La parola più tossica (non a quattro lettere) in qualsiasi relazione

Photographee.eu/Shutterstock
Fonte: Photographee.eu/Shutterstock

La "magia" di San Valentino è finita da tempo. Ora devi affrontare la realtà che le cene a lume di candela e i doni materiali non sono le cose che veramente sostengono relazioni sane. Ma molte persone altrimenti intelligenti e laboriose lottano ancora per diventare partner emotivamente sani. Un modo per migliorare la tua relazione: smetti di "doverti" in tutto ciò che ami!

Ho praticamente eliminato la parola dovrebbe dal mio vocabolario. Coerentemente con i principi della terapia cognitiva, credo che questa parola generi una dinamica di controllo e giudizio. Pensare "dovrebbe" a qualcuno che ami, o essere sul lato ricevente di un "dovrebbe", crea energia negativa e, nel tempo, può essere tossico per qualsiasi relazione, specialmente amorevole.

Mentre scrivo nel mio libro, Perché non riesci a leggere la mia mente? se i partner nascondono pensieri tossici interiorizzati e nascosti, anche le esercitazioni di ascolto riflessivo non possono esporre questi pensieri di fondo che riducono l'empatia. Ad esempio, se un partner sta dicendo: "Ho bisogno che tu per favore ti riprenda più spesso", eppure interiormente pensando : "Sarai sempre un idiota", allora nessuna parafrasi si sbarazzerà di questa credenza sottostante tossica. Affinché un partner tossico-pensante possa beneficiare di questa situazione, deve prima essere disposto a sfidare il pensiero tossico. In questo caso, il modo di contestare il pensiero tossico potrebbe essere: "Lei mi porta molta gioia e mi ama profondamente, ma non è giusto che sia rigidamente e irrispettosamente in attesa che lei diventi più ordinata. Mi aiuterà a ricordare a me stessa che, a parte ciò, è una madre ancora molto educante, è davvero dolce con la mia famiglia e persino una grande cuoca ".

Quando le coppie in difficoltà entrano per la prima volta nel mio ufficio, spesso sembrano ferite a piedi. Spesso riferiscono che il modo problematico con cui comunicano tra loro è la vera ragione per cui hanno problemi di relazione. Mentre questa spiegazione ha qualche merito, di solito sono ignari di qualcosa di molto più vicino, i loro pensieri tossici.

Non riesco a contare il numero di volte in cui le coppie hanno condiviso di aver visto un consigliere in passato che le ha istruite nella pratica dell'ascolto riflessivo. Questo esercizio di solito comporta che ogni persona affermi come si sente. L'altro partner ascolta e parafrasa ciò che è stato ascoltato e riceve un feedback su quanto accuratamente ha ascoltato.

Penso che questo esercizio, che tende ad essere un'attività di "go to" per i terapeuti di molte coppie, possa avere un valore considerevole. Ma ciò che esce dalle nostre bocche riflette davvero i nostri veri pensieri interiori ? Tristemente, anche mentre pratichi questa tecnica, una raffica di pensieri tossici interiori intensi e carichi di emozione risulteranno comunque probabilmente con un partner impegnato nel piano "bottle-it-up-and-explode-later".

E sappiamo tutti che non è un modo produttivo, sano di stare in una relazione d'amore.

Tornando alle osservazioni iniziali sopra, dobbiamo riconoscere che molti pensieri tossici iniziano con Should . In questo modo tendiamo a "doverci" in tutti i nostri partner, e anche se pensiamo che lo stiamo facendo solo nella privacy delle nostre menti, può venire fuori nel nostro tono o nelle nostre azioni, spesso lasciando un partner sperimentare un diverso parola che si forma con Sh .

Se hai intuito che questa parola è vergogna , hai ragione. Ma se riesci a sostituire i tuoi doveri con i desideri, molti pensieri tossici potrebbero essere evitati. Provalo:

  • Invece di "Dovresti sapere come mi sento", prova (pensando e) dicendo "Vorrei che mi ascoltassi per favore".
  • Invece di "Non dovresti inventarlo", prova (pensando e) dicendo: "Vorrei prendere in considerazione ciò che stai dicendo. Per favore lasciami stare seduto per un po 'prima che risponda. "

Mi stupisce il modo in cui i pensieri tossici nelle coppie avvengono così incessantemente ma così spesso al di fuori della vera consapevolezza. Prendersi il tempo per essere consapevoli, prendere i tuoi pensieri tossici e contestarli o modificarli porteranno te e il tuo partner in un posto molto migliore nella vostra relazione.

Per ulteriori informazioni sulle relazioni tossiche, vedere "Tre segni che si trovano in una relazione tossica".

Il Dr. Jeffrey Bernstein è uno psicologo con più di 23 anni di esperienza specializzata in terapia per l'infanzia, l'adolescenza, le coppie e la famiglia. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Counseling Psychology presso la State University di New York ad Albany e ha completato il suo tirocinio post-dottorato presso il Centro di consulenza dell'Università della Pennsylvania. È apparso su The Today Show , Court TV come consulente esperto, CBS Eyewitness News Philadelphia, 10 anni! Philadelphia-NBC e radio pubblica. Bernstein ha scritto quattro libri -10 Days to a Less Defiant Child (Perseus Books, 2006), 10 Days to a Less Distracted Child (Perseo, 2007), Perché non riesci a leggere la mia mente? e Mi piace il bambino che ami (Perseo, 2009).

Solutions Collecting From Web of "La parola più tossica (non a quattro lettere) in qualsiasi relazione"