La saggezza di mio padre

Timothy A. Pychyl
Fonte: Timothy A. Pychyl

Mio padre è un uomo gentile, gentile e un uomo di poche parole. Durante la mia vita, ha offerto consigli solo raramente. Queste parole erano sempre appropriate alla situazione che stavo affrontando e tipicamente profondamente più importante nella vita di quanto potessi capire in quel momento. Ti darò alcuni esempi prima di rivolgermi al suo consiglio più recente che parla del mio interesse per la procrastinazione.

Quando ero molto giovane e impara con entusiasmo la scienza, ha detto, "è bello sapere queste cose, che cosa farai con questa conoscenza?". Benché prima mi scoraggiasse che la conoscenza non era abbastanza, mi ha spinto a passare dal consumo di conoscenza applicarlo e infine alla creazione di nuove indicazioni sulla conoscenza.

Da adolescente, quando ho lottato per dare un senso al mondo intorno a me, ha detto, "tutte le cose sono relative". Mi ha aiutato ad insegnarmi la prospettiva.

Quando mi è stata offerta l'opportunità di essere un manager di un'organizzazione di vendita al dettaglio come studente universitario, gli ho chiesto un consiglio perché era un dirigente di una grande azienda. Il suo consiglio era semplice: "Diventa il manager solo se hai una visione su come puoi rendere l'organizzazione un posto migliore; la gestione non riguarda il potere, riguarda la leadership ". Ha anche aggiunto:" ricorda che puoi delegare attività ma non responsabilità ". Ho imparato che ero responsabile per la mia squadra e la linea di fondo.

Quando avevo una brutta giornata e mi sentivo giù, mi ha spiegato che "alcuni giorni ti guarderai allo specchio e pensi di aver fatto tutte le scelte sbagliate nella vita." Mi ha dato il permesso di avere brutte giornate pur avendo fede che questa percezione era normale, e che va e viene.

Mio padre raramente "mi ha insegnato" o mi ha detto come vivere. Si è fidato di me e mi ha aiutato quando avevo bisogno di aiuto o chiesto consiglio. La sua pazienza e saggezza sono stati veri doni nella mia vita.

Mio padre ora ha 86 anni, vive da solo, si gode la vita lottando con le sfide che l'invecchiamento porta. Mantiene un atteggiamento positivo nonostante il dolore cronico e le perdite che si presentano nella vita.

Sebbene viviamo abbastanza distanti l'uno dall'altra, parliamo ogni giorno al telefono e lui condivide le gioie della mia giovane famiglia. Mentre gli dico come stiamo andando in bicicletta o in gita in canoa o fuori a giocare a tennis, la sua tipica risposta è: "fallo finché puoi".

Fallo mentre puoi Questo è profondamente importante. Semplicemente non possiamo essere sicuri del futuro, di ciò che le nostre circostanze ci permetteranno o di come potremmo essere limitati. Data questa realtà esistenziale, il consiglio di mio padre riecheggia l'antico detto del "carpe diem": cogliere il giorno, o come recita il cartello nel mio ufficio: "Vivi adesso, procrastina dopo".

Questo è un consiglio di cui tutti abbiamo bisogno per vivere. Certo, molti si tireranno indietro timidamente, timorosi di cogliere l'opportunità oggi, pieni di un pio desiderio che "si sentiranno più simili a domani".

Nei miei discorsi pubblici sulla mia procrastinazione, cito una fonte anonima sul "domani" che fa ridere tutti. Si legge,

"Domani è una terra mistica in cui il 99% di tutta la produttività umana,
la motivazione e il successo sono archiviati. "

Non è davvero una questione da ridere, vero?

Fallo mentre puoi Cogli l'attimo. La vita non è una prova generale.

Quindi, quando affronto un momento in cui mi chiedo se posso farlo, quando dubito della mia capacità, della mia forza, della mia motivazione, ricordo il più recente dono di saggezza di mio padre, fallo finché puoi. Basta "mi fai iniziare" e, come sai, leggendo il mio blog, iniziare è il momento magico di adesso.

Solutions Collecting From Web of "La saggezza di mio padre"