La ricerca spesso infruttuosa di "un motivo" dietro un crimine

In un articolo del Washington Post , il sottotitolo di una storia è "Va. Professor Target: il sospetto è infastidito dal peggior grado, dice la polizia. "

L'articolo di notizie riguarda uno studente del college che avrebbe tentato di sparare al suo insegnante di matematica. Ha fallito nel suo obiettivo perché l'arma ha funzionato male. L'articolo afferma: "La rabbia per un brutto voto lo ha spinto a colpire il suo insegnante di matematica del college con un fucile da caccia". Il rapporto era che questo studente stava "avendo problemi nella sua classe di matematica". Quindi la conclusione era che la rabbia su il fallimento potenziale era il "movente".

Chiaramente, citare la rabbia di uno studente per un imminente brutto voto non rivela molto sulla personalità soggiacente del presunto tiratore. Tale formulazione può essere descrittiva di ciò che è emerso, ma non offre una comprensione approfondita della situazione. Migliaia di studenti ricevono voti bassi o addirittura in difetto ma non sparano ai loro istruttori. In effetti, nell'articolo Post , uno studente ha commentato: "Molte persone hanno un problema in quella classe".

È tipico dopo un crimine cercare un motivo. Era la gelosia, la lussuria, il bisogno finanziario, la vendetta, ecc.? Quando un marito trova sua moglie a letto con un altro uomo e spara all'amante del suo sposo, il motivo sembra chiaro. Tuttavia, molte persone che scoprono che il loro coniuge è stato infedele non sparano all'infamia.

C'è una differenza tra ciò che sembra essere il catalizzatore di un crimine e una vera comprensione dell'autore del crimine.

Nel caso dello sparatutto della Virginia, uno vorrebbe sapere cosa c'è nella composizione psicologica di questo giovane che ha portato alla sua reazione come ha fatto lui.

È necessario esplorare una serie di problemi. Perché stava fallendo? Qual è stata la sua performance accademica come nel complesso? Come ha gestito altre situazioni nella vita quando non andavano come voleva? Quali altre situazioni hanno scatenato la rabbia? Che forma ha preso la rabbia? Ha creato difficoltà per se stesso, poi ha incolpato gli altri? Quale altra condotta irresponsabile o detraibile è stata assunta, anche se non è arrivata all'attenzione delle autorità di contrasto? Se avessimo un film di 24 ore della sua vita quotidiana, come lo vedremmo reagire alla delusione e alla frustrazione? Queste sono solo alcune delle domande che potremmo porre.

A volte si legge di un crimine senza alcun motivo identificabile. Ad esempio, un gruppo di giovani attacca un uomo che dorme su una panchina in un parco. L'uomo chiaramente non ha nulla di valore monetario. Gli adolescenti non lo conoscono. Furti, lussuria o vendetta non sono motivi. Lo attaccano solo perché lui è lì. Quindi è descritto come un crimine "insensato". Ma se conoscessimo la composizione della personalità degli autori, scopriremmo davvero una comprensione molto più profonda di ciò che effettivamente accadde.

Cercare un motivo facilmente identificabile o identificabile raramente illumina qualsiasi cosa sul crimine o il criminale. Un simile esercizio potrebbe celare molto più di quello che rivela.

Solutions Collecting From Web of "La ricerca spesso infruttuosa di "un motivo" dietro un crimine"