La nuova era dell'angoscia

Si sta preparando una nuova era di ansia. Per capire perché, guardati intorno.

pixabay at pexels
Fonte: pixabay su pexels

Uno dei centri preferiti del "freddo" è appena stato distrutto. Nel pacificamente piacevole paese vinicolo californiano, i residenti si svegliavano al vento che soffiava. In pochi minuti, le loro case furono ridotte in cenere ei loro veicoli furono sciolti. Non avevano avvertimenti. Nella luce del mattino, si alzarono e videro che era tutto finito.

A Las Vegas, 22.000 spettatori hanno felicemente ballato, urlato e cantato. Molti avevano volato per migliaia di miglia per vedere le stelle preferite, credendo che le esplosioni di fuoco automatico facessero parte dello spettacolo fino a quando non hanno visto cadere i loro amici. L'uomo che ha sparato a oltre 500 persone non ha potuto vedere le sue vittime. Le pallottole piovevano come artiglieria. Non si preoccupò di fornire la sua ragione per omicidio di massa. Era un pensionato benestante, un "bravo ragazzo" che non infastidiva i vicini.

Nei Caraibi, tre uragani di categoria 4 e 5 si sono formati in quattro settimane. Le isole abitate per secoli furono completamente distrutte nella misura in cui tutti gli abitanti dovevano evacuare. Alcuni potrebbero non tornare mai più.

Sette milioni di persone sono fuggite dalla Florida, riconoscendo la minaccia esistenziale di un uragano alle loro case, ai loro mezzi di sostentamento e alle loro vite. Il commonwealth di Puerto Rico ha perso il potere, seguito da cibo e acqua. Un territorio con una popolazione superiore a 21 stati ancora, sei settimane dopo, fornisce meno di un quarto della sua popolazione al potere. Un'economia in frantumi, scuole chiuse e un milione di persone senza acqua potabile è l'eredità della distruzione di Maria.

Nell'Asia settentrionale e nel Nord America, i leader politici commerciano minacce di annientamento nucleare. Il capo della nazione più potente del mondo ha dichiarato che avrebbe "totalmente distrutto" una nazione di 25 milioni di persone. Quando il suo segretario di stato era partito per iniziare i colloqui di pace, gli disse di non sprecare il suo tempo. Ha poi sfidato lo stesso uomo, ex capo della Exxon, a competere con lui in un test del QI. Sapeva chi avrebbe vinto.

Nessuna meraviglia che le benzodiazepine rotolino dagli scaffali della farmacia. Qual è il cittadino medio che vive con tutta questa paura? Plenty.

Il percorso a quattro pieghe

La paura e l'ansia sono incorporate nei nostri geni, nelle nostre ossa e nel nostro cervello, così come i modi per controllarli. Modi che possono anche renderci sani.

Puoi definire la salute almeno in quattro modi: benessere fisico, mentale, sociale e spirituale (significato e scopo). Puoi usarli ognuno per renderti meno ansioso.

Fisico: esci e cammina. Molti di noi si sentono meno tesi all'esterno, alla luce del sole, nella natura. Dirigiti verso un parco. Conosci il tuo quartiere. Se riesci a camminare ogni centimetro. Per preservare la tua comunità, aiuta a conoscerla.

Mentale: usa semplici tecniche di scrittura per esplorare soluzioni ai problemi che ti rodono. Elenca alcuni dei più importanti e i tuoi piani per risolverli ogni giorno. Ogni giorno, valuta quali piani funzionano. Quando non lo fanno, cambiale. Concentrati incessantemente su soluzioni, di ogni tipo. Questo è il cuore creativo dell'intelligenza biologica che ti mantiene in vita.

Sociale: connettiti. Non solo online, ma localmente. Amici, conoscenti, colleghi fanno molto di più che ridurre il rischio di infarto e ictus. Possono ascoltare, discutere, conversare, convincere. Siamo animali sociali e siamo molto meno ansiosi quando sappiamo che non siamo soli. Siamo meno ansiosi quando sappiamo che gli altri ci guardano le spalle.

Spirituale: fai ciò che puoi che è significativo e propositivo per fissare l'ansia della vita quotidiana. Alcune cose che non puoi cambiare. Alcune cose che puoi cambiare, ma è troppo difficile da realizzare. Questi calcoli possono cambiare rapidamente quando stai facendo del lavoro per avvantaggiare gli altri.

Perché l'azione collettiva sposta spesso il mondo. Le ansie che hai, sia per il futuro del tuo bambino o il tuo mutuo, la città in cui vivi o gli alberi che proteggono la tua casa, sono anche le ansie degli altri. Condividere li aiuta. Agire per risolverli funziona ancora meglio.

L'azione spesso attenua l'ansia, così come la semplice attenzione ai compiti della vita quotidiana. Il mondo è stato pericoloso finché c'è stato un mondo. Nonostante tutte le nostre paure, siamo più ricchi, più numerosi, più capaci e fisicamente più sani dei nostri antenati. La capacità è lì se la volontà e i mezzi collettivi sono presenti.

I propagandisti ti diranno che le tue vere paure sono senza fondamento. Creano paure infondate degli altri e delle loro intenzioni. I social media rendono la propaganda più efficace e la propaganda può spostare più rapidamente la politica rispetto all'economia e all'ecologia.

Tuttavia alla fine, la negazione fallisce. Come gli operatori sanitari possono dirti, alla fine, la realtà riafferma il primato. Spesso il modo migliore per affrontare le ansie è annotarle, osservarle e lavorare per risolverne le cause. Solo l'avvio del processo può aiutare la tua ansia a fuggire.

Solutions Collecting From Web of "La nuova era dell'angoscia"