La pornografia (sessuale) è una vera dipendenza?

C'è un grande dibattito sul fatto che la pornografia abbia o meno dipendenza. La dipendenza dalla pornografia è controversa anche tra i terapeuti professionisti. Questo dibattito si è acceso quando la quinta edizione del Manuale statistico diagnostico per i disturbi psichiatrici (DSM-V) per terapeuti non includeva la dipendenza sessuale come diagnosi clinica. Molti professionisti si sono chiesti ad alta voce cosa significhi questo per i terapisti professionisti ei loro clienti che cercano aiuto per la dipendenza sessuale, inclusa la dipendenza dalla pornografia (vedi l'articolo di Alexandra Katehakis Sex Addiction Beyond DSM-V ).

I due motivi per cui la compulsività sessuale non era inclusa nel DSM-V derivano dalla mancanza di ricerca e dalla mancanza di un elenco concordato di comportamenti sintomatici. Questo dovrebbe essere previsto poiché lo studio della compulsività sessuale è relativamente nuovo. Tuttavia, non essere incluso nel DSM-V non significa che non esiste. Per esempio, confronta questa situazione con la graduale realizzazione della nostra società sui pericoli del fumo. Per anni, il fumo è stato accettato e la società non era a conoscenza dei rischi per la salute. Infatti, dagli anni '20 fino agli inizi degli anni '70, le compagnie del tabacco utilizzavano i medici per promuovere il fumo per l'irritazione della gola. (Vedi i dottori Throat Tobacco Led a soffiare fumo)

Sappiamo ora che milioni hanno perso la vita a fumare sigarette. È facile scuotere la testa e dire "Cosa stavano pensando?" Criticare i responsabili delle decisioni non riportare indietro le vite perse, ma osservare e osservare i nostri attuali punti ciechi come una società potrebbe aiutarci a prevenire la perdita di individui e famiglie compulsività sessuale. Forse uno dei nostri punti ciechi sta riducendo al minimo la sfida che gli individui e le coppie provano a causa dell'ipersessualità.

Anche se il DSM-V non includeva un codice di diagnosi clinica per la compulsività sessuale, i terapeuti professionisti ei centri per il ricovero sono pieni di uomini e donne che hanno perso il controllo sui loro comportamenti sessuali. Inoltre, i genitori si stanno sforzando di trovare aiuto per i loro ragazzi che sono stati esposti alla pornografia in media all'età di undici anni. Le vite di questi individui sono state alterate dall'eccessiva esposizione alla pornografia e ad altri comportamenti sessuali. Poiché ci viene chiesto di trattare gli effetti devastanti dell'ipersessualità nei nostri uffici e centri di trattamento, cosa dovremmo fare noi come terapeuti o dire? Hai un fumo e la tua gola si sentirà meglio? Semplicemente non possiamo ignorare la richiesta di aiuto. Gli individui in difficoltà e le loro famiglie hanno bisogno di sostegno e convalida per i loro pensieri, emozioni e comportamenti fuori controllo che sembrano e sembrano le altre dipendenze che trattiamo noi professionisti.

Mentre il dibattito continuerà sulla compulsività sessuale, la necessità di aiutare chi è nel bisogno non diminuirà. In effetti, il numero di medici che cercano una formazione professionale da organizzazioni come l'International Institute for Trauma and Addiction Professionals (IITAP) che certifica i terapeuti nel trattamento della dipendenza sessuale continua a crescere. Attualmente, i terapeuti e gli altri che vogliono aiutare si stanno arrampicando per aiutare coloro che stanno soffrendo. La necessità di informazioni accurate e utili non potrebbe essere maggiore e coloro che cercano aiuto per i comportamenti ipersessuali e i loro cari necessitano di una guida chiara e di strumenti di trattamento efficaci.

Non hanno bisogno di sentirsi dire che non esiste una cosa come la compulsività sessuale (dipendenza). È come dire a qualcuno malato di cancro che il cancro non esiste. Ciò di cui hanno bisogno è una prova che convalida la loro esperienza. Fortunatamente, i ricercatori stanno guadagnando slancio in questo settore e ora hanno una migliore comprensione di ciò che la pornografia fa al cervello. In un recente esempio, la dottoressa Valerie Voon dell'Università di Cambridge ha scoperto: "La pornografia attiva l'attività cerebrale in persone con comportamenti sessuali compulsivi – comunemente noti come dipendenza dal sesso – simile a quella scatenata da droghe nel cervello dei tossicodipendenti". che ciò non significa che la pornografia stessa sia avvincente, ma che metta in evidenza regioni del cervello simili a quelle con dipendenze da droghe. Gli autori suggeriscono che 1 su 25 o il 4% della popolazione potrebbe avere a che fare con la dipendenza sessuale. Questo studio è stato pubblicato sulla rivista PLOS ONE. (Vedi di più su: http://www.cam.ac.uk/research/news/brain-activity-in-sex-addiction-mirrors-that-of-drug-addiction#sthash.2emonJlv.dpuf)

