La psicoanalisi oggi

Bill Lewis/ Wikimedia Commons
Il sogno nel frutteto, pittura acrilica su tela, artista Bill Lewis, 2011
Fonte: Bill Lewis / Wikimedia Commons

Le esperienze dell'infanzia e i conflitti inconsci che ne derivano sono al centro della terapia psicoanalitica. È attraverso la dinamica del transfert e del controtransfert che queste esperienze infantili, il dolore e il piacere di esse vengono alla luce all'interno di questa relazione terapeutica.

Il transfert è l'investimento emotivo ed erotico del paziente nell'analista; controtransfert è l'investimento corrispondente dell'analista nel paziente. In questo scambio, questo campo di sentimenti reciprocamente condiviso, viene creata una nuova esperienza di relazione umana per il paziente. Aiutato dal punto di vista dell'analista, l'analizzando è in grado di rivivere il proprio passato con maggiore comprensione e, in tal modo, diventare più libero da esso.

La relazione dovrebbe, in sostanza, essere un'alleanza fiduciosa. Ma anche i momenti di sfiducia, se portati a parole, possono essere utili, illuminando il modo in cui la storia del paziente costruisce le loro relazioni nel presente. L'associazione libera, i sogni, la fantasia e gli slittamenti della lingua sono tutti indizi sui modi in cui ci muoviamo nel mondo attraverso forze inconsce. Mentre questi segni rivelatori sono interpretati dall'analista, il paziente rimane il giudice ultimo dell'accuratezza dell'interpretazione e dell'arbitro della sua verità vivente.

In modo ottimale, l'analista è in grado di osservare le proprie associazioni e le proprie risposte emotive in modo distaccato durante le sedute, come se osservasse i propri pensieri fluttuare in un ruscello. L'attenzione a questa réverie interiore durante il lavoro clinico è una ricca fonte di comprensione del paziente, di fare interpretazioni perspicaci e quindi di portare preziose conoscenze alle abitudini di intimità del paziente e al loro modo di relazionarsi con gli altri.

Vale la pena menzionare alcuni dei cambiamenti che la professione ha subito dopo Freud, anche se i suoi concetti di base persistono. La comprensione del genere è cambiata radicalmente dai tempi dell'Europa vittoriana: entrambi i sessi, maschio e femmina, hanno pulsioni attive e passive. La fase pre-edipica tra madre e figlio ha assunto un ruolo più importante di indagine nella ricerca e nella pratica clinica, dando meritata attenzione all'importanza di questo primo legame interpersonale. Speriamo che il nutrimento materno del bambino abbia varie dimensioni; è sia un'alimentazione letterale che emotiva. In altre parole, non è solo latte ricevuto dal bambino, ma anche amorevole cura, dolcezza. Hai mai visto un bambino cercare di nutrire la madre? Gli umani hanno un innato desiderio di ricambiare per l'amore che hanno ricevuto. Questa è una costrizione alla ripetizione fortunata. Abbiamo un istinto di affetto che ci porta ad identificarci con l'allevatore, così come con l'aggressore.

Non sono d'accordo con l'ipotesi, sostenuta da molti, che il trattamento psicoanalitico richieda un costo esorbitante. Il mio ultimo analista una volta mi ha detto che questa è la più grande resistenza alla crescita emotiva. Molti istituti di formazione in tutto il mondo hanno scale mobili e analisti o candidati dedicati alla salute mentale.

_____________________

Una versione di questo articolo appare nel Journal of Psychiatry Open Access.

Seguimi: www.twitter.com/mollycastelloe

Solutions Collecting From Web of "La psicoanalisi oggi"