La storia di un padre trans

E. Wagele photo
Fonte: foto di E. Wagele

Mi interessava questo articolo di Economist ("Papà Carissimo", 25 giugno 2016) sul libro di Susan Faludi, In the Darkroom perché la signora Faludi aveva un padre autoritario come me. Mi chiedevo come avesse fatto i conti con lui dopo 25 anni di separazione. Anch'io avevo un padre autoritario, anche se non mostrava segni di voler essere una donna.

Mio padre era molto duro con me, ma alla fine mi piacque tanto quanto chiunque che abbia mai conosciuto. Ero un bambino di 5 osservatori (nel sistema di Enneagram) che odiava il conflitto e voleva compiacere. Avevo paura di lui, delle sue critiche e della sua voce arrabbiata. Più tardi ho desiderato di essermi alzato di più per me stesso. A 5 anche, amava avere un'atmosfera tranquilla in cui leggere. Credo che si sia ammorbidito da adolescente: più civilizzato e più interessante.

La signora Faludi era stata estraniata da suo padre per 25 anni quando ha ricevuto una e-mail che diceva, "Ne ho abbastanza di impersonare un uomo macho aggressivo che non sono mai stato dentro." Ha accolto con favore l'opportunità di saperne di più il suo padre in precedenza imperscrutabile e remoto. Era stato un ebreo perseguitato a Budapest (e un eroe mascherato da simpatizzante nazista per salvare i suoi genitori durante la seconda guerra mondiale) prima di andare in America e diventare un "patriarca imperioso", suo padre.

Ma come Stefánie, suo padre era "non meno irascibile, prolisso, enigmatico e disinteressato al passato era stato come Steven." Stefánie non voleva rivedere la sua giovinezza e raramente usciva di casa. Invece di rivelazioni, preferiva "esposizioni superficiali, sfilando orgogliosamente davanti a sua figlia in negligenze e abiti a malapena legati. La signora Faludi ha scoperto che il cambio di sesso "aveva solo aggiunto una barricata, un altro falso fronte dietro cui nascondersi".

L'articolo continua: "Come giornalista vincitrice del premio Pulitzer, la sig.ra Faludi ha compiuto una carriera di estirpazione artificiale. Segue vecchie lettere e documenti e rintraccia pazientemente familiari e compagni di scuola. La persona che emerge è spesso altrettanto prepotente e oppressiva del padre con cui è cresciuta, anche dopo la transizione. "Stefánie aveva questo stile molto dominante, come un martello che scende", ha ricordato una donna transgender che l'ha conosciuta dopo la sua operazione. "Come femminista, la signora Faludi è sorpresa nel trovare Stefánie che abbraccia una" femminilità florida "che lei stessa ha respinto. L'autore è sconcertato dalle memorie stereotipicamente femminili delle donne trans, che si divertono a diventare "l'esatto tipo di ragazza che ho sempre pensato falso".

Un altro motivo per cui ero interessato a questo articolo era che ero stato perseguitato a lungo da un sogno spaventoso in cui una donna transessuale mi inseguiva. Nella vita reale, l'avevo conosciuta da anni come uomo. Quando ho raccontato questo sogno a uno psicologo, mi ha detto che quelli che intendevano transitare dovrebbero vedere un terapeuta per assicurarsi che non siano più motivati ​​a voler scappare da se stessi che a causa della loro vera identità di genere.

Ho sentito da amici comuni che la donna transgender che ho sognato ha avuto difficoltà con i suoi tre figli, che non potevano accettare il cambiamento.

Penso che mio padre avesse voluto avere dei figli, ma conduceva una vita mentale e l'interazione quotidiana con i bambini non era la sua tazza di tè. Da adulti entrambi abbiamo scoperto che avevamo molto in comune e il passato non era importante.

• Vedi i miei due libri più recenti: The Enneagram of Death e The Enneagram for Teens . Altro su wagele.com.

Solutions Collecting From Web of "La storia di un padre trans"