La scienza dietro i cani sniffer è falsa?

Nel mio ultimo post, ho chiesto perché, se la psicologia fosse così interessante, la psicologia scientifica tende ad essere così noiosa?

La mia conclusione: aspettarsi che un tipico articolo scientifico sia interessante è come selezionare casualmente una frase da un grande romanzo e aspettarsi che sia profonda. Questo perché il progresso scientifico è costituito da molti piccoli passi, molti dei quali sono rappresentati in singoli documenti scientifici. Per capire perché una carta è eccitante, è necessario comprendere l'ampiezza della letteratura e l'enigma affrontato. Ecco perché bravi giornalisti, buoni scrittori e grandi libri di testo rendono affascinante la scienza. Ci raccontano la storia.

Avevo scritto quel pezzo mentre iniziavo a pensare a un altro blog chiamato Bad Science e il post You're Ooonly Cheating Yourself . Il blog – come molti scritti sulla scienza – è piuttosto snarky – sottolineando quanto stupidi scienziati siano e quanto stupidi tutti noi accettiamo come cose scientifiche che in realtà non lo sono. Cose come, secondo l'autore, cani da fiuto. Il mio ultimo post parla di tutti i modi in cui noi, in quanto scienziati, siamo ricompensati per abbattere il lavoro degli altri. Potrei anche aver detto (ma non farlo) che è molto più difficile fare scienza – o altro – piuttosto che criticarlo.

Ciò che mi ha dato inizio in questo viaggio, tuttavia, non aveva nulla a che fare con la filosofia della scienza. Piuttosto, era il semplice piccolo studio che ha spinto il blog di Bad Science : Handler Beliefs Affect Scent Detection Dog Outcomes pubblicato su Animal Cognition .

Hans intelligente.

Uno degli aneddoti classici raccontati dai professori di Intro Psych nel corso dell'ultimo secolo è la storia di Clever Hans. Clever Hans era un cavallo reso famoso dal fatto che poteva fare matematica, contare, tenere traccia dei giorni del mese, leggere musica, ecc. Sfortunatamente per chi fosse interessato a usare questo come prova per l'intelligenza animale, un'accurata indagine dimostrò che Hans poteva rispondi correttamente alle domande a cui il suo proprietario sapeva anche le risposte. Non perché Hans fosse telepatico. Piuttosto, il suo proprietario inavvertitamente telegrafò la sua tensione mentre il cavallo si avvicinava alla risposta corretta, quindi si rilassò quando Hans arrivò alla risposta giusta. Questo ha segnalato la risposta al cavallo.

L' effetto Clever Hans è noto alla maggior parte degli studenti di psicologia come monito di quanto sia facile influenzare inavvertitamente i partecipanti alla ricerca e l'importanza di utilizzare procedure in doppio cieco in laboratorio. È una bella storia.

Cani sniffer.

I cani sniffer vengono usati da molti dipartimenti di polizia e in particolare negli aeroporti per cercare il contrabbando nascosto. L'idea è che, a causa del loro eccezionale senso dell'olfatto, i cani possano rilevare l'odore sottile di droghe o esplosivi che altrimenti potrebbero non essere rilevati. Allertano il loro conduttore alla presenza del contrabbando sedendosi accanto a un sospetto. Quindi il conduttore fa i passi successivi.

Quattro ricercatori dell'UCDavis hanno replicato l'effetto Clever Hans in uno studio sul modo in cui i cani sniffer sono influenzati dalle credenze del conduttore. In particolare, gli autori hanno preso 18 paia di conduttori di cani e li hanno condotti attraverso una serie di esercizi in cui i cani hanno cercato quello che era presumibilmente esplosivo e droghe. Come è tipico in entrambe le sessioni di addestramento del cane e nella vita reale, i cani si sono trovati di fronte a molte distrazioni e conducono falso: scatole vuote e pacchetti di gustose salsicce.

La cosa interessante di questo studio era che non c'erano, infatti, droghe o esplosivi da trovare. Ma gli handler pensavano che ci fossero. In effetti, c'erano scatole etichettate come contenenti contrabbando o richiami. I gestori potevano leggere le etichette. Presumibilmente i cani non potevano.

