La relazione intima con una persona arrabbiata

photo by Lance Grande
Fonte: foto di Lance Grande

Hai una relazione impegnata con qualcuno che è facilmente provocato da reazioni rabbiose? Ecco alcune descrizioni comuni dei comportamenti arrabbiati che spingono i partner a cercare aiuto.

1. Un coniuge che appare calmo e ragionevole per un minuto e poi improvvisamente si arrabbia e urla, con critiche, insulti e persino richiami di nomi.

2. Una persona estremamente sconsiderata che si sente autorizzata alla propria rabbia ed esprime con sarcasmo offensivo, o insulti diretti verso gli altri.

3. Una persona socialmente affascinante che sembra essere autocontrollata fino a quando non percepisce un'offesa, e poi rapidamente si scatena con un "contrattacco" verbale.

La rabbia non ha bisogno di essere dolorosa o distruttiva. È inevitabile che in qualsiasi relazione impegnata si manifestino sentimenti negativi, inclusi sentimenti di frustrazione o rabbia. Il modo in cui tali sentimenti sono espressi fa la differenza. Assertive dichiarazioni di pensieri e sentimenti sono le più costruttive ("Mi sento arrabbiato quando mi interroghi una promessa"). Le risposte passive-aggressive creano nuovi problemi ("Invece di dirti quello che sento, ti infrangerò una delle mie promesse") e non sono raccomandati. Le risposte aggressive sono molto comuni e vanno da attacchi verbali (critiche, insulti, incolpazioni) a chiamate di nome più dolorose e, meno spesso, a aggressioni fisiche. Questa discussione si concentra solo su come affrontare l'aggressione verbale. L'assalto fisico o le minacce di danno fisico devono essere affrontati con l'aiuto di un amico fidato e / o un professionista.

Se sei in una relazione impegnata con una persona cronicamente arrabbiata, probabilmente sei il bersaglio frequente delle loro esplosioni di rabbia verbale. Potresti essere confuso su ciò che li rende così arrabbiati, perché non sei la causa della loro rabbia, ma ne sei comunque l'obiettivo. La loro frustrazione è diretta verso di te, perché sei una persona così importante nella loro vita. Le tue parole o azioni possono ricordare loro le azioni di altri importanti membri della famiglia nelle prime fasi della loro vita. Ovviamente, questo effetto funziona in entrambe le direzioni, in quanto le loro parole o comportamenti possono innescare i tuoi primi ricordi. In entrambi i casi, i commenti arrabbiati sono più strettamente legati allo stato mentale intrapersonale che agli eventi o parole usate nel momento, cioè, ciò che può essere osservato come eventi interpersonali . Di solito, la rabbia è innescata da una qualche forma di paura che viene sperimentata dalla persona arrabbiata.

In che modo la paura si trasforma in rabbia?

Un senso di pericolo può facilmente sorgere in chiunque abbia una storia di abusi emotivi o fisici, in particolare se non hanno mai cercato aiuto professionale per la conseguenza di tale abuso. Il trauma passato, sia a breve che a lungo termine, può aver lasciato alla vittima una persistente sensazione di vulnerabilità e impotenza. Anche se non esiste una paura consapevole del danno, probabilmente c'è una maggiore sensibilità ai segnali di pericolo. Per alcune di quelle vittime, l'adrenalina che scaturisce dalla rabbia si sente potenziata e allevia la paura, almeno temporaneamente.

Una seconda fonte di paura che può trasformarsi in rabbia è la paura dell'abbandono. Questa è un'emozione umana universale e basilare, che di solito è gestita sviluppando attaccamenti forti e sani per gli altri. Tuttavia, è facilmente innescato negli adulti con una storia di abbandono dell'infanzia, o una storia di tradimento e abbandono effettivo. Come prima, la rabbia si sente rafforzata e riduce il dolore della perdita prevista dell'altra persona.

Una persona altamente autocritica tende ad essere anche molto critica nei confronti degli altri. Quando l'autostima è minacciata, la reazione è di criticare l'altra persona al fine di attenuare gli intensi sentimenti di inadeguatezza o di insicurezza in se stessi. Questo modello di comportamento porta a incolpare e / o criticare. ("Se è colpa tua, allora non può essere colpa mia.")

Spesso la persona arrabbiata sembra agire in modo narcisistico: non accettare la responsabilità della propria parte nel problema, ha il diritto di diventare critica nei confronti degli altri e sembra non avere rimpianti per il loro sfogo. Ciò non significa che il tuo partner sia un narcisista. Il comportamento di una persona arrabbiata può essere simile a quello di una persona narcisistica, ma solo temporaneamente. Per la durata degli intensi sentimenti di rabbia, c'è una mancanza di compassione per la persona che riceve la fine della loro rabbia.

Come reagire in modo costruttivo verso un partner arrabbiato

photo by Lance Grande
Fonte: foto di Lance Grande

La compassione e l'assertività sono le risposte più costruttive a un'esplosione verbale arrabbiata. Sebbene sia molto comune reagire con la difesa, o anche con un contrattacco verbale arrabbiato, la risposta difensiva non sarà di aiuto nel calmare te stesso o la persona arrabbiata. Fai una pausa e concentrati sul calmarti prima. Potrebbe essere utile per te approfondire il modo in cui premi i pulsanti l'uno dell'altro in momenti come questi. (Per una descrizione approfondita di come potresti attivare le rispettive difese, fai riferimento a un blog recente su quell'argomento in Evolution of the Self.) Se non riesci a reagire con calma, è meglio chiedere un "time-out" di circa 20 minuti minimo, così da poterti calmare. Fai sapere al tuo partner che hai bisogno di tempo per pensare a quello che hanno detto, e che tornerai a una discussione del problema il prima possibile. A seconda del tuo livello di stress nel momento, potresti essere in grado di rispondere immediatamente con qualcosa di calmo e rassicurante. Di 'al tuo partner che riconosci la loro frustrazione e che vorresti parlare del problema con la compassione reciproca. Il punto importante è che sia tu che il tuo partner avete bisogno di avere compassione per superare l'emozione intensa e andare avanti verso una risoluzione.

La risposta efficace include avere compassione per te stesso, che ti permette di sapere che accettare le critiche o la colpa dell'altra persona non è salutare per te. Presumibilmente, entrambi siete in questa relazione perché amate e vi curate l'uno dell'altro. Essere assertivi nelle dichiarazioni, ma non aggressivi, è un'abilità che richiede tempo per svilupparsi. È un'abilità fondamentale per risolvere i conflitti tra i partner. Quando entrambe le persone sono in grado di esprimersi in modo assertivo e con compassione per i sentimenti dell'altro, saranno in grado di gestire la rabbia in modo costruttivo.

Solutions Collecting From Web of "La relazione intima con una persona arrabbiata"