La rivoluzione gay

Pixabay
Fonte: Pixabay

Gli atteggiamenti verso l'omosessualità hanno subito una rivoluzione a dir poco netta negli ultimi cinquant'anni.

Pubblicato per la prima volta nel 1968, il DSM-II (la classificazione americana dei disturbi mentali) elencava l'omosessualità come un disturbo mentale. In questo, il DSM ha seguito una lunga tradizione in medicina e psichiatria, che nel diciannovesimo secolo si è appropriata dell'omosessualità dalla Chiesa e, in uno slancio di illuminazione, l'ha trasformata dal peccato in disordine mentale.

A quei tempi, alcuni terapeuti utilizzavano una terapia di avversione del tipo descritto in Arancia meccanica per "curare" l'omosessualità maschile. Questo in genere comportava la raffigurazione di immagini di uomini nudi da parte di pazienti mentre dava loro scosse elettriche o emetici (droghe per farli vomitare) e, una volta che non potevano più sopportare, mostrare loro le foto di donne nude o inviarle ad un 'appuntamento 'con una giovane infermiera.

Nel 1973, l'American Psychiatric Association (APA) chiese a tutti i membri presenti alla convention di votare se ritenevano che l'omosessualità fosse un disturbo mentale. 5.854 psichiatri hanno votato per rimuovere l'omosessualità dal DSM e 3.810 per mantenerla. L'APA quindi è stato compromesso, rimuovendo l'omosessualità dal DSM ma sostituendolo, di fatto, con "disturbo dell'orientamento sessuale" per le persone "in conflitto con" il loro orientamento sessuale. Non fino al 1987 l'omosessualità cadde completamente fuori dal DSM.

Nel frattempo, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rimosso l'omosessualità dalla sua classificazione ICD con la pubblicazione di ICD-10 nel 1992, sebbene l'ICD-10 mantenga ancora il costrutto dell '"orientamento sessuale distopico-egoico". In questa "condizione", la persona non è in dubbio sulla sua preferenza sessuale, ma "desidera che fosse diversa a causa dei disturbi psicologici e comportamentali associati".

Come discuto in The Meaning of Madness , l'evoluzione dello status dell'omosessualità nelle classificazioni del disturbo mentale evidenzia che i concetti di disturbo mentale possono essere in rapida evoluzione costrutti sociali che cambiano quando la società cambia. Nel 1989, la Danimarca divenne il primo paese ad offrire il riconoscimento legale per le coppie omosessuali e nel 2001 i Paesi Bassi divennero il primo paese a legalizzare i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Il 12 marzo 2015, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione (da 472 a 115 voti) incoraggiando le istituzioni dell'UE e gli Stati membri a "contribuire ulteriormente alla riflessione sul riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso o dell'unione civile tra persone dello stesso sesso come politica, sociale e problema dei diritti umani e civili ".

Nella maggior parte delle partnership civili del Regno Unito sono disponibili per le coppie dello stesso sesso dal 2005 e il matrimonio dal 13 marzo 2014. Negli Stati Uniti il ​​Vermont è diventato il primo stato a legalizzare le unioni civili nel 2000 e nel 2004 il Massachusetts è diventato il primo stato a legalizzare matrimonio omosessuale. Il 26 giugno 2013, la Corte Suprema degli Stati Uniti si è pronunciata contro la Defense of Marriage Act, che ha vietato il riconoscimento federale del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Due anni dopo, lo stesso giorno, si è pronunciato contro il divieto statale sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, legalizzando così i matrimoni tra persone dello stesso sesso in tutto il paese. Secondo il sondaggio del Pew Research Center, nel 2001 il 57% degli americani si opponeva al matrimonio gay e il 35% lo sosteneva; entro il 2017, il 63% lo ha sostenuto e solo il 32% si è opposto.

Mentre scrivo, il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito (ad eccezione dell'Irlanda del Nord), in molti paesi europei, in molti paesi dell'America Latina, in Nuova Zelanda e in Sud Africa. Molti altri territori, tra cui Australia, Israele e Giappone, offrono una forma alternativa di riconoscimento come un'unione civile, un'unione registrata o altri costrutti simili. Il 14 novembre 2017, gli australiani hanno votato per il matrimonio tra persone dello stesso sesso, con il 61,6% a favore.

Ma i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso, per non parlare del matrimonio, rimangono illegali in molte parti dell'Africa, nel Medio Oriente, nei Caraibi e nell'Asia centrale, meridionale e sudorientale, in alcuni casi punibili con l'ergastolo o addirittura con la morte. Nel 2015, il presidente Yahya Jammeh del Gambia ha dichiarato: "Se lo farai [in Gambia] ti taglierò la gola: se sei un uomo e vuoi sposare un altro uomo in questo paese e ti prendiamo, nessuno guarderà mai di nuovo su di voi, e nessun bianco può farci nulla. "In alcuni paesi, in particolare Russia e Cina, le relazioni omosessuali sono legali, ma le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender affrontano sostanziali sfide legali e sociali.

Molte persone pensano ancora al matrimonio tra persone dello stesso sesso come prima storico, ma questo è ben lungi dall'essere il caso. Il matrimonio omosessuale è stato praticato e accettato tra i popoli precoloniali come i Due Spiriti, la Fa'afafine e più di 30 culture africane; nell'antica Mesopotamia e forse anche nell'antico Egitto; e nella provincia del Fujian durante la dinastia Ming.

Nell'Antica Roma, i matrimoni omosessuali, dopo tre secoli in fuga, furono esplicitamente messi fuori legge nel 342 dC dai co-imperatori cristiani Costanzo II e Costante – e vale la pena notare che il suo ritorno nella nostra epoca corrisponde a una diminuzione del cristianesimo da ovest

Nell'Antica Atene, uomini aristocratici come Agatona e Pausania, che compaiono nel Simposio di Platone, andarono oltre la tradizione pederastica di tutelare i giovani maschi formando collaborazioni permanenti. L'antico epigramma Lips 'Lips era stato per lungo tempo attribuito a Platone stesso:' Baciando Agathon, ho avuto la mia anima sulle mie labbra; perché è salito, povero disgraziato, come per attraversare ».

Ma se mancava solo una cosa ad Atene e Roma, allora quella era la parità di genere.

Neel Burton è autore di For Better For Worse: Should I Get Married e altri libri.

Trova Neel su Twitter e Facebook.

Neel Burton
Fonte: Neel Burton

Solutions Collecting From Web of "La rivoluzione gay"