La psicologia dell'approdo per un libro importante

"Ciao Nir", iniziò l'e-mail. "Ho letto il tuo lavoro e lo trovo incredibilmente interessante." Naturalmente, questo è il tipo di messaggio che un blogger ama ricevere. Tuttavia, questa email era speciale per un altro motivo. È stato da un importante agente editoriale di New York che rappresenta diversi autori che ho letto e ammirato. "Non so se hai già iniziato questa strada o se ti interessa scrivere un libro, ma sarei lieto di avere una conversazione con te se sei interessato."

Stava scherzando? Diamine, sì, ero interessato!

Abbiamo programmato un tempo per parlare. Mi ha detto che è appassionata del mio lavoro e ha pensato che potesse raggiungere un pubblico più ampio se fosse stato promosso da un grande editore. Quell'email e la successiva chiamata avrebbero portato alla prossima uscita del mio libro, Hooked: come costruire prodotti per la formulazione di abitudini .

Devo dire che il focus della mia ricerca negli ultimi anni – e l'argomento del mio libro – è l'hacking della mente. Studio la psicologia di come i prodotti cambiano il comportamento umano. Data la mia conoscenza dell'argomento, sarei sciocco a non usare quello che insegno agli altri. Ecco tre tecniche sorprendenti che ho utilizzato per scrivere il mio libro e alcuni suggerimenti da alcuni amici di grande successo.

Scrivi quello che vuoi sapere

Quando Daniel Pink ha iniziato a lavorare sul suo mega-hit book, Drive, sapeva relativamente poco sull'argomento su cui avrebbe scritto. Quello che sapeva per certo era che la sua curiosità non era ancora soddisfatta. Pink mi ha detto che sapeva "abbastanza da rendersi conto che la scienza della motivazione era assolutamente interessante ma tristemente sotto-coperta". È interessante notare che più Pink apprende, più le cose si adattano. Oggi, Pink è un esperto a pieno titolo.

La curiosità è il carburante per i razzi dell'autore. Nel mio libro, descrivo il potere psicologico dei premi variabili. E 'stato dimostrato che ricevere rinforzi positivi a intervalli variabili – cioè non sapere quando sta arrivando la roba buona – aumenta i livelli di dopamina nei centri di ricompensa del cervello. È una delle ragioni principali per cui ogni sorta di esperienze come videogiochi, slot machine, film d'azione e persino i nostri telefoni cellulari ci tengono così impegnati. Per gli autori, cercare le risposte che cerchiamo può essere avvincente. La natura imprevedibile della caccia alla conoscenza può fornire una motivazione infinita per coloro che sono in grado di sfruttarla.

Come mi ha detto Pink, "La grande motivazione per i buoni libri è la curiosità dell'autore. Se non sono curioso di un argomento, perché dovrei aspettarmi che un lettore sia? "Sfruttando la ricompensa variabile di perseguire le risposte alle proprie scottanti domande è uno dei migliori hack della mente che conosca.

Ricevi commenti frequenti

Molti aspiranti autori credono di dover conoscere tutte le risposte prima di iniziare a scrivere. Che si tratti di un volume completo o di un post sul blog di 500 parole, le persone tendono a non iniziare finché non hanno trovato tutti i pezzi del puzzle. Generalmente, questo non porta dove. Troppe persone che hanno cose importanti da condividere non pubblicano mai perché non riescono a fare il primo passo.

Quando la scrittrice Gretchen Rubin, bestseller del New York Times, ha iniziato a lavorare sul suo prossimo libro, Better Than Before , ammette che, come Pink, non aveva tutte le risposte. "Se ho quello che penso sia una buona idea, voglio farlo uscire nel mondo", mi ha detto Rubin. "Non mantengo le idee indietro". Pur sapendo che le sue idee erano solo un mezzo cotto, Rubin ha iniziato a diffondere i suoi pensieri e le sue teorie attraverso il suo blog perché, dice, "Apprendo di più su di loro mentre scrivo di loro e anche perché la mia creatività è più stimolata lanciando idee là fuori … Spesso scriverò un post su una nuova idea per vedere quali risposte evoca. "

Nel mio libro, dettaglio la psicologia dietro l'azione. Gli psicologi sanno da anni che quando un comportamento è difficile da fare, abbiamo bisogno di più motivazione e forza di volontà per farlo. Per molte persone, l'onere di dover avere tutte le risposte prima di scrivere rende il viaggio di scrittura del libro troppo difficile da iniziare. Invece, abbattere il processo in piccoli passaggi iterativi può rimodellare e migliorare il lavoro. Pubblicare post di piccole dimensioni con l'intento di testare nuove idee con i lettori non solo fornisce un flusso costante di feedback critico, ma fornisce anche una sorta di incoraggiamento inebriante che può spingere un autore in avanti.

Aiuta i tuoi lettori a investire nel tuo lavoro

Come Gretchen, il contenuto del mio libro è iniziato come post del blog. Dopo aver pubblicato i miei pensieri per diversi anni, ho iniziato a vedere emergere temi comuni. Ho trasformato i miei post in una serie di conferenze che ho poi insegnato alla Stanford Graduate School of Business. Con l'aumentare del numero di lettori del mio blog, ho ricevuto alcune e-mail che mi chiedevano quando avrei scritto un libro. Uno di quei messaggi venne da Ryan Hoover che si offrì di aiutarmi a organizzare i miei saggi in un formato di libro. Il lavoro di Ryan ha anche aiutato a identificare i buchi nel testo in cui avevo bisogno di fare più ricerca e scrittura.

Quando ho completato una brutta copia, ho deciso di chiedere aiuto ai follower del mio blog e ho fatto qualcosa che la maggior parte degli autori penserebbe sia matto – ho inserito il testo completo del libro online. Certamente, alcune persone potrebbero pensare che dare l'accesso al mondo intero a un libro inedito sia pazzesco. Tuttavia, la risposta è stata tremenda e l'esperienza mi ha insegnato qualcosa di profondo. Consentendo alle persone di dare suggerimenti e miglioramenti, i lettori hanno anche investito nel libro con il loro tempo e impegno.

Gli psicologi hanno studiato la potente influenza che i piccoli investimenti possono avere sul modo in cui pensiamo e agiamo. Diversi studi hanno dimostrato che mettere lo sforzo in un'attività ci rende più impegnati a farlo. Un felice sottoprodotto di chiedere aiuto ai miei lettori per modificare il mio libro è che ora ho un gruppo di sostenitori pronti a parlare agli altri del libro.

Quando ho ricevuto l'email del mio agente letterario chiedendomi se ero interessato a pubblicare un libro, ero pronto. Avevo fatto buon uso dei principi psicologici del mio libro. Seguendo la mia curiosità, ricevendo feedback frequenti e chiedendo ai miei lettori di investire nel mio lavoro, ero in una posizione ideale per portare il mio libro ai negozi e alla fine alle mani dei lettori.

Nota del redattore : Nir Eyal è l'autore di Hooked: come costruire prodotti per la formulazione di abitudini e blog sulla psicologia dei prodotti su NirAndFar.com .

PS – Hooked è stato appena nominato uno dei migliori libri di economia del 2014 dai lettori di Goodreads!

Solutions Collecting From Web of "La psicologia dell'approdo per un libro importante"