Quando i conduttori pensavano che ci fosse qualcosa da trovare, i cani avevano molte più probabilità di segnalare falsamente che c'era qualcosa da trovare. Questo era vero in tutte le condizioni, ma particolarmente vero quando l'obiettivo era falsamente etichettato come qualcosa che conteneva il cane avrebbe dovuto trovare.

In altre parole, quando i formatori pensavano che ci fosse qualcosa da trovare, i cani lo trovarono.

Questo è uno studio interessante, non solo perché riproduce piacevolmente un lavoro di 100 anni su Clever Hans. Dal punto di vista della politica è sicuramente più importante. Ciò implica che quando un gestore crede che qualcuno sia sospettoso – come un potenziale contrabbandiere o terrorista – il cane può dare un avviso basato sulla SOSPETTAZIONE DI HANDLER piuttosto che sulla base di una CONFERMA INDIPENDENTE.

In altre parole, i conduttori e i cani lavorano come una squadra. Il cane o il conduttore può attivare un allarme.

Questo è importante per interpretare il comportamento del cane, perché significa che il cane non agisce in modo indipendente e non può essere visto come un reporter 'obiettivo' e 'spregiudicato'.

Questo è anche importante per l'allenamento. Significa che per i gestori di trarre il massimo vantaggio dalle abilità dei loro cani, devono allenarsi a non reagire ai propri sospetti. Come farlo è in realtà una sfida empirica, perché è dubbio che i formatori stessero cercando di influenzare i loro cani – più di quanto non fosse il proprietario di Clever Hans o di qualsiasi ricercatore che lavorasse con i partecipanti alla ricerca.

Solo perché i cani possono essere influenzati, non significa che non possono fare il loro lavoro

Ciò che questa ricerca non fa è dire che i cani sniffer non riescono a trovare il contrabbando.

Questo è, tuttavia, l'implicazione del pezzo di Bad Science , che suggerisce che i cani sniffer sono un altro esempio di pseudoscienza. Gli autori dello studio originale non hanno fatto una conclusione del genere. Nelle loro conclusioni, scrivono:

"Potrebbe essere più parsimonioso suggerire che i cani rispondono non solo al profumo, ma anche a stimoli aggiuntivi emessi dagli handler. Ciò è particolarmente plausibile dal momento che, durante l'allenamento, gli avvisi sono originariamente indotti attraverso il cueing del handler esagerato. Il cueing nell'allenamento iniziale può includere indizi evidenti, comandi verbali e suggerimenti fisici. Gli spunti possono anche includere più sottili indizi involontari dati dagli handler, come le differenze nella vicinanza del conduttore al cane in base alla posizione del profumo, agli indizi di sguardo e gesto e segnali posturali. "

Continuano a dire:

"È importante sottolineare che questo studio non ha valutato le prestazioni dei cani se presentati con profumo. Le squadre di handler-dog sono sottoposte a una formazione approfondita e a una certificazione rigorosa prima del dispiegamento; tutti i team inclusi in questo studio hanno confermato precedenti scoperte di successo durante la distribuzione attiva. Questo studio ha preso in considerazione solo il numero di allarmi sotto la condizione manipolata artificialmente della credenza del gestore dell'odore quando in realtà non era presente alcun odore.

In conclusione, questi risultati confermano che le credenze del conduttore influiscono sugli esiti del cane da lavoro e l'indicazione umana della posizione del profumo influenza la distribuzione degli allarmi più dell'interesse del cane in una particolare posizione. Questi risultati sottolineano l'importanza di comprendere i fattori cognitivi sociali sia umani che umani-cane nelle situazioni applicate ".

Allora, perché l'autore di Bad Science ha scritto con sarcasmo del suo godimento dei "cani sniffer high tech", esortando i contrabbandieri a tagliarsi i capelli e comprare un abito per evitare di essere scoperto?

Perché fa una bella storia. E come molti scienziati, l'autore di Bad Science viene addestrato e premiato per abbattere – la critica – la ricerca scientifica. E, come Clever Hans, i cani di Pavlov e tutti gli altri, tende a mettere in atto comportamenti più frequenti che sono stati premiati in passato.

La fisica ha gravità. La psicologia ha rinforzo. Entrambe le leggi tendono a funzionare in modo molto affidabile.

© 2011 Nancy Darling. Tutti i diritti riservati

Solutions Collecting From Web of "La scienza dietro i cani sniffer è falsa?"