La psicologia di "YOLO"

Lo slogan "YOLO," (si vive una volta sola) è diventato un po 'una sensazione culturale. Non è certo una nuova idea. Il poeta latino Horace ha coniato la frase "Carpe Diem" nel 23 aC. Decenni di ricerche su come la consapevolezza della morte influisce sul comportamento umano fa luce sul bene e il male di questa antica idea.

I vantaggi di YOLO:

La ricerca sulla "crescita post-traumatica" (iniziata da Ronnie-Janoff Bulman dell'Università del Massachusetts) ha esplorato come le diagnosi di malattie terminali e le esperienze quasi fatali influenzino le persone. Dopo un periodo di shock iniziale, molte persone, forse anche la maggior parte, sperimentano cambiamenti profondi in termini di come trascorrono il loro tempo, il loro apprezzamento della vita e il loro generale senso di felicità. Molti di questi individui dichiarano di sentirsi come se non fossero mai vissuti fino alla diagnosi di una malattia terminale. Riferiscono anche di dedicare più tempo a ciò che amano di più e di non preoccuparsi di gran parte di ciò che in precedenza li aveva sottolineati.

La ricerca sulla "teoria della selettività socioemotionale" (Laura Carstensen, Stanford University) esplora il modo in cui le persone dedicano il loro tempo a qualcosa – come la vita – diventa più scarso. Questa ricerca mostra che mentre le persone invecchiano (mentre la vita diventa più scarsa), tendono a dedicare più tempo alle attività e alle relazioni che promuovono la positività e il sentirsi bene. Al contrario, trascorrono meno tempo su cose che li faranno sentire negativamente. Questo "pregiudizio" è evidente anche a un livello percettivo di base. Le persone anziane, quando guardano una scena visiva, tendono a concentrarsi maggiormente su aspetti piacevoli dell'immagine rispetto a quelli spiacevoli (rispetto ai più giovani). Inoltre, quando agli studenti universitari viene ricordata la morte negli esperimenti, rispetto a una varietà di argomenti di controllo, passano più tempo a guardare le parole positive rispetto a quelle negative quando vengono mostrate entrambe (ricerca diretta da Nathan DeWall, University of Kentucky). In breve, quando le persone sono consapevoli che la vita è più scarsa, si concentrano maggiormente su cose positive e meno su cose negative.

Un mio amico ha recentemente pubblicato una foto su Facebook della mensola del supermercato mentre faceva la spesa, e conteneva solo una scatola di cereali "Booberry". Sia lei che suo marito hanno commentato come devono ottenere questo cereale. Ciò è coerente con una vasta gamma di ricerche in economia, marketing e psicologia che indicano che quando le cose diventano più scarse, diventano più desiderabili. E infatti, questo è anche il caso della vita. La ricerca (presieduta da Laura King, University of Missouri) mostra che quando viene ricordata la morte, le persone diventano più consapevoli che la vita è scarsa. A sua volta, questo fa sì che le persone credano che la vita sia più significativa.

Il rovescio della medaglia:

Ci sono diversi casi ampiamente pubblicizzati di "YOLO" associati ad alcuni comportamenti piuttosto indisciplinati. Tra questi, una persona che twittò "YOLO" prima di schiantarsi mentre guidava ubriaco, e una giovane donna in preda al panico di una partita di football del college intossicata, e dopo essere stata arrestata e rilasciata, twittando "YOLO" in riferimento all'incidente.

La ricerca sulla teoria della gestione del terrore (professori Jeff Greenberg, Tom Pyszczynski, Sheldon Solomon) indica che le persone rispondono ai pensieri di mortalità in modi che rafforzano e rafforzano la loro autostima e il loro sistema di credenze. Ciò include i domini della salute (lavori diretti da Jamie Goldenberg, University of South Florida e Jamie Arndt, University of Missouri). Quando si ricorda alla morte, le persone che apprezzano il bronzo, l'abbronzatura e la pelle hanno più probabilità di abbronzarsi. E nel caso degli uomini, i richiami di mortalità li inducono a guidare più spericolatamente. In altre parole, i richiami alla morte, alla scarsità di vita, spesso, ironicamente, promuovono comportamenti spericolati.

Sommario

La parola d'ordine "YOLO" ha conseguenze sia negative che positive quando viene adottata come un mantra. Da un lato, sembra che possa condurre le persone a vivere una vita più felice e autentica. Dall'altro, sembra che possa portare a comportamenti più spericolati e meno salutari.

Nel bene e nel male: YOLO.

Solutions Collecting From Web of "La psicologia di "YOLO""