoverita e risentita. Si sentiva spesso stressata e ansiosa.

Suo marito, Jude, aveva un temperamento completamente diverso. Era rilassato al punto di essere irresponsabile a volte e aveva molti più bassi standard di ordine e controllo nella sua vita. Melony ha trattato Jude come uno dei bambini. A volte rispondeva alle sue frequenti richieste e richieste, e talvolta non lo faceva. Sebbene Jude affermasse che non gli importava dei costanti richiami di Melony, troppo spesso si sentiva risentito e le sue sensazioni periodicamente trapelate. Nel frattempo, si sentiva sempre più arrabbiata per “dover” fare tanto lavoro.

Com’era prevedibile, arrivò il momento in cui Jude e Melony non potevano più contenere questi sentimenti. Le cose sono andate alla grande quando Jude ha iniziato una relazione con uno degli amici più cari di Melony. Dire che Melony era sconvolta quando ha ricevuto le notizie dalla sua amica sarebbe stato un eufemismo. Secondo lei, una morte lenta e dolorosa per Jude e la sua amica sarebbe stata una conseguenza inadeguata per il crimine. La sua prima risposta fu di buttare Jude fuori di casa. Le cose sono andate in discesa da lì.

Non abituato alla vita in un motel economico e non avendo mai vissuto da solo, Jude non era particolarmente soddisfatto dell’ultimo giro di eventi. Aveva ampiamente sottovalutato la volontà di Melony di vivere senza di lui. Determinata a riconquistarla, Jude le fece appello per una seconda possibilità. “Assolutamente no”, insistette lei. Pregò, implorò, si scusò e promise di non farlo mai più. Lentamente, la resistenza di Melony si addolcì; dopo tre mesi ha acconsentito ad entrare in consulenza matrimoniale. Gradualmente furono in grado di vedere come avevano colluso per creare un ambiente culminato nell’affare di Jude. È diventato ovvio per entrambi che i ruoli del ragazzo che si comporta male e la madre che controlla hanno predisposto il loro matrimonio al disastro.

Hanno assunto il compito di ricostruire la struttura della loro relazione in un modo che ha creato un maggior grado di uguaglianza e responsabilità condivisa. Sono stati in grado di ritirarsi dal bordo dell’abisso appena in tempo. Durante il corso della terapia, Melony ha visto che assumendo una posizione di potere e controllo, gestendo le decisioni senza collaborazione con Jude, lei gli aveva precluso di essere un partner vero ed uguale. Jude aveva pensato che stesse scendendo facilmente non dovendo essere attento ai bambini e alla casa. Non aveva idea del prezzo che stava pagando per essere distaccato dalle esigenze in corso di gestione di una famiglia e di una famiglia.

Durante il tempo in cui hanno vissuto a parte, Jude ha fatto un corso intensivo su come essere un adulto. Per la prima volta nella sua vita è stato responsabile dello shopping, della cucina, della pulizia, della gestione del denaro e, quando ha visitato, partecipando attivamente alla crescita dei suoi figli. Nel corso del tempo, la sua attitudine alla responsabilità crebbe, insieme alla sua autostima. Melony notò la sua maggiore competenza e cominciò a relazionarsi con lui con più rispetto, il suo risentimento gradualmente svanendo. Cominciò a confidare che in realtà le importava profondamente per lei, e sentì che il suo amore si manifestava nelle sue azioni, il che rifletteva la sua considerazione per lei.

Per Melony, il dolore bruciante del tradimento sessuale cominciò a svanire. Alla fine, fu in grado di perdonare Jude, e iniziarono a condividere veramente il processo decisionale per la prima volta. Hanno scoperto un livello di intimità che non avevano mai sperimentato prima. Tornarono insieme con un nuovo voto; essere uguali in tutti i modi.

Quando una coppia gioca ancora la sua lotta per il potere, ci sono solo intermittenti lampi di intimità; è illusorio e incoerente. Il desiderio di stare al sicuro, avere il controllo e dominare mina l’intimità sostenuta. Finché il ciclo di dominazione e sottomissione continua, non può esserci alcuna possibilità di una reale vicinanza. Mentre continuiamo a riconoscere anche i modi più sottili che afferriamo per il potere, possiamo lavorare abilmente con questa tendenza protettiva e la qualità dell’intimità si approfondisce.

Le barriere alla connessione intima si sgretolano quando ci sono sentimenti di fiducia, sicurezza e rispetto. Questo atteggiamento crea il fondamento dal quale l’uguaglianza fluisce in modo molto naturale. Quando riconosciamo i fattori scatenanti che stimolano i vecchi schemi di auto-protezione, possiamo affrontarli e disarmarli sistematicamente, sia internamente che in dialogo con il nostro partner.

Come un abile tecnico che si muove con cautela in un campo minato per disattivare le bombe, ci vuole molto coraggio per fare questo lavoro tedioso e pericoloso. La nostra ricompensa è la gioia che viene nel giocare e ballare insieme con l’abbandono e la gioia, da pari a pari.

Solutions Collecting From Web of "La vera intimità può esistere solo tra uguali"