Questo è uno dei primi studi che ha esplorato gli effetti della pornografia sul cervello di individui che sono utenti compulsivi della pornografia. Chiaramente, ci sono così tante domande che devono essere discusse e risolte. Ecco un breve elenco di domande relative al consumo e all'ipersessualità della pornografia:

  1. Che cosa causa a una persona di vedere compulsivamente la pornografia e correre rischi che potrebbero causargli la perdita di un lavoro o di una famiglia?
  2. Qualcuno può essere un utente occasionale della pornografia come una persona può essere un bevitore sociale?
  3. C'è un punto critico in cui una persona semplicemente perde l'autocontrollo con la pornografia? Ad esempio, i ricercatori che studiano la dipendenza da nicotina credono che se una persona fuma 100 o più sigarette sono dipendenti dalla nicotina. C'è un numero di volte in cui una persona può vedere la pornografia e diventa dipendente dalla pornografia?
  4. Quali sono le conseguenze a lungo termine (mentalmente ed emotivamente) per chi guarda quotidianamente la pornografia per mesi e anni?
  5. La visualizzazione frequente della pornografia altera il modo in cui una persona si avvicina alle relazioni?

Queste sono solo alcune delle domande che devono essere affrontate.

Nel frattempo, dovremmo essere in grado di educare le persone alla ricerca di aiuto in modo che loro e i loro cari possano trovare la guarigione. Il Dr. Patrick Carnes e altri professionisti hanno sviluppato strumenti di valutazione progettati per affrontare la compulsività sessuale. Per maggiori informazioni su questo è possibile visitare recoveryzone.com

Un'altra valutazione che i medici usano per valutare la compulsività sessuale è l'Hypersexual Behaviour Inventory (HBI-19) scritto dal Dr. Rory Reid e dai suoi colleghi. Questa è una valutazione valida che esamina l'ipersessualità. Infine, alcuni anni fa, ho creato una valutazione che si concentra specificamente sull'uso della pornografia. Se sei interessato a fare questa valutazione, clicca su questo link (Valutare la dipendenza da pornografia-V2).

Segni da cercare nella dipendenza

Ci sono segni comuni di dipendenza. Includono, ma non sono limitati a:

  • Comportamento compulsivo che porta alla perdita di controllo
  • I tentativi di fermarsi non hanno successo nonostante le potenziali conseguenze negative
  • Preoccupazione con l'attività
  • Maggiore necessità di altro
  • Tolleranza: quello che una volta era sufficiente non lo è più
  • Sintomi di astinenza

Se vuoi saperne di più sulla pornografia e la dipendenza sessuale, ti suggerisco le seguenti risorse:

Organizzazioni nazionali

  1. Istituto internazionale per trauma e terapisti delle dipendenze (www.iitap.com)
  2. Società per l'avanzamento della salute sessuale (www.sash.net)

Gruppi di supporto in 12 passaggi

  1. Sexaholics Anonymous (www.sa.org)
  2. Sex Addicts Anonymous (www.saa-recovery.org)
  3. Sex and Love Addiction (www.slaafws.org)
  4. Spero e aiuto per la famiglia e gli amici dei sexaholics (www.sanon.org)

Centri di trattamento ospedaliero specializzati nel trattamento della dipendenza sessuale

  1. Life Healing Center (www.life-healing.com)
  2. Elementi Behavioral Health (www.elementsbehavioralhealth.com)
  3. The Meadows (www.themeadows.com)

 

Supporto educativo

  1. Addo Recovery (www.addorecovery.com)
  2. Integrità restaurata – Aiuto per gli uomini cattolici e le loro famiglie (www.integrityrestored.com)
  3. Aiuto sessuale (www.sexhelp.com)

Se tu o una persona cara stai combattendo con l'uso compulsivo di pornografia o altri comportamenti sessuali, ti preghiamo di contattarci. C'è aiuto disponibile e questo è un vero problema. Basta chiedere agli esperti che hanno combattuto per reclamare la propria vita.

Solutions Collecting From Web of "La pornografia (sessuale) è una vera dipendenza?"