La psicologa prende su Memoria di Tara Westover, educata

Il libro di memorie di Tara Westover ci chiede di riflettere profondamente sull’identità e sulla famiglia.

Ho finito il libro in ritardo alcune sere fa, non avendo mai sentito parlare del libro solo una settimana prima. Incolpare il mio abbonamento alla rivista Oprah scontato con la lista dei libri migliori da leggere. Sotto l’immagine brillante del libro c’era un piccolo ma forte impatto del racconto. In effetti, non ho mai preso in mano nessuno dei libri della sua lista perché da psicologo clinico ho abbastanza traumi secondari nel mio lavoro diurno che mi rende vigile a proteggermi durante le ore libere. Di solito non sono attratto dai ricordi come genere. Basti dire che la nozione di famiglia sopravvissuta mi stava intrigando come un Oregoniano abituato a sentire termini come “fuori dalla griglia” e “anti-establishment” sul regolare.

Mentre passavo in rassegna le recensioni di Educated su Amazon, sono rimasto colpito dalla polemica. Sebbene ci sia stato un supporto schiacciante per il libro, ci sono state anche accuse di più finzione che realtà. Individui di ogni ceto sociale, sia quelli noti alla famiglia Westover che al di fuori del loro mondo, hanno completamente soppesato. Ciò che è mancato forse durante tutto il dialogo non è solo la storia di una giovane donna brillante e profondamente coraggiosa che fugge da una vita di abusi ma piuttosto una storia di formazione dell’identità di fronte alla grave malattia mentale dei genitori.

In Educated , Westover descrive un’infanzia profondamente inquietante il cui impatto duraturo semplicemente non può essere negato. Se la storia è esagerata o meno, se anche un quarto di quello che le è successo era vero, sarebbe comunque considerato a dir poco traumatico. L’enorme numero di volte in cui si verificano ustioni, membri della famiglia insanguinati e incidenti stradali multipli è sufficiente per fornire un PTSD individuale.

Aggiungete a ciò un fratello che per l’account fornito nella memoria dovrebbe in realtà essere contattato da Child and Protective Services (CPS). Come terapeuti, iniziamo ogni sessione di assunzione con limiti alla riservatezza, una delle quali è la conoscenza dell’abuso o dell’abbandono di un adulto minorenne o con difficoltà. Ciò significa che quando ero uno stagista presso il centro di consulenza studentesca di UC Berkeley, la semplice menzione di un padre che in precedenza era abusivo con esposizione corrente o accesso a minori avrebbe garantito una telefonata a CPS. Inoltre, le minacce e la violenza insinuate dal fratello di Westover, Shawn, ritengono necessario un appello alla polizia attraverso la famosa legge Tarasoff della California, altrimenti nota come “dovere di avvertire”.

Disturbare tutto il libro era, naturalmente, la propensione di Westover a rivedere continuamente la scena del crimine. L’unica certezza che avevo di essere ancora viva era semplicemente il fatto che il libro fosse stato pubblicato post-hoc. Mentre raccontavo e leggevo ad alta voce passaggi del libro a mio marito, anche lui era scioccato dal fatto che Westover si permettesse di rimanere sola con Shawn ancora e ancora. “Ha la Sindrome di Stoccolma?” Mi chiese astutamente. Sebbene non l’avessi mai considerato, essendo così assorbito dal ricordo, ci sono buone probabilità che avesse assolutamente ragione. C’è un legame che accade tra vittima e rapitore e non c’è dubbio che Tara sia stata la vittima delle buffonate violente e abusive di Shawn.

Apprezzato in tutto il libro di memorie è stata la stessa indagine di Westover sulla possibilità della sua “pazzia”, ​​per così dire. Stava immaginando cose, era il suo ricordo di cui fidarsi? Poteva trovare prove? Questi sono gli aspetti stimolanti della sua storia. Mentre la prova viene cercata nei conti e nell’inquisizione in prima persona, sono necessarie poche prove quando si esaminano le ramificazioni psicologiche di questi eventi. Non dobbiamo guardare oltre la perdita di Westover del suo primo amore e della sua seconda relazione significativa per vedere quanto profondamente i problemi familiari possano invadere e distruggere futuri sindacati duraturi. I crolli mentali di Westover, i resoconti di svegliarsi urlando per le strade, di stare a letto tutto il giorno non è diverso da una propaggine della malattia mentale di suo padre che spunta un piccolo seme dentro di lei. Dopotutto, non si tratta solo di predisposizione genetica, ma anche di fattori di stress ambientale in cui si sviluppa una grave malattia mentale.

E ‘stato scoraggiante leggere i primi pennelli di Westover con il pulchritude d’Italia giustapposti con e-mail disperate e chiamate da una famiglia lontana. Il conflitto è molto reale e uno di quelli che molti di noi hanno affrontato: come onoriamo le nostre famiglie, specialmente quando la malattia mentale causa una tale distruzione profonda nella nostra stessa equanimità? L’auto-cura e i confini che noi terapeuti spesso attribuiscono alla realtà sono che senza un nostro pieno, stiamo solo svuotando le nostre energie vitali quando ci occupiamo dei bisogni degli altri. È quel video aereo onnipresente di proteggere la nostra maschera prima di quelli degli altri vicino a noi.

Che sia completamente preciso o solo parzialmente così, Educated è una lettura stimolante e stimolante sul fuoco dentro ognuno di noi per superare le avversità, se dovessimo lottare abbastanza duramente per questo. Come un contemporaneo di Westover (siamo nati a distanza di un anno), ricordo una vita costellata di schermi e media molto meno che hanno incoraggiato la lettura di testi con pagine che potevi tenere tra le mani. Come terapeuta per i giovani adulti, molti dei quali provengono da molti privilegi, sono colpito dal modo in cui alcuni hanno combattuto per la loro istruzione come Westover, mentre altri lo sprecano dicendo che tutta la vita oltre i loro schermi è noiosa.

Storie come quelle di Westover ci ricordano il privilegio dell’educazione, delle opportunità e del vero significato della diversità. Non si tratta solo di politiche di genere, guerre razziali o controllo delle armi. È abbastanza ironico anche capire come un piccolo sottogruppo di coloro che controllano i media non mostri quasi l’immagine completa di cosa significhi essere un americano. La storia dei Westovers è solo una delle tante che ha vissuto una recessione, difficoltà economiche, istruzione limitata e malattie mentali. In effetti, a malapena la vedo come una storia del mormonismo, solo un sottotesto che indugia sullo sfondo. Il fondamentalismo avviene in molte delle principali religioni. Sono grato che tali storie vengano pubblicate in quanto sono le storie che devono essere ascoltate. Mentre a volte Educated è straziante, ci sono anche momenti incredibilmente teneri di un fratello che lascia dietro di sé un amato CD di musica per coro per una sorella, e lei che studia su una scrivania prestata che lavora per la sua educazione. È una storia che incoraggia la profonda riflessione in ognuno di noi su come diventiamo ciò che siamo una volta fuori dall’ombra della famiglia.

Solutions Collecting From Web of "La psicologa prende su Memoria di Tara Westover, educata"