La rabbia può essere utile

Paul Ekman Group
Fonte: Paul Ekman Group

Non dovremmo cercare di sbarazzarci della rabbia, che sembra essere l'obiettivo errato di alcuni nuovi gruppi di età e di alcuni praticanti influenzati dal buddismo. La rabbia non è sempre distruttiva; non sarebbe stato preservato nel corso dell'evoluzione della nostra specie se fosse intrinsecamente dannoso per noi. Coloro che sostengono che la rabbia può essere stata utile una volta ma nelle nostre circostanze contemporanee non è più, penso che siano sbagliati. Lasciami spiegare perché.

Anche nelle situazioni più civili non possiamo evitare completamente di imbattersi in una circostanza in cui siamo minacciati di aggressione fisica. La rabbia fornisce quindi la forza necessaria per difenderci. Ma non è solo in queste terribili circostanze che la rabbia può essere benefica. La rabbia può motivare le azioni intraprese per correggere le ingiustizie sociali. La rabbia può motivare le azioni a diminuire o, se siamo fortunati, tornare indietro sui cambiamenti climatici. Anche nelle relazioni personali, con i nostri familiari o partner intimi, la rabbia può essere utile. È sorprendente?

La rabbia ci dice che abbiamo un problema che idealmente dovremmo affrontare quando non siamo più arrabbiati. A volte non possiamo rimandare; dobbiamo affrontare una provocazione o un'interferenza senza rinviare il perseguimento del nostro obiettivo. Cosa poi? Richiede abilità per focalizzare la nostra rabbia sulle azioni – non sull'attore – che causano (o minacciano) danni o bloccano il nostro percorso.

Credo che danneggiare la persona che interferisce con noi sia spesso un obiettivo quando siamo arrabbiati perché potrebbe essere incorporato nella natura stessa della rabbia. Ma può essere reindirizzato per fermare le azioni della persona che interferisce invece di tentare di danneggiare l'attore. Spesso quelli che agiscono rabbiosamente si pentono più tardi di quello che hanno detto o fatto. Non è raro che una persona spieghi le azioni che in seguito considerano deplorevoli con un'osservazione del tipo "Ho perso la testa". Puoi ridarglielo!

Un modo per farlo è aiutare la persona arrabbiata a calmarsi. Se la persona arrabbiata non chiede un "time-out", è necessario. Il time-out funziona meglio se hai avuto una discussione preliminare sui suoi benefici quando le cose potrebbero diventare troppo calde. Chiunque dovrebbe avere il diritto di chiamare un time-out e, previo accordo, deve essere concesso. Prende la presenza della mente per chiedere un time-out piuttosto che la rabbia contraria rivolta a te.

Pensa per un momento alla frase: presenza della mente. Significa che devi essere coscientemente consapevole di ciò che stai pensando e considerando di fare. La tua risposta alla rabbia di qualcuno rivolta a te deve resistere all'impulso di contraccambiare la rabbia. È particolarmente difficile da fare quando pensi che la loro rabbia sia totalmente ingiustificata. È difficile non ricambiare la rabbia, perché credo che la rabbia attiri in modo intrinseco il suo obiettivo di unirsi alla battaglia. Non farlo Prendere un time-out ti aiuterà a resistere all'impulso di contrattaccare, in senso figurato o fisico. L'iniziale persona arrabbiata che l'ha licenziata ti ringrazierà per aver interrotto la sua esplosione, anche se quella persona non è in grado di dirlo.

Quando ci arrabbiamo o qualcuno si arrabbia con noi, non dovrebbe essere ignorato. La rabbia può essere comunicata non solo dalle parole, ma anche dalle espressioni facciali. Questa emozione è un segno importante che c'è un problema o una percezione errata che deve essere affrontata. Non cercare di farlo nel calore della rabbia. Dobbiamo scoprire cosa ha provocato la rabbia e vedere se possiamo correggerlo. Il grilletto più comune per la rabbia è la frustrazione, sentito tipicamente quando la nostra ricerca di qualcosa che ci interessa è bloccata. La rabbia è raramente utile per rimuovere un blocco, ma ci dice che esiste un blocco che deve essere identificato, esaminato e, auspicabilmente, ridotto o eliminato. Raramente si può ottenere quando siamo ancora arrabbiati.

Dobbiamo prendere il nostro tempo. Calmati. Pensaci su. Discutalo e poi rimuovi il blocco insieme, o se non può essere rimosso, arriva ad un modo per conviverci. È quasi sempre possibile, semplicemente non necessariamente facilmente o rapidamente, ma a lungo termine è ciò che sosterrà la collaborazione con gli altri. Collaborare con gli altri è una condizione necessaria per la vita di tutti gli animali sociali. Non possiamo farcela da soli; e, è più divertente quando realizziamo un obiettivo insieme.

Il Dr. Paul Ekman è un noto psicologo e co-scopritore di micro espressioni. È stato nominato una delle 100 persone più influenti al mondo dalla rivista TIME nel 2009. Ha lavorato con molte agenzie governative, nazionali e straniere. Il Dr. Ekman ha compilato oltre 40 anni di ricerche per creare strumenti di formazione completi per leggere le emozioni nascoste di chi ti circonda. Per ulteriori informazioni, visitare: www.paulekman.com.

Solutions Collecting From Web of "La rabbia può essere utile"